Ascite negli animali domestici: le 4 principali cause

23 settembre, 2020
La presenza di liquido nelle cavità corporee solitamente indica che c'è qualcosa che non va. In questo articolo vi mostriamo alcune delle cause più comuni dell'ascite negli animali domestici.

La cavità addominale si trova immediatamente sotto il torace, dietro il diaframma, e arriva fino al bacino. Contiene la maggior parte delle viscere coinvolte nella digestione, oltre all’apparato urinario e a quello riproduttivo. In un individuo sano, non dovrebbe esserci liquido in questa cavità. Tuttavia, molti animali domestici ad un certo punto della loro vita soffrono di ascite.

Infatti, l’accumulo di liquido è detto ascite. Non è rilevabile ad occhio nudo fino a quando la quantità è tale da gonfiare l’addome. Il liquido comprime le viscere e i vasi addominali, ma anche la cavità toracica.

Pertanto, è un problema serio e deve essere diagnosticato correttamente per rimediare. Scopriamo insieme 4 cause che provocano l’ascite negli animali domestici.

Cause dell’ascite negli animali domestici

Le quattro cause più frequenti di ascite negli animali domestici sono:

Sangue nell’addome

Le cause sono molteplici: il sanguinamento può provenire da organi diversi, ma i più frequenti sono il fegato e la milza. Di solito deriva da:

  • Un trauma.
  • La rottura di una neoplasia intra-addominale. Nei cani, gli emangiosarcomi nella milza sono abbastanza comuni.
  • Una coagulopatia. Queste patologie purtroppo sono abbastanza comuni. Sono causate dall’ingestione di veleno per topi.

Il sanguinamento nell’addome degli animali domestici va curato con estrema urgenza.

Cane a pancia in su.


Peritonite

La peritonite, per definizione, è l’infiammazione della membrana sierosa che circonda l’addome. Può essere settica (cioè con la presenza di batteri) o meno. In caso di peritonite settica, il liquido addominale contiene solitamente neutrofili degenerati.

La causa più comune di peritonite settica è una rottura o perforazione del tratto gastrointestinale. Questo fa sì che i batteri intestinali si liberino nell’addome, generando una grave infezione.

La peritonite non settica può essere causata dai processi infiammatori che coinvolgono le viscere, come la pancreatite o l’epatite. Nei gatti, la peritonite infettiva felina (FIP) non è quasi mai settica.

Un caso particolare: la peritonite biliare

Questo tipo di peritonite si verifica quando la cistifellea si rompe e il suo contenuto viene rilasciato nella cavità addominale. Le cause della rottura possono essere un trauma, una neoplasia, calcoli biliari, ecc.

Generalmente, la peritonite biliare è asettica. Tuttavia, la bile può contenere batteri se proviene da una cistifellea infetta. Ciò significa che la prognosi è più complicata.

Rottura della vescica

La rottura della vescica è il risultato di una rottura del tratto urinario, la più comune delle quali è una rottura della vescica. Di conseguenza, l’urina si accumula nella cavità addominale e provoca la peritonite a causa dell’irritazione chimica. È una delle cause più frequenti di ascite nei pazienti che hanno subito vari traumi.

Nei gatti, ad esempio, la rottura della vescica è comune dopo una caduta da un’altezza considerevole.

Ascite chilosa

È dovuta all’accumulo di liquido nell’addome dovuto alla rottura o all’ostruzione dei dotti linfatici addominali. A differenza di quanto accade con gli esseri umani, questa patologia è molto rara nei cani e nei gatti.

Il fluido è composto da bile, succo pancreatico e lipidi che vengono prodotti nell’intestino durante la digestione dei cibi grassi. Viene catturato dai vasi linfatici e, se questi si rompono, si verifica l’ascite.

Di solito si verifica nei gatti anziani, con un’età media di 11 anni. Di solito è dovuta ad una neoplasia intra-addominale.

L’ascite ha sempre origine nelle nel tratto urinario o digestivo?

La risposta è no. Infatti, una delle fonti più comuni di ascite, sia nel torace che nell’addome, è il sistema circolatorio. Ad esempio, l’insufficienza cardiaca del lato destro fa sì che il sangue si accumuli nelle vene. Questo di solito causa gonfiore alle estremità e all’addome.

Test per l'ascite dal veterinario.

Altri esempi potrebbero essere trombosi, ipertensione e ipoproteinemia. Pertanto, l’ascite non ha sempre origine nel tratto digestivo o urinario. Per questo motivo è così importante fare una buona diagnosi e conoscere bene l’origine della fuoriuscita. Solo in questo modo il veterinario sarà in grado di procedere con la cura adeguata.

  • Cavidad abdominal [Internet]. Es.wikipedia.org. [cited 3 July 2020]. Available from: https://es.wikipedia.org/wiki/Cavidad_abdominal#:~:text=La%20cavidad%20abdominal%20es%20la,encima%20de%20la%20cavidad%20p%C3%A9lvica.
  • Hemoabdomen en perros y gatos: Una urgencia quirúrgica – Clinica veterinaria Madrid [Internet]. Clinica veterinaria Madrid. 2020 [cited 7 July 2020]. Available from: http://clinicaveterinariamadrid.es/hemoabdomen-perros-gatos-una-urgencia-quirurgica/#:~:text=Nos%20referimos%20a%20hemoabdomen%20en,son%20de%20h%C3%ADgado%20o%20bazo.
  • Caballero D, Franch B, Riera X. Quiloabdomen felino: caso clínico [Internet]. Barcelona; 2003 [cited 7 July 2020]. Available from: https://www.avepa.org/
  • King L, Boag A. BSAVA manual of canine and feline emergency and critical care. 2nd ed.