5 differenze tra gli scimpanzé e i bonobo

12 ottobre, 2020
Gli scimpanzé e i bonobo sono due specie molto simili, ma allo stesso tempo più diverse di quanto si possa immaginare. Scoprite perché leggendo questo articolo.

I primati sono gli animali più simili a noi umani, ma all’interno dei loro numerosi generi troviamo più varietà che nella nostra specie. Infatti, esistono più di cento specie diverse e tra queste ci sono gli scimpanzé e i bonobo, con i quali condividiamo il codice genetico: sono i nostri parenti animali più stretti.

Scimpanzé e bonobo appartengono allo stesso genere, Pan, e abitano le regioni dell’Africa centrale e occidentale, separate dal fiume Congo.

Sono specie molto simili, tanto che si sono incrociate in due occasioni nel corso della loro storia evolutiva, ma differiscono per i tratti fisici e soprattutto per i comportamenti. Vi mostriamo le differenze tra scimpanzé e bonobo tra i due in questo articolo.

5 differenze tra scimpanzé e bonobo

1. Divisi da un fiume

L’habitat di entrambi questi primati è ben definito: gli scimpanzé vivono sulla sponda nord del fiume Congo, mentre i bonobo vivono sul lato sud. Si ritiene che questa caratteristica geografica sia stata il fattore chiave che ha avviato il processo di differenziazione delle due specie, attraverso l’isolamento riproduttivo degli esemplari su entrambe le sponde del fiume.

Gli scimpanzé vivono in una regione più ampia della mappa africana: pensate che possono essere trovati in circa 21 paesi diversi del continente, dal Senegal a ovest alla Tanzania a est. Ciò significa che vivono in ecosistemi molto vari: foreste tropicali, foreste di montagna, paludi e savane.

Questa grande diversità nel loro habitat indica una grande capacità di adattamento, dalle zone più frondose e umide a quelle più aride con sbalzi di temperatura e umidità durante tutto l’anno e con lunghi periodi di siccità. I bonobo, al contrario, hanno una distribuzione più ristretta ed è raro vederli al di fuori del loro habitat naturale.

Primo piano di uno scimpanzè.


2. Scimpanzé e bonobo: una differenza di taglia

I bonobo sono più piccoli degli scimpanzé e i loro arti sono più lunghi e snelli, non muscolosi come quelli dei loro parenti. I giovani nascono con la faccia nera, a differenza degli scimpanzé, che ce l’hanno rosa per poi scurirsi gradualmente.

Sebbene entrambe le specie di primati possano stare in piedi e siano in grado di camminare, i bonobo si muovono con maggiore frequenza. Come possiamo vedere, non solo la fisiologia è un fattore differenziale, poiché mostrano anche comportamenti diversi quando si muovono.

3. Gli scimpanzé sono aggressivi e territoriali

Entrambe le specie vivono in gruppi sociali, ma gli scimpanzé sono molto più aggressivi dei bonobo e tendono a difendere strenuamente il loro territorio. Le guerre tra diverse tribù di scimpanzé sono comuni. I bonobo sono pacifici e di solito non ci sono combattimenti per il territorio tra i gruppi.

4. La società matriarcale dei bonobo

A differenza di molte specie animali, i bonobo vivono in comunità guidate da donne. La loro organizzazione sociale è molto diversa dai gruppi sociali degli scimpanzé, dove ci sono degli stati sociali ben definiti e tutti (maschi e femmine) sono dominati da un maschio alfa.

Nei gruppi di bonobo, il potere delle femmine è tale che le madri aiutano i loro figli a procreare solo maschi. In questo modo, i maschi aumentano le loro possibilità di accoppiamento fino a tre volte.

Le madri accompagnano i loro figli nei luoghi dove si trovano le femmine fertili e intervengono se ci sono concorrenti. Possono perfino anche arrivare a inseguire i maschi rivali se necessario.

I giovani maschi di bonobo rimangono con la madre fino a quando non sono adulti. Al contrario degli scimpanzé, i cui maschi solitamente vengono svezzati all’età di quattro o cinque anni per poi diventare indipendenti intorno ai nove.

Il ruolo della madre è fondamentale per la sopravvivenza dei piccoli. Per questo motivo gli scimpanzé mantengono un legame materno molto forte, a differenza dei bonobo. Inoltre, i giovani maschi possono formare delle coalizioni tra loro e sfidare il maschio alfa del loro gruppo.

Bonobo nella foresta.

5. Il sesso per evitare la violenza e ridurre lo stress

Senza dubbio, una delle caratteristiche che rende famosi i bonobo pacifici e li differenzia dagli altri primati è il sesso. Le relazioni sessuali hanno una funzione molto importante nelle comunità di bonobo, poiché si tratta più di un’interazione sociale o comunicativa che di un mezzo riproduttivo.

Ci sono accoppiamenti tra sessi diversi ma anche fra esemplari dello stesso sesso. Infatti, non è raro vedere due bonobo maschi o due femmine accoppiarsi. Inoltre, esibiscono un ampio repertorio di gestualità sessuale come baci, sesso orale, sfregamento dei genitali e molti altri.

I bonobo e gli scimpanzé sono due specie di primati molto simili tra loro, ma anche molto diversi, soprattutto per quanto riguarda le abitudini e il comportamento. È chiaro che questi ominidi sono unici e che dobbiamo preservare il loro habitat per garantirne la loro sopravvivenza.

  • National Geographic. Bonobos: el primate de la orilla izquierda, 2018.
  • National Geographic. Chimpancé.
  • Instituto Jane Goodall. Etología de los chimpancés.
  • Instituto Jane Goodall. Primos evolutivos.
  • Proyecto Gran Simio. Secuenciado el genoma del bonobo, nuestro pariente más sociable.
  • National Geographic. La guerra podría explicar las diferencias de comportamiento entre chimpancés y bonobos, 2017.
  • Afánporsaber. La divergencia entre chimpancés y bonobos, 2018.