5 uccelli che non possono volare

30 maggio, 2018
 

Sebbene abbiano le ali, non hanno la capacità di decollare. Ma, se alla fine ci riescono, si alzano solo a pochi centimetri da terra. Sapevate che ci sono alcune specie di uccelli che non possono volare? Ebbene, in questo articolo vi sveleremo tutte le loro caratteristiche e qualche curiosità.

Quali sono gli uccelli che non possono volare?

Gli uccelli che non volano, come suggerisce il nome, sono quelli che, per vari motivi, non hanno mai avuto o hanno perso questa capacità. Ciò però non rappresenta un grave problema. Infatti, come vedremo, si sono adattati perfettamente all’ambiente in cui vivono e, per muoversi, nutrirsi o sfuggire ai pericoli, preferiscono nuotare o correre molto velocemente.

La principale differenza anatomica, rispetto alle specie che possono volare, va cercata nelle dimensioni delle ossa delle ali, che sono più piccole. Inoltre, possiedono pettorali diversi, meno aperti, che non gli consentono di aprire al massimo le ali. Anche le piume sono più folte e numerose, appesantendo notevolmente l’animale.

Fatte queste precisazioni, passiamo ora a vedere subito questi 5 interessanti uccelli che non possono volare. Siamo sicuri che vi incuriosiranno parecchio:

1. Kiwi

Il kiwi – visibile nella foto che apre questo articolo – è un animale endemico della Nuova Zelanda. E’ di piccole dimensioni e possiede una forma arrotondata. Le sue piccole ali sono nascoste sotto il denso piumaggio marrone e quasi non le muove.

 

È un uccello molto timido, con abitudini notturne, che si nutre di insetti, invertebrati, lombrichi – che caccia con il suo lungo becco – e alcune piante. Una delle curiosità su questo animale è che la femmina deposita un solo uovo, molto più grande in relazione al suo corpo.

2. Gallina

È uno degli uccelli che non possono volare più famosi e anche il più numeroso del pianeta. La gallina è una specie onnivora che può vivere fino a 10 anni ed è stata addomesticata per il consumo della sua carne e per via delle sue uova, da sempre parte integrante nella dieta umana.

una gallina con un uovo

C’è un chiaro dimorfismo sessuale tra il maschio – chiamato gallo – e la femmina. Il primo possiede una grande cresta rossa sulla testa ed è più grande. Il piumaggio può essere di diversi colori, a seconda della razza e ha perso la capacità di volare a causa della selezione artificiale che gli esseri umani hanno praticato sulla specie. In questo modo, questi animali non possono più scappare, volando via dall’allevamento.

3. Pinguino

Sebbene non possa volare, il pinguino è uno dei migliori nuotatori esistenti. Le sue ali sono ormai diventate vere e proprie pinne e la forma del corpo gli permette di immergersi a grandi profondità, alla ricerca di cibo.

 
quattro pinguini camminano sui ghiacci

Abita nell’emisfero australe, ad eccezione delle specie endemiche delle isole Galapagos (davanti all’Ecuador), e preferisce i climi freddi. È noto per il suo spesso piumaggio bianco e nero, che lo stesso animale “spalma” di olio, per renderlo impermeabile all’acqua.

Non ci sono differenze visibili tra maschi e femmine, sono monogami e depongono un solo uovo all’anno. Nella maggior parte dei casi, i genitori incubano le uova e le proteggono dalle intemperie. I pinguini si nutrono di pesce e plancton.

4. Anatra domestica

È un altro uccello molto presente in tutto il mondo. Il suo temperamento è affabile e, per questo motivo, è uno degli animali da allevamento più scelti. Anche se può spiccare il volo, lo fa solo per spostarsi di pochi metri.

un'anatra domestica bianca ferma su un prato
 

L’anatra domestica pesa circa quattro chili, ha piume bianche che fanno risaltare gli occhi neri, il becco e le zampe arancioni. Si può facilmente capire il sesso di questo animale guardando la coda: se è all’insù si tratta di un maschio. Altrimenti, è femmina.

Vive vicino a ​​fiumi, laghi, lagune e persino in vasche d’acqua dolce e stagni. Per nidificare sceglie siti asciutti, tra prati e arbusti. La femmina depone da 4 a 12 uova e le incuba per quasi un mese. Alla nascita, i pulcini sono ricoperti da un piumaggio di colore giallo o nero.

5. Struzzo

L’uccello più grande del mondo non ha la capacità di volare a causa delle sue dimensioni. Tuttavia, la natura lo ha dotato di un altro “vantaggio”: può correre a una velocità molto elevata (circa 70 km/h) grazie alle sue lunghe gambe, dotate però di solo due dita. Le sue piccole ali lo aiutano a muoversi, equilibrarsi e difendersi dai predatori.

una femmina di struzzo mentre cova le sue uova all'ombra di un albero

Lo struzzo misura fino a tre metri (è uno degli esseri viventi più alti) e pesa circa 180 chili, vive in Africa e il suo piumaggio è nero o grigio, a seconda del sesso. Si nutre di verdure, fiori e frutti, non ha denti e, in alcuni casi, può integrare la sua dieta con minerali, rocce o pietre.

 

L’uovo di struzzo pesa circa due chili – equivale a una dozzina di uova di gallina – ed è bianco o giallo. Una volta che le femmine terminano la deposizione, è il maschio a covarle e nasconderle. Vale la pena notare che in questa specie, i maschi possono avere un vero e proprio “harem”, composto da un massimo di 5 partner.