Adottare un gatto quando c'è già un cane in casa

16 novembre, 2016
 

Avere un cane in casa è una delle migliori esperienze della vita. Dal momento in cui il nostro piccolo amico peloso entra dalla porta, non possiamo più vivere senza di lui. All’improvviso si risveglia in noi una speciale tenerezza verso tutti gli animai e anche se non vogliamo aprire uno zoo in casa (beh, alcuni sì), forse decideremo di adottare anche un gatto, o un altro animale. Ma oggi ci concentriamo sui felini. 

Tuttavia, chi non conosce il detto “essere come cane e gatto”? È vero che un gatto non può convivere con un cane? Vero o meno, portare un felino in casa quando c’è già un cane può causare qualche problema. Per questo motivo, vi diamo alcuni buoni consigli per evitare qualsiasi inconveniente.

Adottare un gatto: non ignorate i consigli dei professionisti

cane-annusa-gatto
 

Nel centro in cui adotterete il vostro gatto potranno consigliarvi sul da farsi affinché la convivenza tra il cane e il vostro nuovo amico sia eccezionale. È dimostrato che cani e gatti possono essere eccellenti compagni, arrivando ad avere una connessione molto speciale, alla pari o più di animali di una stessa specie. Gli animali non conoscono pregiudizi.

Tuttavia, ogni gatto ha un carattere ed una personalità e non tutti sono pronti o disposti a vivere con un cane. Nel centro vi potranno dire quale felino è più indicato a tale convivenza. Conoscono ogni gatto personalmente e sanno molto bene che quelli abituati a vivere con altri animali avranno maggiori facilità ad adattarsi.

Questo può implicare un sacrificio da parte vostra, poiché è possibile che il gatto che vi piace o che volete scegliere non è adatto alla convivenza con un cane.

Adottare un gatto: presentiamoli in modo adeguato

Fare una presentazione formale tra il vostro cane e il nuovo amico felino è necessario per una convivenza senza problemi.

 

L’animale adottato avrà bisogno di sentirsi protetto: è normale che, arrivando nella nuova casa, con animali e persone diverse, possa avere un po’ di paura. Il modo migliore di presentarli è lasciando il gatto nella sua cesta o nel trasportino in modo che il cane lo possa annusare e che possano conoscersi in un luogo sicuro per il felino.

È importante supervisionare entrambi gli animali almeno la prima settimana di convivenza, fino a quando non si sono adattati del tutto.

Adottare un gatto con un cane in casa: creare un ambiente adeguato

Arrivando in un posto nuovo e trovando persone sconosciute, non ci sentiamo a nostro agio. Lo stesso accade al gatto che arriva in casa vostra per la prima volta, senza dimenticare che, a questo, si aggiunge la presenza del cane.

Il modo migliore affinché il vostro nuovo amico si adatti con facilità è creare un ambiente favorevole. I gatti si stressano facilmente se la loro routine viene alterata, dunque create un ambiente tranquillo, senza molti rumori e fate in modo che non vi siano troppe persone intorno a lui.

 

Adottare un gatto con un cane in casa: ad ognuno il suo spazio

cane-e-gatto-insieme

È vero che mettere le ciotole di entrambi nello stesso luogo, così come i lettini, vi facilita la pulizia degli spazi. Tuttavia, è importante che il gatto si senta il prima possibile un nuovo membro della famiglia. Deve avere il suo angolo come tutti gli altri e non sentirsi aggiunto alla vita e allo spazio del vostro cane.

D’altro canto, se il vostro cane minaccia lo spazio del gatto (ricordate che sono animali territoriali), potrebbero nascere problemi. Per questo motivo, scegliete una zona per il vostro cane e un’altra dove far riposare il nuovo animale domestico.