Come aiutare i cani a sopportare la vecchiaia?

22 febbraio, 2016
 

La vecchiaia nei cani si presenta in maniera esponenzialmente più veloce rispetto agli esseri umani. Si dice che i cani invecchino in funzione alla loro taglia. In base a questo, un cane piccolo viene considerato vecchio a partire dai 12 anni di età, uno di taglia media dai 10 ed uno grande dagli 8. Logicamente la taglia non spiega tutti i processi dell’invecchiamento. Anche l’allegria e la voglia di vivere che dimostrano hanno un significato tutt’altro che trascurabile.

Sintomi della vecchiaia

cane golden retriever invecchia

Esistono molti segnali che indicano che il vostro cane è ormai entrato nella fase di vecchiaia: lo stesso cane che prima passava ore a correre allegramente dietro una palla di gomma, è ormai un animale bisognoso di attenzioni speciali. Il tempo passa in fretta e il vostro fedele compagno non è più l’esemplare vigoroso di un tempo.

I segnali più caratteristici che indicano che il vostro amico sta cambiando sono:

  • Dorme molto più a lungo, tanto da dare l’impressione di non desiderare altro.
  • Nonostante cerchi ancora la pallina con la coda dell’occhio, avrà ormai perduto la voglia di giocare d’un tempo.
  • Il suo pelo mostrerà ciocche bianche, proprio come nelle persone.
 
  • Diventerà irritabile per qualsiasi cosa.
  • I suoi occhi, da limpidi che erano, assumeranno un velo opaco.

Problemi di peso

Noterete che il vostro cane si affaticherà progressivamente sempre di più nelle sue passeggiate quotidiane. Con il passare del tempo, non potrà  più sostenere l’attività a cui era abituato, non potrà più seguirvi ovunque e noterete un aumento di peso dovuto a questa diminuzione dell’esercizio fisico. Tuttavia, esistono cani che manifestano l’invecchiamento con una drastica perdita di peso. Si renderà allora necessaria una dieta iper calorica per compensare tale progressiva perdita d’energia.

Problemi all’apparato urinario

Se osservate il vostro amico urinare con difficoltà e con estrema frequenza, non preoccupatevi, si tratta di un sintomo inequivocabile dell’avanzare dell’età e del corrispondente deterioramento dell’apparato urinario.

Tra i problemi fisici che probabilmente colpiranno il vostro animale da compagnia, ci sono quelli legati alla vista, all’apparato orale e alla pelle. Sarà molto frequente che un cane in età avanzata perda la vista e che si muova a tentoni, perfino in casa.

Frequentemente i cani anziani soffrono di patologie legate agli occhi, quali ad esempio la congiuntivite. Uno dei sintomi evidenti della presenza di questo disturbo è il prurito nella zona oculare.

 

Cure necessarie per aiutare il cane a sopportare gli acciacchi dell’età

Tra le attenzioni speciali che potrete dedicare ai vostri amici a quattro zampe, segnaliamo le seguenti:

 
  • Molto utile sarà una spazzolata quotidiana. Dovrete tenere presente che il vostro cane avrà perso molta flessibilità e farà,di conseguenza, molta più difficoltà a muoversi. Tutto ciò ostacolerà il potersi leccare a piacimento, rendendo più difficoltosa l’auto-pulizia quotidiana.
spazzolare-i-denti-al-cane

  • Un’alimentazione ricca in fibre aiuterà la digestione del vostro amico, apportando anche il sodio necessario ad una buona funzione cardiaca.
  • Le lunghe passeggiate che eravate soliti condividere resteranno un ricordo del passato. Le passeggiate dovranno essere più brevi e frequenti. L’animale dovrà muovere spesso le articolazioni, al fine di non perdere mobilità nelle zampe.
  • La cuccia dove dorme dovrà essere quanto più morbida e confortevole possibile. Nonostante non lo dia a vedere, il vostro amico quasi certamente soffrirà di artrite, soffrendo i forti dolori collegati a tale patologia.
  • Bisognerà prestare estrema attenzione all’alimentazione. Dovete preoccuparvi tanto della qualità come della quantità del cibo. Sicuramente, come si è accennato in precedenza, soffrirà di problemi alle articolazioni, per cui sarà conveniente e fondamentale mantenere sotto controllo il peso, per non sovraccaricarle. Trascurare questo fattore potrebbe portarlo, col passare del tempo, ad andare incontro a malformazioni.
 
  • Sarà importante aumentare la frequenza delle visite al veterinario, per controllare l’evoluzione di tutti gli acciacchi che affliggono il vostro amico ormai anziano, e nel contempo prevenire l’insorgere di malattie.
  • Nelle vostre passeggiate, sarà importante mantenere il cane al guinzaglio. A causa dell’età vedranno e sentiranno di meno, per cui è probabile che non accorrano ai vostri richiami, non certo perché non vogliano o perché siano improvvisamente diventati disobbedienti, ma perché non vedranno né sentiranno più bene come prima.
  • Anche i denti del vostro amico a quattro zampe dovranno essere oggetto di visite e controlli periodici. Con l’età saranno sempre meno saldi e le gengive diventeranno sempre più sensibili. Bisognerà aumentare la frequenza della pulizia dei denti, per evitare la formazione del tartaro.