Alcedini: i meravigliosi uccelli della famiglia del martin pescatore

03 luglio, 2020
Gli alcedini si tuffano in picchiata e a grande velocità in acqua per cacciare il loro alimento principale, i pesci. 
 

Forse li conoscete con il loro nome popolare di Martin pescatori, ma ufficialmente questi uccelli sono denominati alcedini. Questi volatili colorati di piccola o mezza taglia vivono in quasi tutto il mondo e si dividono in vari gruppi. Scopriteli in questo articolo.

Caratteristiche generali degli alcedini

Anche chiamati alcioni o martin pescatori, sono uccelli dalla testa grande, il becco lungo e a punta, la coda ampia e le zampe molto corte.

Nella maggior parte dei casi gli alcedini presentano piume colorate e appariscenti, e i due sessi non mostrano quasi differenze. Nemmeno le specie “giganti” superano il mezzo chilo né i 50 centimetri di lunghezza.

Un’altra caratteristica distintiva dei martin pescatori riguarda i loro occhi, che sono scuri e consentono a questi animali di godere di un’eccellente vista anche con movimenti ristretti.

Per poter vedere di lato devono muovere la testa, ma compensano tale necessità con la capacità di conoscere a semplice vista la profondità delle acque e con una speciale membrana o placca ossea che li protegge dall’acqua durante l’impatto a grande velocità.

I martin pescatori in genere vivono in aree tropicali e nei boschi. Si nutrono soprattutto di pesci, che cacciano lanciandosi in picchiata a grande velocità.

Martin pescatore caccia
 

Per costruire il nido, gli alcedini scavano tunnel in pendii sabbiosi lungo le rive di laghi o fiumi; oltre a ciò, sappiamo che sono monogami e molto territoriali. Le loro uova sono bianche e brillanti e una covata comune oscilla tra le tre e le sei uova, che vengono covate da entrambi i genitori.

Sebbene si tratti di un uccello un po’ schivo con gli esseri umani, è più che presente in molte culture, soprattutto per via delle sue piume appariscenti e per i suoi comportamenti. Per alcune tribù il martin pescatore è persino un uccello sacro, protettore del mare e delle onde.

Quanti gruppi di alcedini esistono?

Fino agli Anni ’90 si diceva che gli alcedini formavano una sola famiglia. In seguito, però, le novanta specie di martin pescatore sono state divise in tre diversi gruppi: alcedinidi, alcionidi e cerilidi. A seguire presentiamo le caratteristiche principali di ogni gruppo.

1. Alcedinidi

I membri di questa famiglia si trovano in tutta l’Africa, nel Sud-Est asiatico (da dove si ritiene siano originari), in Australia e in Europa. Sono volatili massicci con la testa grande, il becco lungo, appiatto e appuntito e molto colorati con l’azzurro come colore predominante.

Martin pescatore orientale
 

Si cibano di ragni, insetti, girini, rane, lucertole e invertebrati acquatici. Possono tuffarsi in acqua in picchiata dopo aver trascorso diverso tempo poggiati su un ramo in attesa del momento giusto per ottenere il cibo.

Alcuni rappresentanti degli alcedinidi sono il martin pescatore comune, il martin pescatore di Blyth, il martin pescatore dal petto blu, il martin pescatore orientale, il martin pescatore di São Tomé e il martin pescatore Príncipe.

2. Alcionidi

È il gruppo più numerosi all’interno degli alcedini, in quanto è composto da quasi sessanta specie. Sono originari dell’Indocina e da lì si sono estesi ad altre zone del pianeta, soprattutto in Asia e in Australia. Preferiscono le foreste tropicali e i boschi come habitat.

Martin pescatore smirne

Sebbene vengano chiamati “pescatori”, in realtà non sono esperti in questa tecnica di caccia. La loro strategia per ottenere cibo consiste nel restare immobili in agguato. La dieta degli alcionidi è costituita da invertebrati, lombrichi, insetti, ragni e piccoli vertebrati.

Tra gli alcionidi ricordiamo il martin pescatore verde, il martin pescatore becco a pala, il martin pescatore pigmeo di Sulawesi e il martin pescatore uncinato.

 

3. Cerilidi

L’ultimo gruppo o famiglia di alcedini è formato solo da nove specie (sei delle quali americane). Si tratta del martin gigante africano, martin gigante asiatico, martin gigante nordamericano, martin gigante neotropicale, martin pescatore pio, martin pescatore amazzonico, martin pescatore verde, martin pescatore verde e rossiccio e il martin pescatore nano.

Martin gigante africano tra gli alcedini

Sono abili a catturare i pesci, a differenza degli altri martin pescatori, e sebbene i primi esemplari di questo gruppo siano sorti in Africa, si sono poi stabiliti e sviluppati in America.

Ognuno dei tre gruppi di alcedini possiede caratteristiche inerenti. In linea di massima, tuttavia, sono simili in quanto ad abitudini, dimensioni e alimentazione.

 

Biswas, J. K., & Rahman, M. M. (2012). Status, Habitats and Threats of Kingfishers in Chitttagong University Campus. Bangladesh J. Environ. Sci.