Come andare in vacanza se non si può portare il cane

08 settembre, 2017
 

Ogni anno, con l’arrivo dell’estate, per i padroni di cani si presenta il problema di lasciare il proprio amico in un luogo adatto. Se non potete portare con voi il vostro amatissimo cagnolino, in questo articolo vi daremo tutti i consigli utili per partire per le vacanze tranquilli, senza ansie e in modo che il vostro animale si trovi benissimo.

Come lasciare il vostro cane per le vacanze?

Si tratta di una domanda assai comune per chi possiede e convive con un cane. Ovviamente tutti voi amate il vostro animale e fate sempre di tutto per salvaguardare la sua salute, tanto mentale quanto fisica. Ebbene, se proprio non è possibile andarvene in vacanza tutti assieme, abbiamo deciso di suggerirvi quattro alternative principali:

Come lasciare il vostro cane per le vacanze

1. Lasciare il cane in casa incaricando un amico responsabile

Prima di tutto, va detto che questa soluzione è la migliore se avete un cane molto sensibile o pauroso. Insomma, se il vostro è un animale che soffre molto i cambiamenti. E’ fondamentale scegliere una persona affidabile, che sia capace di prendersi cura del vostro amico nel modo corretto. Un familiare, un amico o un vicino di casa, per esempio. Meglio ancora se posseggono un cane o sanno come occuparsene. La persona incaricata dovrà recarsi a casa ogni giorno, per dare da mangiare al cane, portarlo a spasso e fornirgli acqua pulita e altre attenzioni. Occorrerà dunque dedizione, tempo e coccole, in modo che durante il periodo delle vacanze il cane non si senta troppo solo e triste.

 

2. Affidare tutta la casa ad un professionista

Se non è possibile richiedere la collaborazione di una persona vicina, non resta altro da fare che contrattare qualcuno. Per esempio un dogsitter o comunque un professionista di cui possiate fidarvi. Per periodi lunghi, è consigliabile assumere una persona che possa vivere a casa vostra, durante tutto il periodo delle vacanze. In tal modo non solo si occuperà pienamente del vostro cane, ma sarà responsabile di gestire la casa in vostra assenza, svolgendo altre mansioni. Pulire, innaffiare le piante, scongiurando la possibilità di eventuali intrusioni.

3. Lasciarlo a casa di una persona di fiducia

Se avete in mente di trascorrere delle vacanze molto lunghe (per esempio, un mese o anche di più), o risulta scomodo obbligare amici e parenti a recarsi, ogni giorno, nella vostra casa, esiste un’altra alternativa. Potrete lasciare il vostro cane direttamente nella casa di una persona di fiducia, magari qualcuno che condivida la stessa passione per i cani. La presenza di un altro animale lenirà la possibile sensazione di solitudine, sempre e quando sia buona la relazione con il vostro cane. Si tratta di una soluzione ideale per animali molto attaccati al proprio padrone. Il consiglio che vi diamo è di creare una fase preparatoria, prima delle vacanze. Portate il vostro amico a quattro zampe nella casa della persona scelta, lasciandolo lì per periodi sempre più lunghi. Da qualche ora a un paio di giorni, in modo che la separazione sia del tutto naturale e assai meno traumatica.

 

4. Scegliere una buona pensione per cani

La migliore alternativa se avete un cane molto attivo o di giovane età, capace di socializzare in modo rapido con gli altri animali. Alberghi e pensioni per cani sono oggi dei luoghi sicuri e affidabili, spesso dotati di interessanti servizi extra. Per esempio piscine o zone dedicate all’addestramento e all’attività fisica. Semmai, l’unico problema potrebbe essere il prezzo, non sempre economico. Ad ogni modo, la priorità deve sempre essere il benessere del vostro cane. Scegliete con attenzione la pensione adatta, chiedete in giro e visitate la struttura di persona, prima di prendere una decisione. Una volta in vacanza, poi, mantenete un contatto stretto con i responsabili del centro. Fatevi inviare foto e video di continuo, per verificare lo stato delle cose. Un consiglio utile è quello di portare il cane nella pensione qualche giorno prima di partire, per farlo abituare e verificare che si senta a proprio agio.

Scegliere una buona pensione per animali

Il luogo migliore per lasciare il vostro cane, quando partite per le vacanze, dipende dalle caratteristiche dell’animale.

Consigli per migliorare le vacanze del vostro cane

 

Da un certo punto di vista, se i padroni partono, anche per il cane inizia una specie di vacanza. Sia che rimangano in casa con un’altra persona, si spostino presso la residenza di qualche amico o trascorrano le giornate in una pensione per cani, ecco qualche consiglio per fare in modo che questi periodi di tempo trascorrano nel miglior modo possibile.

Evitate che il cane si senta solo

Il cane è un animale altamente socievole e ha bisogno di essere sempre in contatto con persone e altri esseri viventi. Scegliete bene la persona che si occuperà del vostro amico: occuparsi di un cane non significa solo dargli da mangiare o portarlo a spasso.

Lasciategli qualcosa di vostro

Anche se si tratta di pochi giorni, la separazione può essere vissuta in modo negativo dal cane. Il fatto di poter odorare o mordere qualcosa di vostro, una maglietta o altri oggetti, manterrà tranquillo il vostro animale.

Lasciategli i suoi giochi e gli oggetti a lui familiari

Soprattutto se avete deciso di lasciare il cane in casa di un amico, o familiare, piuttosto che in una pensione per animali, ricordate di portare sempre i suoi giocattoli e peluche. Riconoscere oggetti familiari e positivi, aiuterà l’animale ad ambientarsi ed eviterà che si senta triste.