Qual è l'animale che dorme meno di tutti?

17 maggio, 2018

Gli esseri umani hanno bisogno di otto ore di sonno al giorno, per un corretto riposo. Tuttavia, nel mondo animale, dormire è un’esigenza che può raggiungere estremi incredibili. Sia in positivo (come il koala, che dorme 22 ore) che in negativo. A tal proposito: sapete qual è l’animale che dorme meno di tutti gli altri? Scopriamolo assieme, in questo articolo.

L’animale che dorme meno al mondo

Elefante

L’elefante è l’animale che dorme meno al mondo. Un gruppo di biologi ha studiato un branco di elefanti sudafricani apposta per determinare quanto tempo dedicano a dormire.

Attraverso un monitoraggio costante, si è arrivati a scoprire che gli elefanti dormono in media due ore al giorno. Un periodo di tempo molto ridotto, fatto di piccoli sonnellini distribuiti durante tutto il giorno.

Per via delle loro dimensioni, gli elefanti sono obbligati a trascorrere la maggior parte del giorno in cerca di cibo. Per alimentarsi adeguatamente, questi pachidermi devono mangiare circa 300 kg di vegetazione, il che gli lascia poco tempo per riposare.

A differenza degli umani, questi mammiferi hanno una fase REM molto corta, che ha la principale funzione di riparare la memoria. Lo studio ha dimostrato che passano a malapena da 5 a 10 secondi in questa delicata fase di sonno profondo. Ciò non significa che non riposino: anche quando sono in piedi e con gli occhi aperti, si concedono dei piccoli ma frequenti momenti di relax.

La ricerca è stata condotta su animali selvatici che devono mantenersi in costante movimento per trovare cibo e acqua, oltre a evitare possibili predatori. Gli elefanti in cattività, non avendo questi inconvenienti, dormono un po’ di più, fino a quattro ore al giorno.

Giraffa

Subito dopo l’elefante troviamo la giraffa. Questo famoso mammifero artiodattilo africano trascorre poco più di due ore al giorno a dormire, sempre approfittando di brevi pause, durante il giorno.

madre e cucciolo di giraffa nella savana

Generalmente, riposano rimanendo in piedi per periodi di sette minuti, anche se a volte è possibile vederle sdraiarsi per terra, per godere di un sonno più profondo ma breve. Tuttavia, è qualcosa di molto raro, dato che questa posizione renderebbe l’animale molto vulnerabile ai predatori carnivori.

Cavalli, asini e impala

Le gambe di questi mammiferi sono pensate per permettergli di dormire in piedi. In totale, riposano per circa 3 ore al giorno, anche in questo caso suddivise in spazi brevi di sette minuti. Sebbene abbiano bisogno di poco tempo per dormire, tendono anche a sdraiarsi per dormire sonni tranquilli.

volto e corna di un impala

Quando si trovano con tutta la mandria, gli esemplari si alternano. Alcuni rimangono vigili controllando il territorio, permettendo agli altri di dormire più tranquillamente. Quelle poche ore di sonno forniscono loro tutta l’energia di cui hanno bisogno, per il resto della giornata.

Questo tipo di sonno non cambia negli animali che sono stati addomesticati. Nel caso degli impala, i maschi non vanno quasi mai a dormire, poiché preferiscono sorvegliare il sonno di femmine e cuccioli.

Squalo

Lo squalo e altri pesci di grandi dimensioni devono mantenersi in costante movimento per poter respirare, filtrando l’aria presente nell’acqua. L’ossigeno si ottiene dall’acqua che passa dalla bocca e fuoriesce attraverso le branchie.

uno squalo nuota nell'oceano

Questa necessità primaria, impedisce loro di dormire. In realtà, ciò non significa che non riposino proprio mai. Al contrario, hanno dei periodi di letargia. Gli esperti dicono che gli squali approfittano delle caverne sottomarine per riposare e allo stesso tempo respirare ossigeno, ma questo comportamento raramente è stato documentato.

Balene e delfini

In realtà, sia i delfini che le balene dormono, ma in un modo completamente diverso dagli umani, tra le altre cose perché non chiudono mai gli occhi.

un delfino nuota

I cetacei devono nuotare costantemente, dal momento che hanno bisogno di emergere, per poter respirare. Per questo motivo, hanno sviluppato la capacità di disconnettere un emisfero del cervello e mantenere attivo l’altro. E’ l’unico modo che gli permette di dormire.

Al contrario, i cuccioli di questi animali hanno fasi di sonno più lunghe, dal momento che vivono in simbiosi con la madre, che li sospinge tutto il tempo.

Pecore, capre e mucche

Bovini e ovini dormono in media quattro ore al giorno, divise in brevi periodi di relax. Il resto della giornata, questi erbivori lo passano in cerca di cibo e a digerire. Un’attività che li impegna per circa otto ore. Cavalli e asini, quando sono insieme alla mandria, dormono a turni.

un muflone nella neve

Formica

Questo insetto riposa molte volte al giorno, con piccole pause di un minuto, per un totale di 4-5 ore. La formica regina riposa il doppio, fino a 9 ore al giorno.

una colonia di formiche operaie marroni

L’animale che dorme meno di tutti è quello che deve mantenersi in continuo movimento per rimanere in vita e sopravvivere. Per sfuggire a una minaccia, per respirare o mangiare…

Gli animali di cui vi abbiamo parlato in questo articolo, sono quelli che trascorrono meno tempo a dormire. Questo non significa che non riposino, ma lo fanno in un modo molto diverso rispetto a noi umani.