Animali domestici in ufficio: quali sono i benefici?

19 novembre, 2020
Sono sempre di più le aziende che permettono ai padroni di portare in ufficio i loro animali domestici. Vediamo insieme quali benefici possono dare.

In un primo momento, la presenza di animali domestici in ufficio può sembrare strana. Tuttavia, negli ultimi anni questa è diventata una tendenza per via dei benefici che apporta sia all’animale che all’ambiente di lavoro.

Alcune delle aziende più famose che hanno aderito a questa iniziativa sono Google, Mars, Cabify o Nestlé Purina. Quest’ultima, infatti, fa parte del programma Pets at Work, che mira a incoraggiare i datori di lavoro e i dipendenti a lavorare in modo più “naturale”.

Molti proprietari di cani dichiarano di essere interessati alla presenza di animali domestici in ufficio. Ciononostante, la realtà è che attualmente solo una percentuale molto bassa gode di tali condizioni.

Vantaggi comprovati

  • Crea ambienti di lavoro più sani riducendo lo stress e promuovendo l’integrazione sociale dei dipendenti.
  • Permette una conciliazione tra la vita personale e professionale. In questo caso, sia il proprietario che l’animale stesso sono favoriti.  Infatti, chi possiede l’animale domestico lavora con la garanzia che il suo animale non sia trascurato.
  • Migliora l’immagine dell’azienda, a livello del consumatore, dei dipendenti e della concorrenza per essere intesa come una visione del futuro.
  • Facilita la motivazione e la dinamica dell’azienda, fattori chiave nel contesto aziendale.
Animali negli uffici.

Possibili difficoltà sulla presenza di animali domestici in ufficio

  • Allergie. Infatti, è meglio stabilire una distanza minima di cinque metri tra l’animale e la persona con allergie. Se necessario, assicurarsi che l’animale rimanga vicino alla scrivania del proprietario.
  • Rumore, mancanza di concentrazione. Prima di portare il vostro cane al lavoro, dovreste assicurarvi che si comporti correttamente. Gli animali devono essere in grado di socializzare con gli altri dipendenti senza disturbare la dinamica aziendale.
  • Igiene. Come nella sezione precedente, i proprietari sono responsabili della pulizia dei loro animali domestici. Devono assicurarsi che non abbiano problemi di parassiti e devono essere in regola con le eventuali vaccinazioni. Per quanto riguarda lo sporco da urina o feci, un buon addestramento preliminare di solito elimina questo problema.
  • Rispettare le aree riservate. Anche se un’azienda può consentire l’accesso degli animali alle sue strutture, alcune aree pubbliche come bagni, caffetterie, sale riunioni… di solito ne limitano l’ingresso. La creazione anticipata di aree pet friendly e il rispetto dei regolamenti interni, aiuta sempre più aziende a incorporare questa iniziativa.

Cosa dicono i dati

Purtroppo, ci sono ancora alcuni, sia a livello di direzione che di impiegati, che non sono d’accordo sulla presenza degli animali domestici negli ambienti lavorativi. Alcuni sostengono che contribuiscono alla distrazione del lavoro. Tuttavia,  la verità è che più di uno studio ne mostra i vantaggi. Tra questi, spiccano i seguenti:

  • La Central Michigan Universal ha analizzato nel 2010 come la presenza di animali domestici in ufficio abbia favorito il legame tra i dipendenti e migliorato l’atmosfera nell’ambiente di lavoro.
  • La Virginia Commonwealth University ha accertato che lo stress dei lavoratori che portavano al lavoro i loro animali domestici si è ridotto dell’11% rispetto a un aumento del 70% dello stress degli altri dipendenti.
Cane poliziotto.

Sulla base di queste statistiche, sembra che l’inserimento degli animali in nuovi contesti possa essere interessante e vantaggioso.

Per esempio, la società è abituata all’immagine dei cani poliziotto e dei cani guida per ciechi o disabili per i vantaggi che offrono. Infatti, è promettente vedere che il loro accesso precedentemente messo in discussione alle mense, ai trasporti e persino agli uffici è diventato ad oggi una realtà.

  • Chander, C. News.com.au. Elnuevobenefiodelaoficina:mascotaseneltrabajo. (s.f). Recuperado de https://www.news.com.au/feature/special-features/the-new-office-perk-pets-at-work/news-story/52572f1e012671ed90bb28845ef13e40
  • Purina. NuestraCreencia. (s.f). Recuperado de https://www.purina.es/pins/mascotas-en-el-puesto-de-trabajo
  • Serrano, N. Expansión. Con la mascota a la oficina. (2017). Recuperado de http://www.expansion.com/directivos/estilo-vida/2017/09/08/59b1b44ae5fdea6b5e8b45a2.html