Attacchi di tigri all'uomo: pochi ma dagli esiti drammatici

23 ottobre, 2020
Gli attacchi delle tigri all'uomo, specialmente quelli che avvengono negli zoo, di solito hanno delle conseguenze drammatiche sia per l'uomo che per il felino, che è l'unico tra i due che si trova lì contro la sua volontà.

La tigre è uno dei felini più impressionanti ed eleganti della terra. Al di là del suo aspetto maestoso, negli ultimi anni gli attacchi delle tigri all’uomo sono aumentati. Specialmente negli zoo dei paesi asiatici.

Attacchi di tigri all’uomo

Di per sé, un animale di 220 chilogrammi incute già rispetto, ma se l’attacco proviene da una tigre, le conseguenze possono essere veramente drammatiche.

Sia in natura che negli zoo, gli attacchi delle tigri all’uomo di solito finiscono con un esito fatale per l’uomo. Cercare di domare un animale simile è pura follia. Andiamo a scoprire quali sono stati gli attacchi di tigri più eclatanti degli ultimi tempi.

Youngor Wildlife Park Zoo in Cina

All’inizio del 2017, nell’enorme zoo Young Wildlife Park, situato vicino a Shanghai, capitale della Cina, ci sono stati dei momenti di vero terrore quando una famiglia di tigri ha attaccato un uomo che camminava con sua moglie e suo figlio dentro il recinto delle tigri.

Nessuno ha capito come la famiglia sia potuta entrare nel recinto, ma il gesto audace ha avuto un esito terribile. Dopo alcuni angoscianti minuti di combattimento, l’uomo ha perso la vita sotto l’occhio di diverse dozzine di turisti che non potevano far nulla per salvarlo.

Tigre all'interno di un recinto in uno zoo.

I lavoratori dello zoo hanno cercato di spaventare gli animali con dei petardi, ma non è servito a nulla. La tigre, che afferrava l’uomo per il collo, lo ha trascinato nel boschetto adiacente dove ha trovato la sua fine.

Purtroppo, come spesso accade in questi casi, l’animale è stato soppresso pochi giorni dopo, cosa che è stata molto criticata vista la gravità dell’errore nel proteggere il recinto che conteneva il branco di tigri.

Attacchi di tigri all’uomo: Badaling Wildlife Park (Pechino)

Nel 2016, in molti sono rimasti inorriditi alla vista di un video in cui una tigre ha attaccato una donna al Badaling Wildlife Park a Pechino, in Cina. L’amore dei cinesi per gli animali rende gli zoo delle attività molto redditizie, ma in questo caso l’originalità dell’attrazione ha avuto il sopravvento.

Il Badaling Wildlife Park voleva mostrare gli animali ai visitatori in modo diverso dagli altri zoo. Con dei veicoli permetteva di percorrere un circuito che attraversava delle arre in cui gli animali vivevano “liberi”.

Le regole sono chiare, ma dopo una presunta discussione all’interno dell’auto, una donna ha deciso di lasciare il veicolo senza rendersi conto della vicinanza di due tigri. Pochi secondi dopo, uno degli animali ha afferrato la donna con gli artigli e l’ha trascinata nella vegetazione.

Due tigri in uno zoo.

L’uomo e la donna che erano in macchina con lei sono corsi subito in suo aiuto, ma potevano fare ben poco. Anche la seconda donna è stata attaccata da un’altra tigre, ma fortunatamente è riuscita a salvarsi.

La prima donna non è stata così fortunata ed è morta sul colpo, nonostante siano intervenuti gli operai dello zoo. In Cina, gli attacchi delle tigri all’uomo hanno causato la chiusura temporanea di diversi zoo.

Lo zoo di Nuova Delhi

Ancora una volta, le strutture di uno zoo sono state la causa della morte di una persona “per mano” di una tigre. In questo caso, il ragazzo è caduto per caso nella fossa dove la tigre stava giocando in modo tranquillo.

Ci sono voluti solo cinque minuti perché la tigre uccidesse l’uomo di 20 anni provocandogli profonde ferite al collo. La famiglia del giovane ha denunciato lo zoo e i suoi operatori per non essere intervenuti in tempo. Ma i legali dello zoo sostennero che la tigre era stata innervosita dagli altri visitatori che le lanciavano addosso delle pietre e degli altri oggetti.

I guardiani dello zoo, inoltre, sostennero che le frecce tranquillanti impiegano 15 minuti per avere effetto, e che quindi non ci sarebbe stato il tempo per intervenire e salvare il ragazzo (che è morto solo cinque minuti dopo la caduta nella fossa).

Tenere rinchiusi questo tipo di animali può avere delle conseguenze fatali al minimo errore. In contesti come quelli descritti, gli attacchi delle tigri agli umani si possono verificare con più frequenza. Tutti i paesi dovrebbero seguire l’esempio del Costa Rica che ha vietato gli zoo.