I primi bagni per cani e gatti arrivano negli aeroporti

07 febbraio, 2017
 

Buone notizie per chi viaggia spesso in aereo con cani o gatti. Negli aeroporti, infatti, stanno arrivando i primi bagni per animali domestici. Un modo per rendere più comodo e meno traumatico lo spostamento dei vostri amici a quattro zampe. Infatti, dal 2016, non è più possibile far viaggiare gli animali in stiva. Per quanto grandi siano, cani e gatti viaggeranno in cabina con i propri padroni.

Poter contare, quindi, su dei bagni predisposti, significa dare una grossa mano a tutti i padroni. I precursori di questa iniziativa sono stavolta gli americani. Infatti, presso l’Aeroporto JFK di New York, già da tempo sono attivi dei bagni creati appositamente per animali domestici.

Il JFK di New York inaugura i primi bagni per animali

Bagni per cani e gatti arrivano negli aeroporti
Foto: www.infobae.com

Il numero di padroni che scelgono di viaggiare con i propri amici a quattro zampe è in costante aumento. Per questo il famoso aeroporto statunitense ha deciso di aprire delle zone dedicate interamente a loro. Tra i servizi igienici di uomini e donne, se oggi visitate il JFK, troverete una terza porta. I bagni per cani e gatti.

Com’è un bagno per animali in un aeroporto?

 

Gli architetti ed esperti hanno preferito ricreare un ambiente il più possibile familiare al contesto urbano. Oltre ad un piccolo muretto in mattoni, su un pezzo di terra, è stato disposto un tappetino di soffice erba artificiale. Al centro, un classico idrante stradale, che tanto piace ai cani di New York.

In questo ambiente rilassante e privato, gli animali si trovano molto più a loro agio. L’obiettivo è ridurre i tempi ed evitare così spiacevoli code di persone con animali, fuori dalla porta.

Oltre all’idrante, è presente un distributore di sacchettini igienici per raccogliere i bisogni e un tubo connesso al rubinetto che userete per pulire la zona. Grazie alla collaborazione dei padroni, questi bagni per cani e gatti si manterranno sempre in perfetto stato.

L’idea di bagni per cani e gatti negli aeroporti

L’amministrazione dello scalo newyorchese decise di avviare i lavori per rispondere a un’esigenza concreta. Ogni anno, migliaia di persone, presentavano la necessità di far fare i bisognini ai propri compagni di viaggio. Cani e gatti dovevano essere portati fuori dal terminal o obbligati a sporcare il trasportino o la gabbia da viaggio. Senza scordare i problemi di coloro che si trovavano ad aspettare il proprio volo durante diverse ore.

Un viaggiatore pieno di valige e cane al seguito aveva il diritto di poter contare su questo servizio. Oggi, la speranza è che tutti gli aeroporti, o almeno gli scali internazionali, attrezzino dei bagni per cani e gatti. Una comodità in più per i passeggeri che pagano il biglietto, un segno di rispetto nei confronti degli animali.

 

Prima New York, adesso tutto il mondo

L’iniziativa portata avanti al John Fitzgerald Kennedy sembra piacere anche ad altri governi. Nei soli Stati Uniti, è stata promulgata una legge federale proprio in questo senso. Tutti gli aeroporti con traffico superiore ai 10.000 passeggeri all’anno, hanno l’obbligo di installare dei bagni per animali.

Un vero lusso per chi viaggia e magari deve correre per prendere una coincidenza. Grazie alla possibilità di far fare i bisogni a cani e gatti all’interno del terminal, i proprietari di animali risparmieranno in termini di tempo e stress. Si evita, inoltre, il verificarsi di spiacevoli episodi. Come quello di un povero cane che, dopo otto ore di aereo, si lascia andare proprio in mezzo alla sala d’attesa.

Dopo l’aeroporto di New York, i primi scali ad adottare questo nuovo servizio sono stati quelli di Dallas, Washington, Chicago, Winsconsin e Seattle.

Speriamo davvero che venga dato impulso a questa interessante e utile iniziativa. Un servizio certamente indispensabile nei grandi aeroporti e simbolo di grande civiltà.

Inoltre, vale la pena tenere presente due benefici direttamente collegati ai bagni per animali. In primo luogo, aeroporti e compagnie aeree traeranno un vantaggio economico non indifferente. Con la possibilità di viaggiare più comodamente, i padroni di cani e gatti si sposteranno in aereo con maggior frequenza. In secondo luogo, i vostri amici a quattro zampe soffriranno molto meno durante lunghe trasferte.

 

Foto: www.infobae.com