Benefici della chiropratica per gli animali

01 novembre, 2020
La chiropratica come medicina alternativa per gli animali sta iniziando a guadagnare sempre più terreno. Ma è davvero utile? Scopriamolo.

I principi e le pratiche della chiropratica per gli animali non sono molto lontani da quelli utilizzati normalmente per l’uomo. Tuttavia, all’interno della comunità veterinaria, ci sono delle opinioni contrastanti riguardo alla sua efficacia.

Cos’è esattamente la chiropratica per gli animali?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la chiropratica come “la professione sanitaria che si occupa della diagnosi, cura e prevenzione dei disturbi del sistema neuromuscoloscheletrico e dei loro effetti sulla salute in generale”.

I professionisti di questa disciplina si dedicano principalmente alla correzione di possibili disfunzioni articolari della colonna vertebrale, chiamate anche sublussazioni vertebrali.

Negli animali, le sublussazioni vertebrali possono essere causate anche dalla mancanza di movimento delle altre articolazioni. Queste lesioni generalmente sono provocate da traumi, mancanza di esercizio fisico, difficoltà durante il parto o deterioramento fisico dovuto all’età.

La chiropratica animale si concentrerebbe, in questo caso, sul recupero della mobilità vertebrale e del resto delle articolazioni, che migliora la resistenza e la flessibilità della muscolatura e dello scheletro dell’animale.

Gatto dal veterinario.


La controversia sull’efficacia della chiropratica animale

Sebbene ci siano varie associazioni dedicate alla formazione di professionisti veterinari in chiropratica animale, la verità è che non molti veterinari scelgono di laurearsi in questa disciplina perché ne mettono in discussione l’efficacia.

Questa mancanza di formazione ha molto a che fare con la percezione diffusa che la chiropratica animale sia un tipo di medicina alternativa. Come tale, non viene nemmeno riconosciuta dalle grandi organizzazioni veterinarie come l’European Board of Veterinary Specializations (EBVS).

La chiropratica si concentra sulla correzione della postura, sulla manipolazione della colonna vertebrale e sul ripristino della funzione articolare, ma non ci sono molti rapporti ufficiali a supporto dell’efficacia dei suoi trattamenti.

I pochi studi disponibili sono generalmente finanziati da istituzioni che offrono corsi di formazione in chiropratica animale, quindi è difficile determinare l’imparzialità dei loro risultati.

Radiografia di un gatto.


Possibili rischi per gli animali

I rischi di affidare l’intero trattamento di una lesione alla chiropratica animale dipendono dalla gravità della lesione. Siamo di fronte a una disciplina placebo che, sebbene possa produrre benefici a lungo termine in termini di miglioramento della postura e della flessibilità, non assicura la stessa efficacia dei trattamenti veterinari che possono offrire le cliniche veterinarie e gli ospedali.

Un trattamento congiunto, sia veterinario che chiropratico, è il modo migliore per garantire il benessere del nostro animale domestico. Le terapie veterinarie non convenzionali stanno iniziando a guadagnare terreno. Eppure, il loro successo spesso è giustificato da una paura irrazionale della medicina convenzionale, compresa quella usata per le persone.

Indubbiamente, la medicina alternativa può essere usata anche per gli animali domestici. Quindi si consiglia di prendere le precauzioni necessarie per garantire la salute dei nostri animali e delle persone che ci stanno intorno.

  1. French SD, Green S, Forbes A. Reliability of chiropractic methods commonly used to detect manipulable lesions in patients with chronic low-back pain. J Manipulative Physiol Ther. 2000 May;23(4):231-8.