Che cosa rischiano i cani che mangiano le lumache?

25 luglio, 2020
Le lumache in genere non attirano molto i cani, ma alcuni hanno la malaugurata abitudine di mangiarle. Ma ci sono dei rischi.
 

Certo, non possiamo prestare costantemente attenzione a tutto ciò che fa il nostro animale domestico quando si trova nel giardino o al parco. Dovremmo però essere vigili nei confronti di determinati sintomi che potrebbe manifestare dopo una passeggiata all’aperto. Sapevate che i cani che mangiano lumache possono correre alcuni rischi?

È un male che i cani mangino lumache?

Anche se non si tratta di un’abitudine molto diffusa, alcuni cani mangiano qualunque insetto o animale che trovano nel giardino. È possibile che accada perché l’animale ha fame, perché la sua attenzione è stata risvegliata oppure perché, giocando, gli accade di ingoiare l’insetto accidentalmente.

Il problema che può presentarsi quando i cani mangiano lumache risiede nel fatto che questi invertebrati possono trasmettere alcune malattie ai nostri animali domestici. I parassiti che potrebbero vivere nel corpo del cane non lo raggiungono solamente impiegando come veicolo le mosche o le zecche, ma anche questi animali così diffusi in ogni giardino.

Quali malattie trasmettono le lumache ai cani?

Anche se non è inevitabile che il cane sia destinato ad ammalarsi se mangia una lumaca, dobbiamo fare attenzione e impedire che prenda l’abitudine di ingerire questi animali. Alcuni di essi possono essere stati infettati da parassiti che passerebbero automaticamente all’organismo del cane; specificamente, ai cuore o ai polmoni.

Fondamentalmente, sono due i tipi di vermi che le lumache o le chiocciole possono trasmettere ai nostri animali domestici: l’Angiostrongylus vasorum e il Crenosoma vulpis. Entrambi possono essere piuttosto pericolosi!

 
I cani che mangiano lumache rischiano di essere contagiati da alcuni parassiti

1. Angiostrongylus vasorum

Si tratta della causa che provoca la malattia nota come “angiostrongilosi“. Il “verme francese del cuore” riduce anche il numero di piastrine presenti nel sangue e causa trombosi, insufficienza cardiaca congestizia, ematomi, ostruzione delle arterie polmonari e perdita di peso e, se non viene trattato, conduce alla morte.

Questo parassita è presente in alcune lumache infette. Una volta che il cane ha ingerito il mollusco, le larve raggiungono il ventricolo destro del cuore e l’arteria polmonare, dove si sviluppano fino ad arrivare all’età adulta.

Il cane può venire contagiato da questo parassita in seguito all’ingestione di rane, topi o lucertole, che ne sono portatori e che possono venire a loro volta infettati. L’unico modo per identificare il parassita consiste nell’osservare le feci. Generalmente, il veterinario prescrive analisi del sangue, ecografie e radiografie, ma non sempre queste tecniche consentono di localizzare i vermi, a causa delle loro dimensioni ridotte.

2. Crenosoma vulpis

Un’altra conseguenza che si manifesta quando i cani mangiano lumache è il fatto che queste ultime possono trasmettere questo parassita, responsabile della polmonite da vermi. Questo parassita, infatti, si annida nei polmoni, nella trachea, nei bronchi e nei bronchioli.

 

Il ciclo è lo stesso che si presenta nel caso dell’Angiostrongylus e i sintomi che ne derivano sono: tosse, intolleranza all’esercizio fisico, stanchezza, affaticamento e diversi problemi respiratori.

Che cosa accade se il mio cane mangia veleno per chiocciole e lumache?

Un altro problema che deriva dalla presenza nel giardino di questi invertebrati consiste nel fatto che il nostro animale domestico potrebbe ingerire l’esca o il veleno che possono essere stati deposti per sterminarli.

È bene cercare di evitare che il proprio cane mangi lumache

Questa sostanza contiene un metaldeide, molto pericoloso per il sistema nervoso del cane. L’intossicazione da veleno per lumache è più frequente di quanto crediamo e può provocare vomito, diarrea, eccesso di salivazione, tremori muscolari, convulsioni, ipertermia, eccesso di affanno e aumento della frequenza respiratoria.

Se ci accorgiamo che il nostro cane presenta questi tipici segni di intossicazione, dobbiamo portarlo immediatamente dal veterinario, il quale gli somministrerà il purgante che riterrà necessario, per evitare la disidratazione o altre conseguenze più gravi.

Suggerimenti per evitare che il mio cane mangi lumache

 

Se non volete che il vostro cane subisca le conseguenze derivanti da un’abitudine che sembra inoffensiva, vi consigliamo di tenere conto dei seguenti consigli:

  • Educatelo a non mangiare niente durante le sue passeggiate o quando si trova nel giardino.
  • Controllate l’eventuale presenza di lumache in casa.
  • Evitate di piazzare veleno o esche per chiocciole o lumache che contengano sostanze chimiche nocive per il cane.
  • Sorvegliate il vostro animale domestico quando esce di casa o quando sta mordendo qualcosa che non riconoscete.

In questo modo sarà più difficile che il cane mangi lumache e venga contagiato da parassiti e contragga così alcune malattie.

 

Iván Peña, G., Florangel Vidal, F., Arnaldo del Toro, R., Hernández, A., & Zapata, M. M. R. (2017). Zoonosis parasitarias causadas por perros y gatos, aspecto a considerar en Salud Pública de Cuba. Revista Electronica de Veterinaria. https://doi.org/10.1177/109019818501200204