Cinque consigli per andare in campeggio con un cane

11 agosto, 2020
Andare in campeggio con il cane può essere una vacanza molto divertente. Scoprite come condividere queste esperienze emozionanti con il vostro animale nel modo più sicuro possibile.

Una buona opzione per questa estate consiste nell’andare in campeggio e, se potete anche condividere questa esperienza con il vostro cane, le vacanze saranno ancora più belle. Andare in campeggio con il cane può essere più economico e rilassante che fare i turisti in qualche città o recarsi sulle spiagge affollate in piena estate.

E per il vostro amico a quattro zampe sarà di certo meglio! Potrà stare all’aria aperta e non sarà costretto in un ambiente troppo caotico.

Consigli per andare in campeggio con il cane

In termini generali, esistono due modalità per accamparsi: il campeggio libero e i camping. D’altra parte, esiste anche la pratica del bivacco, che consiste ne dormire all’aperto senza ricorrere a una tenda, ma si tratta di un’esperienza consigliabile solo ai più avventurosi.

In Italia non esiste una normativa generale che disciplini il campeggio libero e stabilisca dove ci si può accampare. Le leggi variano da regione a regione: in alcune è consentito, in altre è espressamente vietato, mentre altre ancora sono caratterizzate da un vuoto legislativo.

I luoghi dedicati al campeggio libero sono limitati e, per rispettare la legge al 100%, dovete assicurarvi di trovarvi in uno di essi.

Se decidete di realizzare questa modalità di campeggio e desiderate farvi accompagnare dal vostro animale domestico, non andrete incontro ad alcun problema, perché non dovrete fare uso di alcuno stabilimento: vi troverete in mezzo alla natura con il vostro cane.

Per utilizzare un camping, invece, dovrete prenotare e informarvi in precedenza se gli animali domestici sono i benvenuti.

Nelle righe che seguono vi offriamo alcuni consigli utili di cui tenere conto quando vi trovate a decidere di andare in campeggio con un cane. Non perdeteveli, se non desiderate lasciare a casa il vostro animale domestico, durante le vacanze.

Andare in campeggio con il proprio cane prevede l'adozione di alcune precauzioni. Cane con mini tenda.

1. Assicuratevi che il camping accetti animali domestici

Non tutti i camping accettano animali da compagnia. Questa possibilità è soggetta alle norme dello stabilimento; di conseguenza, la scelta più intelligente è quella di chiedere prima di prenotare il bungalow, il capanno, l’appartamento, ecc. Lo stesso vale per gli hotel, le spiagge, le case rurali o qualunque luogo turistico.

Dovrete anche tenere conto delle condizioni dell’alloggio, perché alcuni camping che accettano animali domestici presentano delle restrizioni (per numero di animali o dimensioni) oppure applicano dei supplementi alla tariffa di soggiorno.

2. Prima di andare in campeggio con il cane, proteggetelo da parassiti e malattie

Questo consiglio è valido per qualunque viaggio facciate con il vostro animale domestico. Prima di mettervi in viaggio, soprattutto se siete diretti verso un ambiente naturale, verificate che tutte le vaccinazioni del vostro animale domestico siano aggiornate, così come le sverminazioni interne ed esterne. La prevenzione è sempre la scelta migliore.

Ricordate che dovete proteggere il vostro cane dai parassiti interni ogni tre mesi, mediante un antiparassitario orale, e da quelli esterni con l’applicazione di pipette o collari specifici contro pulci, zecche e zanzare.

Portate con voi il libretto delle vaccinazioni, nel caso in cui dobbiate dimostrare che l’animale è stato sottoposto alle protezioni obbligatorie nei confronti di determinate malattie, in conformità con le leggi del luogo in cui vi recate. Inoltre, questo documento dimostra anche che siete voi il tutore legale dell’animale.

3. Preparate la “valigia” del vostro animale domestico

Preparate una lista che preveda tutto ciò di cui potreste avere bisogno durante il viaggio: cibo in quantità sufficiente, accessori per passeggiare, contenitore per l’acqua, ciotola per il cibo, giocattoli, premi, lettiere, cinture di sicurezza per viaggiare in auto o, se necessario, trasportino.

Un accessorio che si rivela molto utile per andare in campeggio con il vostro cane è un collare luminoso con luci LED che vi consenta di localizzare il cane se uscite a passeggiare nei campi in sua compagnia quando cala la sera.

Andare in campeggio con il proprio cane è un'attività didattica e rilassante allo stesso tempo. Cane in mezzo a un campo in montagna.

4. Non lasciate traccia del vostro passaggio

Anche se vi trovate in mezzo alla natura, eliminate le tracce di urina con dell’acqua e utilizzate dei sacchetti per raccogliere gli escrementi del vostro cane, in modo da rispettare anche gli altri campeggiatori. Questa pratica diventa molto più ecologica se, inoltre, i sacchetti sono riciclabili.

Sorvegliate il vostro animale domestico e non lasciatelo libero nel camping, impedendogli di disturbare altre persone. Non lasciate nemmeno alcun rifiuto: ricordate che la natura è di tutti.

5. Prendetevi cura del vostro animale domestico

Quando ci troviamo fuori casa è più difficile tenere sotto controllo gli orari dedicati al riposo, ai pasti, alle passeggiate e ad altre attività di routine.

Le vacanze servono proprio a scollegarsi, ma non trascurate le necessità del vostro animale domestico. Offritegli alcune ore dedicate al riposo, al gioco e ai pasti. Non dimenticate l’acqua, molto importante dopo lo sforzo fisico o per sopportare le ore più calde.

Come abbiamo potuto vedere, andare in campeggio con il proprio animale domestico è un’attività didattica e stimolante sia per il tutore che l’animale, se viene svolta nel modo corretto. Questa opzione sarà sempre preferibile al lasciare il cane solo a casa e, inoltre, rafforzerà il legame emotivo che vi unisce.