Il colore del collare dei cani può indicare il loro carattere

07 agosto, 2017

Al di là della moda o della scelta del collare da parte del padrone, sono stati lanciati degli accessori che, in base al colore, possono indicare il carattere dei cani. Sono molto utili ed efficaci. Comprateli per i vostri animali.

Colore del collare e carattere del cane

Se vi capita di andare in un allevamento di cavalli, noterete che qualcuno di questi ha un nastro rosso intorno alla coda. Significa che è un esemplare che potrebbe colpire coloro che gli si avvicinano. Questo avviso mantiene le persone al sicuro e il cavallo tranquillo.

Questo codice dei colori è stato introdotto anche nel mondo dei cani. Tale sistema serve a far capire alle persone il carattere dell’animale e il modo in cui devono comportarsi con lui.

L’iniziativa è stata avviata da una organizzazione senza scopo di lucro, ed è partita da un nastro giallo. “The Yellow Dog Project”, ( Progetto Cane Giallo) è iniziata a settembre del 2012. Il suo obiettivo era quello di avvisare le persone a non avvicinarsi troppo ai cani con questo nastro. Soprattutto i bambini e gli altri animali.

In poco tempo questo progetto si è esteso in tutto il mondo, e oggi è presente in più di 40 paesi. Attraverso un nastro, un collare, o un guinzaglio di colore giallo, i passanti possono sapere se il cane è aggressivo con i suoi simili, se gli piacciono o no i bambini, e anche se non gradisce le persone di una certa altezza.

Collari per sensibilizzare

The Yellow Dog Project prova a sensibilizzare le persone sugli spazi di cui ha bisogno un cane. Perché lo state addestrando, perché si sta riprendendo da un trattamento medico, perché ha subito dei maltrattamenti in passato, perché non è molto socievole con gli sconosciuti o perché è in calore.

Secondo i direttori della fondazione, i cani hanno bisogno dei loro spazi. Non perché il cane è aggressivo e basta, ma perché potrebbe avere paura, provare dolore o essere stato salvato da qualche rifugio. Magari si tratta di un animale che viveva per strada o che ancora non ubbidisce al suo padrone.

L’organizzazione mette in chiaro che, l’uso identificativo del colore giallo, non implica il fatto che il proprietario eviti di addestrare il proprio cane. O che non debba spiegare agli altri come interagire con l’animale. Questi non deve sentirsi in colpa o vergognarsi.

In Europa occidentale, questo progetto è un successo, così come in America del Nord e in Australia. Deve ancora diffondersi in America del Sud, in Africa, in Asia del Sud e in Europa dell’Est.

Diversi colori di collare per i vostri cani

Oltre all’iniziativa del nastro giallo, l’azienda Friendly Dog Collars, vende dei guinzagli e dei collari di diverso colore per spiegare certi comportamenti dei cani. Vengono segnalati con delle scritte.

Jon Saville è il fondatore dell’azienda. Possiede uno Staffordshire Bull Terrier, una razza considerata pericolosa. Stanco dei continui pregiudizi sul suo cane ogni volta che lo portava a fare una passeggiata, ha deciso di creare questa gamma di accessori, che hanno avuto un grande successo in tutto il mondo.

Il codice dà modo ai cani di spiegare com’è la loro personalità. Tutto ciò si traduce in passeggiate più tranquille per l’animale, per il padrone e per le persone che si incontrano per strada o al parco. Ecco il significato dei colori:

  1. Rosso: non dovete avvicinarvi. Attenzione.
  2. Arancione: Il cane non va d’accordo con gli altri animali.
  3. Giallo: si tratta di un cane nervoso e imprevedibile. Può anche significare che è stato adottato.
  4. Verde: Via libera. E’ cordiale con tutti.
  5. Blu. E’ sotto addestramento, pertanto non può essere disturbato.
  6. Bianco: si tratta di un cane sordo, cieco o con qualche altra disabilità.
  7. Viola: non può mangiare per una serie di motivi.
Fonte delle immagini: images.clarin.com