Come calmare il singhiozzo del cane

09 dicembre, 2016
 

Il singhiozzo colpisce anche i nostri cani. Come per gli umani, anche per loro è fastidioso e non possono fare molto per calmarlo. Per questo motivo, hanno bisogno di noi e, a tale scopo, vi diamo alcuni consigli per alleviare il singhiozzo del vostro cane. 

Cos’è il singhiozzo

Il singhiozzo è uno spasmo del diaframma che infastidisce il vostro animale così come accade a noi. Tuttavia, come nel caso delle persone, nei cani questo problema non è preoccupate, dunque è essenziale mantenere la calma ed essere consapevoli del fatto che il vostro animale starà bene anche se il singhiozzo non se ne andrà dopo i vostri sforzi.

cane-su-tappetino-da-yoga

È bene sapere anche che i cuccioli sono più propensi a soffrire di singhiozzo e che in tutti i casi, più o meno giovani, passerà dopo qualche minuto.

Nonostante ciò, se il singhiozzo supera i 30 minuti o più oppure se l’animale ha conati di vomito o qualsiasi altro sintomo allarmante, la cosa migliore da fare è andare alla svelta dal veterinario.

Come calmare il singhiozzo nei cani

Nel caso degli esseri umani, esiste la credenza che facendo spaventare la persona, il singhiozzo scompaia subito, ma con i nostri animali domestici non funziona, dunque dovremo ricorrere ad altre tattiche. Tra le più efficaci troviamo le seguenti.

 

Giocate con il vostro animale

Distrarre l’animale tramite il gioco o le coccole è il modo migliore affinché il cane si dimentichi del singhiozzo e forse, prima di rendersene conto, sarà del tutto sparito. Se non succede, però, non allarmatevi, perché come abbiamo già detto, non si tratta di un problema pericoloso se non è accompagnato da altri sintomi.

Dategli da mangiare

Nella maggior parte dei casi il singhiozzo si presenta dopo aver mangiato in fretta e questo altera i nostri ritmi di respirazione, generando questo “rumore” fastidioso accompagnato da piccoli spasmi.

Dare da mangiare all’animale può ristabilire questi ritmi e farli tornare al loro stato abituale, eliminando il fastidioso singhiozzo.

Acqua

L’acqua può svolgere la medesima funzione degli alimenti, ovvero ristabilire i ritmi di respirazione. Di fatto, bere è la prima cosa che facciamo noi esseri umani quando abbiamo il singhiozzo: funziona anche con gli animali.

Sorpresa

Anche se spaventare i cani non funziona, c’è chi consiglia di sorprendere l’animale per vederne l’effetto. Farlo più volte, però, può creare sfiducia da parte del cane verso di voi e peggiorare la situazione.

Attività fisica

Non c’è niente di meglio dell’attività fisica per ristabilire l’adeguata respirazione. Uscite con il vostro cane a camminare, correre o fare qualsiasi esercizio che gli piaccia, persino buttarsi nel fango. Potrebbe aiutare a far sparire il singhiozzo.

In caso contrario, per lo meno il cane si intratterrà e dimenticherà il problema che, magari, sparirà.

 

Bagno

cane-bagnato

Non importa quando è stata l’ultima volta che avete fatto il bagno al vostro cane, nemmeno se l’avete fatto il giorno prima. Quasi a nessun cane piace fare il bagno, dunque quando vi vedrà togliergli il collare o prendere l’asciugamano, si sforzerà per sottrarsi dal piano che non lo aggrada per nulla. Questi sforzi possono cambiare la sua respirazione, facendo scomparire il singhiozzo.

Il singhiozzo nei cani non è un problema tale da rivolgersi ad una clinica veterinaria, ma è fastidioso per l’animale e persino per noi e la nostra famiglia. Tuttavia, come vedete, è di facile soluzione se seguiamo questi consigli.

Provate anche ad insegnare al cane a mangiare piano, in modo da evitare il più possibile la comparsa del singhiozzo.