Retate contro il commercio illegale di animali in Venezuela

21 febbraio, 2017

L’Assemblea per la Protezione e il Benessere Animale in Venezuela ha messo in atto diverse misure per valutare le condizioni di vita degli animali. Si tratta in particolare del noto commercio di animali che ha luogo nei locali delle strade di Caracas.

Durante alcune retate sono stati localizzati moltissimi animali che non avevano nemmeno l’età minima per essere messi in vendita, mentre altri non avevano ricevuto i giusti vaccini. Inoltre, le quantità di esemplari stipati erano troppo alte e, di conseguenza, le loro condizioni di salute erano pessime.

In questo tipo di spazi non si vendono soltanto animali, bensì anche accessori, alimenti e medicine.

Gli animali recuperati sono stati portati in una clinica veterinaria dove saranno sottoposti a tutte le cure necessarie.

L’età limite per la vendita di cani

tekis-salvataggio-200-cani

Nella maggior parte dei casi, l’età minima stabilita per la messa in commercio degli animali è di tre mesi. In ogni caso, si cerca sempre di assicurarsi che gli animali venduti godano di condizioni di salute ottimali.

È sempre bene ricordare che una delle forme di crudeltà più severe è lo sfruttamento di cani e gatti di determinate razze, alimentato da coloro che continuano ad acquistare animali di questo tipo e ad incitare gli altri a farlo.

Svariate associazioni non a scopo di lucro, come l’Associazione per la Difesa Animali (A.D.A.) o AnimaNaturalis International, hanno spesso colto l’occasione per lanciare appelli per denunciare le zone del mondo dove è in atto il commercio e la vendita illegale di animali.

Capita spesso che gli animali commercializzati in questi luoghi presentino malattie a causa delle pessime condizioni in cui vivono. Inoltre, è stato scoperto come vari negozi permettano a un numero troppo elevato di cani e gatti di vivere stipati, oltre a fornire loro una cattiva alimentazione.

Requisiti per i negozi che vendono animali domestici

Per la messa in vendita di tutti gli animali, specialmente gli animali da compagnia, bisogna rispettare una serie di requisiti amministrativi e sanitari. Esistono alcuni canoni ben precisi da conoscere prima di mettere un animale in esposizione o in commercio nei negozi, così come per il mantenimento di animali in pensioni o residence per lunghi periodi.

Il primo passo prima di comprare un animale da compagnia consiste nell’essere sicuri che si potrà adattare al nostro stile di vita. Gli animali domestici richiedono del tempo, ed è bene esserne consapevoli prima di portarne uno a casa.

L’animale che decidiamo di comprare o adottare avrà bisogno delle nostre attenzioni, la nostra protezione e le nostre preoccupazioni. Non si tratta di un oggetto da usare e buttar via quando si comporta male, diventa vecchio, presenta problemi o non diverte più.

Acquistare per capriccio: attenzione

Bisogna essere consapevoli del fatto che non si può comprare un animale da compagnia per togliersi uno sfizio. Facendolo, staremo contribuendo alla creazione di vere e proprie fabbriche per la produzione e la vendita di animali per capriccio.

Non è bene comprare un animale soltanto per metterlo in bella mostra; piuttosto adottate un esemplare che ha davvero bisogno di voi.

Se avete deciso di comprare un animale di razza pura, contattate un allevatore autorizzato e onesto. Normalmente chi vende animali è affiliato a un club di una determinata razza, e disporrà di tutte le informazioni sulla cura e la salute di quell’animale da generazioni. Normalmente selezionano i loro animali in modo da evitare ogni tipo di malattia genetica.

Potrete recarvi nei centri veterinari o nei club della vostra zona, richiedendo informazioni e la lista degli allevatori raccomandati del luogo. Un ottimo consiglio è quello di non comprare nessun animale di razza pura del quale non possiate vedere neanche uno dei progenitori. Evitate anche chi non vi fornisce la cartella clinica né il fascicolo relativo al comportamento di entrambi.

Acquistare animali di razza

Prima di acquistare un cane o un gatto di razza pura, è bene consultarsi con il veterinario per quanto riguarda i possibili problemi ereditari dell’animale, e l’eventuale possibilità di determinarli prima dell’acquisto.

Gli allevatori seri e professionali potranno dotarvi delle prove necessarie per certificare la reale purezza della razza.

La revisione con il veterinario

cane-con-paura-dei-cani

Dopo aver acquistato un nuovo animale da compagnia, sarà necessario prendere appuntamento dal veterinario portando con sé tutte le informazioni acquisite riguardo le cure sanitarie a cui l’animale è stato sottoposto. Preparatevi una lista con tutte le domande a cui volete trovare risposta. Sarà utile portare con sé anche un campione delle feci, già che in caso di parassiti come i vermi, pur non essendo insoliti, saranno necessarie una diagnosi e una cura adeguate.

I cuccioli di cane e di gatto dovranno sottostare ad una serie di vaccini finché sono piccoli. A seguito del vaccino, dovranno essere sottoposti tutti gli anni ai richiami, e ciascun animale potrà ricevere un programma personalizzato di prevenzione.

Un’altra importante misura consiste nel castrare l’animale non appena il veterinario determini che sia giunto il momento opportuno.