Consigli per spazzolare senza problemi il pelo del cane

27 maggio, 2017
 

Spazzolare giornalmente il cane è uno dei compiti dei padroni. Se l’animale ha il pelo lungo, può essere impegnativo, però porterà molti benefici al vostro amico peloso. Per lui, che avrà un pelo lucido e pulito, e per voi, che avrete una casa priva di peli.

Spazzolarlo quotidianamente

Anche se richiede tempo, l’abitudine di spazzolare il vostro cane diminuirà la quantità di pelo in casa e la manterrà in buono stato. L’animale deve abituarsi ad essere spazzolato fin da piccolo. In questo modo, da adulto starà tranquillo mentre lo fate.

Se un animale viene spazzolato in maniera corretta, sarà come un massaggio per lui. Anche se all’inizio sarà inquieto, a poco a poco si renderà conto dei benefici, e si rilasserà.

Quando il cane è cucciolo, potete mettervelo sulle ginocchia e spazzolarlo con delicatezza ma con decisione, per fare in modo che non scappi.

Invece, da adulto la cosa migliore da fare è sedervi su una sedia o su uno sgabello, ad un’altezza che vi permetta di spazzolare la parte superiore dell’animale, per poi terminare mettendovi seduti per terra.

I benefici dello spazzolare il pelo

 

Spazzolare ogni giorno il vostro cane, non solo riduce la perdita di pelo, ma vi permette anche di coccolarlo, di sciogliere dei nodi, e di controllare la pelle dell’animale per assicurarvi che non ci siano parassiti esterni. Questa abitudine diminuisce anche il cattivo odore del pelo, facendo durare di più gli effetti del pulito dopo avergli fatto il bagno.

Se invece il cane ha il pelo corto, basterà spazzolarlo settimanalmente. In primavera e in autunno di solito i cani cambiano il pelo, per questo dovete intensificare questa abitudine per diminuirne la presenza in casa.

La spazzola deve avere delle setole naturali e dovete comprarla in un negozio per animali. Ce ne sono per tutti i tipi di pelo. Esistono anche a forma di guanto, ideali per i cani a pelo corto.

In che modo spazzolare

Dovete sempre seguire la direzione di crescita del pelo iniziando dalla testa, per poi proseguire con la schiena, i fianchi, le zampe e poi finendo con la coda. Alla fine potete dare al vostro cane un premio per essersi comportato bene.

Iniziate a spazzolarlo sempre dalla testa, anche se il vostro cane ha pochi peli in questa zona. Tra le orecchie potrebbero formarsi alcuni grovigli, quindi soffermatevi bene su questa parte. Per farlo, con una mano tenete l’orecchio, e con l’altra spazzolatelo delicatamente. Muovete la spazzola come se fosse un pennello. In questo modo risparmierete del tempo.

 

Per sciogliere i nodi, usate la punta della spazzola. Potrebbero formarsi anche nella coda, nelle zampe e sotto le ascelle dell’animale. Iniziate a spazzolare il pelo più esterno, fino ad arrivare a quello vicino alla pelle.

Con questi semplici consigli riuscirete a spazzolare il vostro amico a 4 zampe al meglio, e sarete molto più felici in una casa libera dai peli.