Cosa annusa esattamente un cane?

16 marzo, 2017
 

Ci sorprendere vedere i cani annusare sempre tutto…soprattutto se si tratta di un altro cane! Il sistema olfattivo dei cani è molto più sviluppato del nostro, questo è un dato di fatto. Tuttavia, cosa annusa esattamente un cane? Ve ne parliamo in questo articolo. 

Cosa annusa un cane?

Secondo una docente del Laboratorio di Cognizione Canina del Barnard College, esistono diversi modi di annusare ed il metodo usato dalle persone non è tra i più avanzati, come, invece, nel caso dei cani. Gli esseri umani hanno 6 milioni di recettori olfattivi, ma i cani raggiungono i 300 milioni.

Un altro record vinto dai nostri amici pelosi è che sono in grado di inalare tra le 5 e le 10 volte al secondo (noi una volta al secondo e mezzo). È stato dimostrato anche che i cani espirano meglio delle persone; usano le aperture laterali presenti nel naso. In questo modo, mantengono un continuo flusso di aria nel muso e questo li rende esperti annusatori permanenti.

L’olfatto dei cani è eccezionale. Molte razze hanno problemi di vista (per esempio i Labrador), ma li compensano con un senso dell’odorato molto sviluppato. A volte vediamo che i cani leccano cose sgradevoli e anche questo ha una spiegazione “olfattiva”.

 

Il senso dell’olfatto canino è davvero complesso ed è relazionato con il cervello. Per loro, non c’è un segnale di “odore repellente o nocivo”. Non esitano a leccare qualcosa che per le persone, invece, è sgradevole (per esempio escrementi o un animale morto).

Perché i cani annusano sotto la coda di altri cani?

Vi è una bella leggenda o storia che prova a rispondere a questa domanda che tutti noi ci facciamo: perché i cani annusano il posteriore di altri cani? La leggenda racconta di una festa i cui gli unici invitati erano cani. Così come le persone si tolgono il cappello entrando in un posto, loro si toglievano la coda e la lasciavano appesa vicino alla porta.

Mentre stavano festeggiando, iniziò una forte tormenta e gli animali dovettero uscire in fretta e furia per tornare alle proprie abitazioni. Nel tumulto, ognuno prese la prima coda a portata di zampa. Per questo motivo, ancora oggi si annusano tra di loro in cerca della propria coda perduta.

Perché i cani annusano?

Sembra una storia convincente per i bambini, ma, di certo, non lo è per gli adulti (ancor meno per gli esperti). Secondo la Società Americana di Chimica, con questo gesto, che può sembrare disgustoso alle persone, un cane acquisisce molte informazioni riguardo ad un altro esemplare della sua specie.

Per esempio, annusando la parte posteriore di un suo simile, un cane ne comprende lo stato emotivo, così come le condizioni del sistema immunitario o che cibo ha ingerito negli ultimi giorni. Le secrezioni dei cani (e anche dei lupi, dai quali discendono) vengono prodotte dalle ghiandole presenti nelle sacche anali.

I cani elaborano il messaggio chimico tramite il loro olfatto. I dati raccolti vanno direttamente al cervello e questo decide se si tratta di un essere di cui fidarsi o meno. Pertanto, annusandosi tra loro, si conoscono e riconoscono le loro intenzioni.

Da ciò sorge anche un’altra risposta ad una domanda che, forse, vi siete posti molte volte: perché i cani muovono la coda? Per spargere i loro odori personali! Perché loro non capiscono che gli esseri umani non sono in grado di comprendere il significato di ogni odore come fanno loro.

La prossima volta che vederete il vostro cane annusare “il mondo”, non frenatelo, ancor meno se sta conoscendo un altro cane. Forse per noi esseri umani tutto ciò sembra ripugnante, perché disponiamo di altri strumenti (come le parole o i gesti) per conoscere i nostri simili. I nostri amici pelosi, invece, hanno bisogno di annusarsi e di annusare tutto.