Cura del pelo nei cani: alcuni consigli

12 agosto, 2020
Il pelo del cane svolge funzioni molto importanti per la sua salute. Qui vi mostriamo come prendervene cura.

È noto a tutti i tutor, che i cani non trovano molto piacevole l’appuntamento per la toelettatura. Per un cane, rimanere in silenzio ed essere toccato da uno sconosciuto non è qualcosa che di solito fanno volentieri. Tuttavia, questa attività è necessaria, non solo per motivi estetici, ma perché la cura del pelo nei cani è anche una questione di salute.

In genere i nostri animali domestici convivono con noi in vari spazi della casa, tra cui la nostra camera da letto e a volte anche il divano. Per questo motivo, vogliamo che siano puliti e non portino sporcizia in casa.

Il pelo svolge diverse funzioni essenziali

Difatti, la cura del pelo nei cani non riguarda solo la bellezza e la pulizia: il pelo è un elemento molto importante nella vita dei cani.

Ogni razza si adatta fisiologicamente e morfologicamente all’aria in cui vive. Il pelo dei cani è uno degli adattamenti più importanti al loro ambiente originale.

Grazie al loro mantello, i cani sono protetti da fattori ambientali come temperature estreme o umidità. Questa coperta, composta da strutture cheratinizzate, genera una barriera, come se fosse una camera d’aria, mantenendo il calore del corpo quando è freddo e creando una piccola corrente d’aria come ventilazione quando è caldo.

A sua volta, il pelo li protegge anche dal sole, prevenendo le irritazioni e le ustioni della pelle. Per questo motivo, possiamo credere che il pelo protegga la pelle del cane anche da possibili lesioni che possono verificarsi durante i giochi o le passeggiate.

La luminosità e la qualità del pelo di un cane è un indicatore della sua salute e, questo varia seconda della razza, del sesso e dell’età. Di seguito presentiamo una serie di fattori da tenere in considerazione per prenderci cura del pelo del nostro cane.

Padrone districa con cura il pelo del cane.
Il pelo dei mammiferi è la prima barriera di difesa che questi presentano di fronte agli agenti patogeni e all’inclemenza ambientale.

Consigli per la cura del pelo nei cani

Alimentazione

Per avere un pelo sano, forte e lucido, la pelle deve essere sana. E affinché un cane abbia una pelle sana, è necessario prestare particolare attenzione all’alimentazione.

La dieta deve essere equilibrata, con la giusta quantità di proteine, carboidrati e grassi. I grassi dovrebbero includere acidi grassi Omega 3, Omega 6 e antiossidanti. Queste sostanze rivestono il pelo, fornendo la necessaria lucentezza e protezione.

Se l’animale non è nutrito abbastanza bene, utilizzerà tutti i nutrienti forniti nella dieta in funzioni più essenziali come il rinnovamento delle cellule. Questo significherà una qualità del mantello più scadente.

In passato, la gente aggiungeva alla loro dieta integratori alimentari fatti in casa come uova, olio di pesce o burro. Oggi troviamo sul mercato diverse opzioni di alimentazione, che includono tutti questi componenti per una pelle sana e il tutto miscelato in modo equilibrato, secondo le esigenze del nostro cane.

Bagno

Il bagno è una parte fondamentale dell’igiene dei cani. Questa attività mantiene gli allergeni, i parassiti e i batteri lontani dal nostro amato animale e dall’ambiente.

Il bagno è un’azione assolutamente raccomandabile per mantenere il pelo pulito e sano. Tuttavia, se non vogliamo alterare ripetutamente il pH della pelle del cane, non dovremmo esagerare e lavarlo troppo frequentemente. A seconda dell’attività e del pelo del cane, si consiglia un bagno ogni tre settimane o una volta al mese.

Anche la scelta dello shampoo è un altro aspetto importante da tenere in considerazione. A seconda del tipo di pelle e del pelo, ci sono diversi tipi di shampoo. Il veterinario sarà sempre disponibile a darci consigli sul tipo più adatto al nostro cane. Lo shampoo migliore sarà quello che riesce a nutrire, rigenerare e rafforzare il pelo e la pelle.

È anche raccomandabile effettuare un massaggio con lo shampoo durante il bagno. In questo modo attiveremo le ghiandole sebacee della pelle e il cane lo troverà molto piacevole, provatelo.

Nel momento di asciugare il pelo dobbiamo prestare attenzione. Dobbiamo effettuarlo nel senso di crescita del pelo. Questo passaggio è importante perché se lasciamo il pelo bagnato per molto tempo, gli possiamo causare disagio all’animale.

Bagno e asciugatura del cane.

Spazzolatura

Spazzolando periodicamente il pelo del cane si rimuovono peli morti, sporco e scaglie dalla pelle. Inoltre, la spazzolatura stimola il bulbo pilifero e durante il periodo della muta, accelera il cambio di pelo.

Allo stesso tempo, con questa attività si riesce ad evitare la presenza di elementi che irritano la pelle, che sbilanciano la flora batterica e facilitano una conseguente colonizzazione da parte di agenti patogeni.

Praticando con regolarità questa attività, eviteremo la comparsa di parassiti esterni come le pulci e le zecche indesiderate. Per evitare l’arrivo di questi parassiti possiamo anche applicare alcuni prodotti raccomandati dal veterinario.

Ci sono diversi tipi di spazzole o guanti a seconda del tipo di pelle e del pelo di ogni cane. Si consiglia di effettuare una spazzolatura regolarmente, uno o due volte la settimana, dipenderà sempre dal tipo di pelo dell’animale.

Tipi di pelo nei cani

A seconda della razza del cane il pelo sarà diverso e quindi anche la sua cura. I principali tipi di pelo nei cani e la loro cura consigliata sono:

  • Pelo corto: spazzolare una o due volte la settimana e lavare una volta al mese o ogni mese e mezzo.
  • Pelo lungo: spazzolare quotidianamente e lavare una volta al mese.
  • Mantello duro: spazzolare ogni giorno e fare il bagno 3-4 volte al mese.
  • Pelo crespo o riccio: eseguire una spazzolatura al giorno e un bagno all’incirca ogni 20 giorni.

Inoltre, nelle razze a pelo lungo o riccio, una spazzolatura più accurata aiuterà a districare ed eliminare quei grovigli di pelo che sono molto fastidiosi per l’animale.

Seguendo questi consigli, il pelo del vostro amato cane avrà un aspetto sano e bello, e sicuramente lo apprezzerà anche lui. 

Piel, Dialnet. Recogido a 8 de Mayo en https://dialnet.unirioja.es/servlet/articulo?codigo=4943892

Aceite de pescado, Dialnet. Recogido a 8 de Mayo en https://dialnet.unirioja.es/servlet/articulo?codigo=6627207