È utile tagliare il pelo dei cani a causa del caldo?

04 settembre, 2020
L'estate e il caldo possono rappresentare una combinazione esplosiva; di conseguenza, è bene sapere come combatterla e poter così aiutare i cani a superare questo periodo nel modo più piacevole possibile.

Quando arriva l’estate, può accaderci di venire colti dal dubbio che ci porta a chiederci se è utile tagliare il pelo dei cani a causa del caldo. Questa questione si presenta più spesso di quanto pensiamo e riguarda soprattutto i cani che presentano maggiori difficoltà ad adattarsi a un clima caldo.

Tuttavia, per i cani il pelo svolge un ruolo di protezione; di conseguenza, non si consiglia di tagliarlo. Nelle righe che seguono vi mostriamo come è possibile aiutare gli animali domestici a combattere il caldo durante  mesi estivi.

Tagliare il pelo dei cani e altri modi per combattere il caldo

Anche se si ritiene che nei cani il pelo possieda una funzione termoregolatrice, in realtà le cose non stanno così. Ad avere il compito di regolare la temperatura, infatti, sono le ghiandole sudoripare, presenti nei cuscinetti degli animali.

Inoltre, per dissipare il calore, i cani possono anche ansimare, dal momento che non sudano. Nelle righe che seguono vi offriamo alcuni consigli per aiutarli a combattere il caldo durante i mesi estivi.

Tagliare il pelo dei cani non è una buona idea, perché svolge una funzione protettiva nei confronti dell'animale.

Tagliare il pelo dei cani è inutile contro il caldo

Non è bene tagliare il pelo dei cani a causa del caldo. Il pelo ha una funzione protettiva, ma non termoregolatrice. In estate li protegge dal sole e in inverno dalle basse temperature.

Non si consiglia di tagliare il pelo dei cani in estate né in nessun altro periodo dell’anno, perché gli animali si liberano da soli del pelo in eccesso. In questo modo combattono il caldo e continuano a mantenere protetta la propria pelle da insetti, raggi solari o altri fattori.

Per questa ragione, più che tagliare il pelo dei cani a causa del caldo, si raccomanda di spazzolarli frequentemente, aiutandoli così a eliminare questo pelo sottostante. In questo modo togliamo loro il peso supplementare del pelo in eccesso, ottenendo l’effetto di rinfrescarli e di continuare a proteggerli.

Spazzolare spesso è meglio che tagliare il pelo dei cani

Anche se per noi essere umani un bagno in acqua fredda può risultare rilassante, non è bene sottoporre i cani a questo trattamento. Il motivo è dovuto al fatto che la loro temperatura corporea si aggira sempre intorno ai 39°-40°. Per questa ragione, si consiglia di spazzolarli con una spazzola umida, aiutandoli a eliminare il pelo in eccesso.

Avere sempre a disposizione acqua fresca e pulita

Si tratta di un aspetto importante di cui bisogna sempre tenere conto, indipendentemente dal mese dell’anno, dall’età o dalla razza dell’animale. L’acqua fresca è indispensabile per mantenerli idratati, sia dopo che hanno svolto esercizio sia per combattere le alte temperature.

Un dettaglio importante: non si consiglia di aggiungere ghiaccio all’acqua dei cani. È sufficiente che quest’ultima si trovi all’ombra e che sia fresca e pulita, per mantenere correttamente idratato l’animale.

Ombra e riposo

Un altro aspetto interessante consiste nell’assicurarsi che il cane abbia a disposizione un luogo, oppure diversi luoghi, all’ombra, dove poter riposare. In questo modo, si evitano problemi molto seri come i colpi di calore, molto pericolosi per questi animali.

Per questo motivo, e per prevenire così questo pericolo, bisogna evitare che si verifichino situazioni come il lasciare i cani in auto durante l’estate. Nemmeno per dieci minuti, perché, proprio come i bambini e le persone anziane, questi animali sono particolarmente sensibili ai cambiamenti di temperatura.

Protezione solare

Proprio come gli esseri umani, i cani sono sensibili ai raggi ultravioletti del sole. Per questa ragione, soprattutto nel caso dei cani dal pelo chiaro o di razze nordiche in climi temperati e caldi, è bene difendere l’animale mediante l’applicazione di protezioni solari.

Nel caso in cui la protezione solare non venga applicata, il naso del cane può presentare delle alterazioni di colore. Questo fenomeno prende il nome di snow nose o “naso Dudley“, a seconda della razza, nome che si riferisce alla perdita di pigmentazione da parte del naso, quando quest’ultimo rimane esposto al sole.

Evitare l’esercizio durante le ore più calde

È assolutamente indispensabile che il cane continui a fare esercizio, durante, però, le ore più fresche del giorno. Ciò significa che, se possibile, l’orario della passeggiata dovrebbe essere limitato alle prime ore del mattino o a partire dalle nove di sera.

Offrire all’animale giochi divertenti e rinfrescanti

Il mercato offre una grande varietà di prodotti utili per fare in modo che il cane si diverta e si rinfreschi allo stesso tempo. Inoltre, sono disponibili diverse opzioni, adatte sia a una casa che a un appartamento.

In merito a questo aspetto, i giocattoli più popolari sono le piscine speciali, le palle che emettono acqua quando vengono morse e altri. Esiste anche la possibilità di comprare ossi masticabili da raffreddare in precedenza nel congelatore.

Una piscina per cani è il modo migliore per aiutare i nostri animali a difendersi dal caldo.

Possiamo concludere dicendo che tagliare il pelo dei cani a causa del caldo non è un’azione vantaggiosa. Il pelo svolge un’importante funzione protettiva contro numerosi fattori, come eventuali punture di insetto o i raggi UVA emessi dal sole.

In questo articolo vi abbiamo offerto delle soluzioni alternative per aiutare il vostro animale a difendersi dal caldo, alcune delle quali sono piuttosto divertenti, come l’uso di giochi rinfrescanti. Ciononostante, su questo argomento è comunque possibile chiedere consiglio al veterinario.

  • Rivero AP. Tratamiento del golpe de calor en el perro. Argos: Informativo Veterinario. 2017;(191 (Patología reproductiva)):72-4.  [citado 22 de julio de 2020]. Disponible en:  https://dialnet.unirioja.es/servlet/articulo?codigo=7161056
  • Termorregulación y corte de pelo en perros [Internet]. Ateuves, para el auxiliar veterinario. 2015 [citado 22 de julio de 2020]. Disponible en: https://ateuves.es/termorregulacion-y-corte-de-pelo-en-perros/
  • Álvarez Díaz, Armando. Fisiología de la termorregulación. :25. [citado 22 de julio de 2020]. Disponible en: https://biblioteca.ihatuey.cu/link/libros/veterinaria/ft.pdf