Come favorire la convivenza tra conigli e cani

09 maggio, 2018

Avere diversi animali domestici in casa, non è sempre una cosa semplice. Per esempio, anche la convivenza tra conigli e cani può diventare complicata. Può sembrare strano o improbabile, ma è così, a prescindere dalla loro natura affabile e socievole. Come mai ciò può succedere? E’ possibile risolvere i problemi che possono sorgere tra conigli e cani? In questo articolo risponderemo a tutti i vostri dubbi in merito.

Le difficoltà della convivenza tra conigli e cani

La prima cosa a cui bisogna pensare è la differente natura di questi due animali. Il coniglio di solito è una preda, essendo uno dei cibi più desiderati da molti predatori. Il cane, al contrario, ha nel DNA i geni del lupo e svolge il ruolo di predatore. In partenza, quindi, questo potrebbe essere un primo problema abbastanza emblematico.

Non vogliamo insinuare che il vostro cane decida di saltare addosso e mangiare il coniglio appena lo vede. Ma, inevitabilmente, la loro opposta natura potrebbe arrivare a creare una certa tensione. Non preoccupatevi, però: ci sono dei modi per risolvere questo tipo di problemi e ve li mostreremo più avanti.

Per fare in modo che ciò non accada, è necessario azzerare le differenze di posizione nella “piramide alimentare” così che la convivenza tra cani e conigli sia basata su una sana e sincera amicizia. Una buona presentazione ed educare i due animali a mantenere un comportamento di rispetto, sono elementi essenziali per tenere questi due bellissimi esemplari dentro casa vostra, senza problemi.

Convivenza tra conigli e cani: la presentazione

Ovviamente, ci sono razze canine più propense ad accettare la presenza di un coniglio. Ma, prima di pensare a eventuali problemi, esiste un fattore fondamentale se già possedete un cane. Si tratta del buon senso. Sarete infatti voi a stabilire, se e quando, il vostro amico a quattro zampe è pronto per condividere gli spazi e le vostre attenzioni, con un “nuovo” animale da compagnia.

cane e coniglio sdraiati assieme

Anche se parliamo di questi simpatici roditori, sappiate che ci sono alcuni tipi di conigli più amichevoli di altri. Per esempio le razze sussex, il coniglio tedesco, quello dell’Himalaya, dell’Avana o della California. Se il coniglio sarà il secondo animale domestico che porterete dentro casa, provate a scegliere uno di questi esemplari.

Una volta scelti i due animali che vivranno insieme, arriva il momento chiave: la presentazione. Seguite questi suggerimenti e tutto andrà liscio.

Il vostro cane dovrà già essere stato addestrato e in grado di rispondere, positivamente, ai comandi di obbedienza di base. Solamente in questo modo, il coniglio non correrà alcun tipo di pericolo.

1. Scegliete un posto all’aperto e neutrale

È meglio che la presentazione si svolga in un luogo che nessuno dei due animali conosce. Se organizzerete questo delicato incontro tra le mura domestiche, in cui il cane vive da tempo, quest’ultimo potrebbe veder minacciato il proprio territorio, innescando un comportamento aggressivo.

cane e coniglio giocano assieme in un prato

E’ meglio presentare il coniglio al vostro cane in un luogo all’aperto. Meglio se in un parco o in un altro posto, dove nessuno dei due si senta pressato o minacciato. Ovviamente, cercate di scegliere una zona chiusa, facilmente controllabile e recintata.

Lasciate il coniglio in un trasportino e tenete il cane al guinzaglio, in modo da avere tutto sotto controllo quando li presenterete. È meglio che vi facciate accompagnare da qualcun altro, in modo da poter controllare entrambi gli animali.

2. Il momento giusto per la presentazione

Fate in modo che sia il cane ad annusare il trasportino in cui si trova il coniglio. Osservate la reazione di entrambi. Se vedete che va tutto bene, potete aprire lentamente la gabbia, ma senza fare movimenti improvvisi o bruschi. Lasciate che siano loro a muoversi. Non state troppo lontani da loro e parlate con gli animali in modo gentile e dolce, per eliminare possibili tensioni.

3. Teneteli sotto controllo

Lasciate che il coniglio si avvicini al cane, ma mantenete sempre un contatto diretto. Il coniglio potrebbe non sentirsi a suo agio e scappare, perché è quello che il suo istinto gli suggerisce, dinanzi ad un altro animale più grande e potenzialmente aggressivo.

coniglio appoggiato sul dorso di un mastino

Questo gesto, purtroppo, potrebbe risvegliare l’istinto predatore del cane e, quindi, potrebbe crearsi una situazione assai spiacevole. Passate tutto il pomeriggio con loro e se non notate nulla di strano, questo contatto permetterà ai due di abituarsi a vicenda. Ora sono pronti per convivere in casa.

La prima cosa da fare è separare le due cucce. Ogni animale dovrà avere un posto a parte, tutto per sé, dove stare, mangiare e bere. Il segreto è che nessuno senta minacciato il proprio spazio, dall’altro animale.

Come avete visto, la convivenza tra cani e conigli è possibile se si rispettano una serie di regole. Seguite i consigli che vi abbiamo dato e potrete avere una casa ancora più allegra e divertente, grazie all’affetto di questi due straordinari e pacifici animali domestici.