Giappone, lusso sfrenato per animali domestici

28 giugno, 2017
 

Già in passato vi abbiamo parlato del lusso per animali domestici. Per esempio, nel caso dei cani di sultani e personaggi famosi. Esistono vestiti e gioielli per cani e gatti persino più cari di prodotto omologhi per le persone. Chi ama il proprio animale di compagnia, dimostra i suoi sentimenti in relazione al portafogli. Non c’è da meravigliarsi, dunque, dinanzi a comportamenti decisamente eccentrici.

In questo articolo vi presentiamo il caso del Giappone, in cui prendersi cura dei propri amici a quattro zampe è ormai considerata una vera e propria moda.

Il boom di animali domestici in Giappone

Il paese nipponico ha una densità di popolazione altissima. Oltre ai 126 milioni di abitanti, conta infatti circa 22 milioni di animali domestici. Una cifra incredibilmente elevata, quasi folle. Sopratutto in relazione al totale di bambini sotto i 15 anni, prossimo ai 16 milioni. Parliamo, dunque, di un mercato assai florido.

Veterinari, terapisti, parrucchieri, negozi di vestitini e mangimi… Ogni anno si calcolano benefici che sfiorano i duemila milioni di dollari.

Gli animali di compagnia preferiti, come è logico, sono i cani, che dominano i vertici delle statistiche. Soltanto questi ultimi sono in grado di garantire introiti per 890 milioni di dollari contro i 240 milioni fatti registrare dai colleghi gatti. Cifre davvero esorbitanti.

Un mercato in grande crescita

Giappone, lusso per animali
Foto: mttj-viajesyexperiencias.blogspot.com
 

Alcune delle maggiori firme di moda hanno fiutato l’affare. Marche come Dior o Gucci hanno deciso di gettarsi a capofitto nel mercato del pet fashion. E’ quindi possibile acquistare cappellini, scarpette, completi, accessori e quant’altro, tutto firmato. I padroni giapponesi possono essere orgogliosi di passeggiare per il centro di Tokyo facendo invidia a tutti, umani ed animali.

Nel paese nipponico, il glamour è quasi un’ossessione, dunque è normale che vengano spesi così tanti soldi per rendere più esclusivo e vistoso il proprio cane o gatto. Se frequentate i piani alti di aziende e multinazionali giapponesi, a cene ed eventi assisterete a vere e proprie sfilate di animali.

Tutto viene comunque fatto con misura. Nella capitale, per esempio, si scelgono animali domestici di piccola o media taglia. Come il chihuahua, che si adatta benissimo agli spazi ridotti di appartamenti urbani e alla vita assai poco sociale dei propri padroni.

Da qualche tempo si sta diffondendo una teoria bizzarra. I dati appena mostrati, infatti, indicherebbero la propensione degli abitanti del Giappone ad adottare animali piuttosto che fare figli. Affetto, attenzioni, cure e denaro, lusso incluso, vengono dunque rivolti a loro.

Facciamo qualche esempio. Una sessione dal parrucchiere canino può arrivare fino a 12000 yen (circa 200 dollari), soltanto per lavaggio e taglio. Più yen si hanno, ovviamente, più capricci sarà possibile concedere all’amato, e viziatissimo, amico a quattro zampe.

 

Lusso sfrenato per animali domestici

Giappone, lusso per animali domestici
Foto: mttj-viajesyexperiencias.blogspot.com

Pannolini ecologici, alimenti biologici di prima qualità, sessioni in centri benessere con massaggi aromatici o idromassaggio… Sempre più padroni manifestano il proprio lato eccentrico regalando lusso ai loro cani e gatti.

Nell’esclusivo centro commerciale Green Dog di Tokyo, questi trattamenti costano intorno ai 50 dollari l’ora. A questi, è possibile aggiungere servizi extra, come cure di bellezza, sessioni di ginnastica o allenamento. Se poi avete bisogno di far dormire l’animale fuori casa, nessun problema. Ci sono hotel che dispongono di stanze per animali che vanno dai 100 ai 200 dollari. Sempre a seconda delle vostre esigenze.

In questo mondo di lusso ed eccentricità, l’assicurazione è fondamentale. In Giappone esistono compagnie che hanno fatto affari d’oro con le polizze vita per animali. I padroni amano l’idea di avere una protezione formale contro qualsiasi tipo di problema e cercano in tutti i modi di allungare la vita ai propri cani e gatti. Innumerevoli sono le donazioni a enti di ricerca in ambito di medicina veterinaria.

Tra i nostri lettori, sicuramente, più di una persona storcerà il naso nel leggere questo articolo. E’ vero che gli eccessi sono sempre da evitare, in un senso o nell’altro. Ad ogni modo, se l’alternativa è l’abbandono, la noncuranza o la violenza, presente in molti altri paesi, ben venga il lusso made in Japan.

 

L’unico consiglio che possiamo darvi è che, se avete in mente di visitare il Giappone, portate con voi il vostro animale domestico. Sarà un’esperienza davvero divertente ed unica.

Foto principale: energiapositiva.abc.es