Gli effetti dell'inquinamento ambientale sugli ecosistemi

09 giugno, 2020
L'inquinamento ambientale può essere classificato in quattro varianti: acustico, del suolo, dell'acqua e dell'aria.
 

L’inquinamento ambientale può essere definito, in termini semplici, come la presenza di agenti esterni negli ecosistemi. Questi agenti possono essere di origine biologica, chimica o fisica, e il loro ingresso nell’ambiente può essere associato alle attività svolte dagli esseri umani.

Il meccanismo dell’inquinamento consiste nell’integrazione, volontaria o involontaria, di sostanze liquide, solide o gassose che non appartengono all’ambiente. Questa integrazione altera l’equilibrio degli ecosistemi, con la conseguente presenza di gravi rischi per le diverse forme di vita che li abitano.

Nelle righe che seguono vi spiegheremo quali tipi di inquinamento ambientale esistono e quali sono i rischi che presentano per gli ecosistemi. Potrete così comprendere meglio i danni che provoca l’inquinamento nell’ambiente.

Che tipi di inquinamento ambientale esistono?

Al giorno d’oggi, l’inquinamento ambientale viene classificato in base al tipo di agente inquinante e all’ambiente contaminato. In questo senso, possiamo parlare di quattro tipi principali di inquinamento ambientale:

  • Inquinamento atmosferico. I principali agenti contaminanti sono rappresentati fai fumi che provengono da fabbriche, industrie e veicoli che bruciano combustibili fossili. Questi residui si accumulano e si espandono nell’atmosfera, provocando così un inquinamento continuo.
  • L’inquinamento dell’acqua. In questo caso, si parla dell’integrazione nell’acqua di agenti inquinanti molto diversi tra loro, come acque residue, microrganismi e agenti patogeni, scarichi industriali, sostanze chimiche, rifiuti, ecc.
 
l'inquinamento ambientale ha creato masse di acqua contaminate e insalubri

Il risultato che ne deriva, naturalmente, è costituito da masse di acqua inquinate e insalubri che, oltre a essere inadatte per il consumo, diventano veicolo di trasmissione di un gran numero di malattie.

  • Inquinamento del suolo. Proprio come accade per l’acqua, anche il suolo può rimanere danneggiato dall’introduzione di molteplici agenti estranei, come sostanze chimiche, prodotti tossici, rifiuti liquidi e solidi, ecc. L’inquinamento del suolo esercita un impatto negativo sulla flora e la fauna.
  • L’inquinamento acustico. Un fenomeno ormai sempre più diffuso e preoccupante, presente nelle grandi città, è rappresentato dall’eccesso di stimolazione acustica. Anche se potrebbero sembrare inoffensivi, i suoni troppo forti e i rumori persistenti peggiorano radicalmente la qualità della vita delle persone e degli animali.

Quali sono gli effetti dell’inquinamento ambientale?

Gli agenti inquinanti rappresentano un rischio per l’ambiente nel suo complesso. Non ci riferiamo esclusivamente agli elementi, come l’acqua e il suolo, ma anche a tutte le forme di vita la cui sopravvivenza dipende proprio da essi.

Animali, piante e, per estensione, anche gli esseri umani, sono minacciati dall’incremento continuo dell’inquinamento degli ecosistemi del nostro pianeta. Per questa ragione, possiamo affermare che l’inquinamento ambientale mette in pericolo l’integrità della natura e di tutti gli esseri viventi.

 

Per spiegarvi meglio quali sono i rischi dell’inquinamento ambientale, elencheremo i danni che ne derivano per la flora, la fauna e la salute degli esseri umani.

Rischi dell’inquinamento ambientale per la flora e la fauna

Il continuo incremento, volontario o involontario che sia, dell’inquinamento ambientale minaccia la sopravvivenza di migliaia di specie della flora e della fauna del nostro pianeta.

l'inquinamento ambientale è creato dall'uomo e si ripercuote anche sulla salute umana

Gli animali terrestri sono quelli colpiti in maniera più immediata dall’inquinamento, i cui effetti negativi vanno ad aggiungersi a quelli prodotti dall’urbanizzazione e dalle abitudini umane. Oltre all’inquinamento del suolo e dell’aria, infatti, queste specie subiscono le conseguenze della caccia e dell’espansione delle città e delle attività umane.

Le specie marine sono minacciate non solo dalla dispersione nelle acque di agenti inquinanti liquidi e solidi, ma anche dall’eccesso di stimoli luminosi e acustici. Dai grandi mammiferi ai piccoli microrganismi, tutti sono colpiti dallo squilibrio presente negli ecosistemi acquatici.

Naturalmente, anche le piante subiscono gli effetti dell’inquinamento ambientale, dal momento che il loro sviluppo dipende dalla buona qualità del suolo, dell’acqua e dell’aria. La desertificazione rappresenta un fenomeno sempre più preoccupante, che colpisce numerosi ecosistemi.

 

Rischi dell’inquinamento per la salute umana

Tutti i tipi di inquinamento esercitano un effetto negativo anche sulla qualità della vita e la salute degli esseri umani. L’acqua contaminata rappresenta un mezzo di trasmissione di numerose malattie infettive, in particolar modo per i bambini.

L’inquinamento atmosferico, a sua volta, è generalmente legato a problemi respiratori di varia complessità, soprattutto tra le persone anziane, i bambini e le donne incinte. Anche il rumore eccessivo provoca problemi uditivi, mal di testa, stress e problemi di apprendimento e concentrazione.

Di conseguenza, la questione ambientale deve entrare necessariamente a fare parte del programma dei nostri leader politici. È impossibile concepire l’inquinamento come un tema dissociato dai problemi sociali di ogni paese.