I dolci sono pericolosi per i cani? Dipende

05 ottobre, 2020
La dieta di un cane deve essere equilibrata e contenere le giuste quantità dei nutrienti necessari per il suo corretto sviluppo. Per questa ragione, capita spesso di domandarsi se i dolci siano pericolosi per i cani.

Ci sono alcuni alimenti che possono essere pericolosi per i cani, come i dolci. A volte pensiamo che i cani possano digerire lo stesso cibo destinato agli esseri umani, ma, in realtà, le cose non stanno così.

Un eccesso di dolci, come d’altra parte di qualunque cosa, è dannoso per la salute sia dei cani che degli esseri umani. Nelle righe che seguono vi parliamo del modo in cui i dolci influiscono sull’alimentazione di questi animali e quali sono i cibi adeguati che è possibile somministrare loro.

I dolci nell’alimentazione per cani

Nella composizione dei dolci sono presenti gli zuccheri, noti anche come idrati di carbonio. Generalmente, degli zuccheri abbiamo un’opinione negativa, ma un apporto quotidiano di idrati di carbonio è necessario per la salute dell’organismo.

Ciononostante, è importante distinguere tra zucchero raffinato e idrati di carbonio. Gli zuccheri che possono essere aggiunti all’alimentazione del cane devono essere idrati di carbonio, senza che superino la proporzione consigliata del 5%.

Gli idrati di carbonio sono necessari per la dieta perché forniscono energie e, inoltre, agiscono sulle funzioni gastrointestinali. Ciononostante, ciò che è davvero importante è mantenere una dieta equilibrata.

Cane che osserva un lecca lecca.

Quali carboidrati possono essere introdotti nella dieta?

Quando ci domandiamo dove è possibile trovare i carboidrati, la risposta più comune è quella rappresentata dai cereali o la pasta, tra i vari tipi di alimenti. Tuttavia, esistono diversi tipi di idrati di carbonio:

  • Digeribili. I più noti sono il glucosio, il fruttosio, il lattosio e il galattosio.
  • Non digeribili. Il loro obiettivo è quello di agevolare il transito intestinale e ridurre l’apporto calorico. Il più importante è costituito dalla fibra.

Questi differenti idrati di carbonio possono essere presenti in alimenti come il latte e i suoi derivati. Altre opzioni disponibili sono i legumi, gli ortaggi, la frutta o i tuberi, oltre ai cereali (riso, mais, orzo e avena).

I dolci sono pericolosi per i cani?

La saggezza popolare ci offre una grande quantità di consigli che ci aiutano a migliorare la salute. Nelle righe che seguono vi esponiamo i preconcetti più comuni in merito a questo argomento.

I dolci rendono ciechi i cani

Questa convinzione è molto diffusa e piuttosto citata, ma è bene chiarire che non è del tutto veritiera. È però vero che un consumo eccessivo di zucchero può portare allo sviluppo di alcune malattie.

Una delle patologie più note in questi casi è il diabete, che può presentare una serie di complicazioni. Tra i suoi effetti possiamo trovare le cataratte e, nel peggiore dei casi, la cecità.

Per questa ragione, possiamo dire che mangiare dolci in maniera incontrollata può effettivamente finire per provocare la cecità nei cani. Per evitarlo, è necessario tenere sotto controllo il consumo di zuccheri da parte dell’animale, facendo in modo che questo sia limitato al 5% quotidiano consigliato dalla sua dieta.

Ciononostante, se per una qualunque distrazione il cane dovesse ingerire una fetta di torta, un pasticcino o un dolce, non per questo si ammalerà. È comunque importante cercare di evitare che si verifichino episodi di questo genere, offrendo all’animale solamente dolci o snack adatti per i cani.

Un altro disturbo della salute che possiamo citare in questi casi è il sovrappeso. In questo genere di patologie, è assolutamente indispensabile tenere sotto controllo l’alimentazione e fare in modo che l’animale pratichi esercizio fisico.

Eccesso di dolci ed energia

L’apporto principale degli idrati di carbonio al corpo si traduce in energia, che consente all’animale di mantenersi attivo durante la giornata. Tuttavia, una somministrazione sbagliata dei nutrienti può portare all’insorgenza di una serie di problemi specifici:

  • Sovrappeso e obesità.
  • Problemi cardiovascolari.
  • Deterioramento delle articolazioni e delle ossa.
  • Abbassamento importante delle difese immunitarie.

Quali dolci possiamo dare ai cani?

In seguito a tutte queste osservazioni, è possibile che sorgano alcuni dubbi in merito a quali alimenti o dolci è conveniente offrire ai cani. È importante evitare la somministrazione di mangimi economici, perché possono causare dei problemi di salute a lungo termine.

La ragione è dovuta al fatto che questi presentano un alto contenuto di zuccheri e una somministrazione prolungata può condurre allo sviluppo di diabete o di altri problemi di salute. Per questo motivo, si suggerisce di seguire una dieta BARF o di inserire nel regime alimentare porzioni ricche di idrati.

Se non si dispone di tempo sufficiente per riuscire a offrire questo genere di diete, esistono altre possibilità. Il mercato, infatti, offre una grande varietà di prodotti di qualità, che forniscono le quantità necessarie dei vari nutrienti.

Inoltre, è disponibile anche una grande varietà di snack creati esclusivamente per i cani. Soddisfano le condizioni richieste da una nutrizione bilanciata e rappresentano una ricompensa per l’animale che possiamo offrirgli, per esempio, quando si è comportato bene.

I dolci sono pericolosi per i cani: è importante controllare il loro consumo.

È possibile offrirli, ma nella misura adeguata

Per tutte queste ragioni, i dolci non sono pericolosi per i cani, a patto che ne venga controllata la somministrazione. Bisogna fare in modo che gli zuccheri vengano inseriti nella dieta del cane in modo sano.

Così, l’animale potrà disporre di energie da bruciare dedicandosi a diversi giochi ed esercizi, come correre o saltare, e godrà di una buona salute, riducendo il rischio di soffrire di diverse malattie associate all’alimentazione.