Il cane sbava molto, perché e cosa fare?

20 giugno, 2020
Se il cane sbava molto, ciò potrebbe dipendere dalla razza, più propense di altre a sbavare, dal caldo, dalla fame o da un disturbo che necessita di ulteriori approfondimenti.

Alcune razze di cani, come i boxer o i pitbull, sono note per la loro “capacità” di produrre saliva. Se il cane sbava molto, potrebbe trattarsi di una caratteristica tipica della sua razza, ma anche di un’infezione, una precisa condizione o un problema di salute. In questo articolo presentiamo le possibili cause di questo sintomo e come intervenire.

Perché il cane sbava molto?

Si tratta forse di una delle domande più frequenti poste ai veterinari da chi ha un boxer, un basset hound o un alano. In altre razze in genere non si tratta di una caratteristica fisica, ma piuttosto della conseguenza di un disturbo del cavo orale.

Prima di tutto, bisogna indagare sui motivi per cui il cane sbava; sulla base di ciò, sapremo come prevenire, trattare o ridurre il problema.

1. Presenza di un corpo estraneo in bocca

Se dopo essere stati al parco notate che il cane inizia a sbavare più del solito, potrebbe avere un oggetto incastrato tra le gengive o tra i denti, per esempio un pezzo di tronco o una pietruzza.

Bisogna evitare di dare ossa al cane, perché possono scheggiarsi e infilzarsi nel palato o in qualsiasi altra parte della bocca. Forse a semplice vista il corpo estraneo non sarà visibile, ma se notate la presenza di sangue nel cavo orale e una maggiore produzione di bava, significa che il corpo dell’animale sta reagendo per eliminarlo.

I boxer sbavano molto

2. Malattie del cavo orale

Le malattie del cavo orale sono tra le cause principali di una maggiore produzione di bava. Può trattarsi di un dente rotto, dell’accumulo di placca o tartaro, di gengivite (infiammazione delle gengive), etc.

Fate molta attenzione, perché potrebbe trattarsi anche di un problema ben più serio, come un tumore alla bocca. I melanomi del cavo orale si presentano dapprima come una macchia scura che con il tempo si estende. Bisognerà trattarli per evitare la metastasi.

3. Allergie

Il cane potrebbe essere allergico ad alcuni tipi di piante, fiori o persino al polline. Se dopo una giornata in campagna, l’animale inizia a sbavare, forse ciò si deve a un’allergia.

La bava in eccesso può presentarsi anche dopo l’ingestione di una sostanza pericolosa o tossica per l’animale come pesticidi, detersivi, prodotti per la pulizia o veleni per topi. In questo caso, oltre alla bava, l’animale presenta schiuma bianca alla bocca e accusa altri sintomi come tremori, dolori, perdita di coscienza o mancanza di coordinazione.

4. Caldo o appetito

Sono i due motivi principali per cui il cane sbava molto, ma non per questo dobbiamo sottovalutarli. Quando le temperature esterne sono molto elevate, l’animale cercherà in tutti i modi di abbassare il calore del suo corpo e poiché non traspira (a differenza di noi umani), ansima e produce saliva per sentirsi più fresco.

Ma la bava è una risposta immediata anche quando si avvicina l’ora del pasto o quando mostriamo un appetitoso pezzo di carne all’animale. Come può succedere a noi davanti a un piatto di nostro gradimento!

Cane con la bava alla bocca

Cosa fare se il cane sbava molto?

Dopo aver determinato il motivo o scartato certe causa per cui il cane sbava molto, è giunto il momento di agire di conseguenza. Se i vostri animali appartengono a una razza propensa a sbavare (come il cane di sant’Umberto, il dogue de Bordeaux o il bovaro del bernese), l’unico rimedio è ricoprire di stracci o asciugamani le zone che frequentano di più.

Nel caso in cui la bava in eccesso si deve a un aumento della temperatura esterna, portate il cane in una zona più fresca e offritegli acqua fredda.

Potete ispezionare la bocca dell’animale in cerca di corpi estranei e, se li trovate, provare a toglierli con una pinza. Se sono incastrati o se il problema è un dente rotto o una condizione più grave, dovrete portare il cane dal veterinario; lo stesso vale se la bava è accompagnata da altri sintomi come schiuma alla bocca.

Traversa Arguedas, C. (2012). Capitulo III: Desordenes gastrointestinales en caninos y felinos. In Medicina Interna de Animales Menores.