Il San Bernardo: protettore innato

06 dicembre, 2016

Ricordiamo tutti il film Beethoven. Non parliamo della biografia del grande genio musicale, ma di quel grande cane bianco a macchie che porta una botticella al collo. Chi non conosceva questa razza, ha iniziato a chiedersi che cane fosse. È il San Bernardo, un animale meraviglioso.  

Al giorno d’oggi, molti anni dopo quel film, i San Bernardo sono più conosciuti, soprattutto per il loro impiego nelle attività di salvataggio. Oggi scopriamo di più su questo regale animale.

Caratteristiche: come è il San Bernardo?

Il San Bernardo è noto per le sue grandi dimensioni e il suo abbondante pelo, così come per quella particolare e piccola botte che porta sempre al collo. Tuttavia, vediamo altre interessanti caratteristiche di questa razza.

san-bernardo-nelle-alpi

Origine

Questo cane discende da un mastino che i romani introdussero nelle Alpi. Presto i monaci lo adottarono per cercare le persone scomparse in montagna a causa delle intemperie. Si dice che questa razza abbia circa duemila anni.

Aspetto

Il San Bernardo è un cane alto, grande e con le ossa molto forti, ma con uno sguardo tenero e compassionevole, di colore marrone. Ha il collo grosso, la schiena larga e la coda lunga.

Le sue gambe sono rette e robuste e le sue zampe molto grandi. Per quanto riguarda il pelo, ci sono due tipi di San Bernardo: uno a pelo corto e l’altro a pelo lungo.  

I colori che si possono trovare insieme al bianco sono marrone rossiccio, aranciato e tigrato.

Speciali cure

In seguito alla sua forza, non è un cane che ha bisogno di molte cure speciali, ma bisogna comunque tenere conto di alcuni dettagli. Date le sue dimensioni, infatti, ha bisogno di molta attività fisica giornaliera.

Essendo così grande, inoltre, avrà bisogno di spazio per muoversi e per essere a proprio agio. Sbava molto, dunque dovrete sempre avere il mocio a portata di mano.

Bisogna spazzolarlo tutti i giorni e mantenere un’igiene continua, nella quale prestare particolare attenzione agli occhi e alla bocca.

Non dimenticate che un cane di queste dimensioni e caratteristiche avrà bisogno di mangiare molto, dunque i costi per mantenerlo saranno elevati. Tuttavia, se potete permettervelo, il San Bernardo sarà un’ottima scelta, soprattutto se avete bambini in casa. Vi diciamo perché nel seguente punto.

Comportamento e carattere

Dicono che le apparenze ingannano, ma non è vero nel caso del San Bernardo. Il suo carattere è come dimostra il suo aspetto.

È uno dei cani più nobili che si conoscano, è gentile, affettuoso, adora i bambini e ha una qualità innata: è molto protettivo.

Ama la sua famiglia e sarebbe disposto a salvarla da qualsiasi situazione, anche se dovesse rischiare la sua stessa vita.

cucciolo-san-bernardo

Con i bambini sarà un ottimo compagno di giochi, un amico, un vigilante, il loro protettore e chi darà loro un “abbraccio” quando ne avranno bisogno. Nonostante le sue grandi dimensioni vi possano intimorire se avete bambini, non preoccupatevi, il San Bernardo è un cucciolo grande, molto grande, ma è un cucciolo.

È un cane ideale da tenere in qualsiasi tipo di casa, persino una piccola; infatti, anche se è enorme, ha un carattere tranquillo e per nulla devastatore, a differenza di altri cani.

Può presentare alcuni atteggiamenti aggressivi se vede invaso il suo territorio, ma mai nei confronti della sua famiglia, solo con altri cani o estranei che considera pericolosi, cosa che lo rende un ottimo cane da guardia.

Se scegliete un San Bernardo, l’affetto, la lealtà e l’amicizia saranno assicurate e magari sarà come Beethoven e vi donerà molti momenti di divertimento. Ma, soprattutto, vi farà sentire protetti: sia voi sia i piccoli di casa.