Insegnate ai vostri figli il linguaggio del corpo del vostro cane

26 febbraio, 2017
 

I bambini non sono in grado di determinare se un momento sia adatto o meno per giocare con il nuovo cucciolo o con il cane di famiglia. L’unica cosa che sanno è che hanno voglia di giocare subito, in quel momento, ed è l’unica cosa a cui pensano. Tuttavia, i cani adottano un linguaggio corporeo che ci aiuta a capire quando è un buon momento per avvicinarci a loro. Di conseguenza, è fondamentale che i vostri figli comprendano il linguaggio del corpo del vostro cane.

È dunque responsabilità dei genitori insegnare ai più piccoli i segnali del corpo del vostro animale. Soltanto così potrete far sì che la convivenza sia tranquilla e priva di inconvenienti. Nell’articolo di oggi vi mostreremo quali aspetti del linguaggio dei cani insegnare ai vostri figli.

Insegnate ai vostri figli ad osservare il cane

bambino-dorme-con-cane

Affinché i vostri figli imparino a capire il linguaggio del corpo del vostro cane, per prima cosa dovranno conoscere i nomi delle varie parti del sue corpo. Parliamo delle più importanti, attraverso le quali solitamente ci “parlano”. Ad esempio: testa, orecchie, coda, bocca e posizione del corpo.

 

Quando il bambino avrà imparato questi termini, bisognerà insegnargli che, prima di correre a giocare con l’animale, bisogna scrutarlo e osservare quali segnali sta lanciando. Potreste dirgli qualcosa del genere:

“Sai bene che i cagnolini non possono parlare, e per questo ci dicono le cose con la coda, le orecchie e la bocca. Cerca di ricordare che affinché il nostro cane sia felice, dovrai sempre interpretare quel che ti dice con il corpo”.

In questo modo, il bambino capirà la situazione e sarà sicuramente entusiasta di collaborare. Quale bambino non vorrebbe che il suo cane fosse felice?

Insegnategli il significato del linguaggio del corpo del cane

Naturalmente, prima di insegnare a un bambino cosa significano i diversi segnali che il cane ci trasmette attraverso il suo corpo, dovrete assicurarvi di conoscerli voi stessi. A questo proposito vediamo insieme il significato di alcuni gesti più comuni.

Coda

La coda è una delle parti del corpo più importanti per quanto riguarda il linguaggio del corpo dei cani. Attraverso di essa ci comunicano il loro stato d’animo. Osservando la coda potremo infatti sapere se ha voglia di giocare o meno, se è depresso o persino malato.

Un movimento della coda continuo e veloce indica senz’altro che è felice. D’altra parte, se la muove dall’alto al basso lentamente, significa che non ha capito un vostro ordine e sta aspettando che gli ripetiate con precisione cosa volete che faccia.

La coda alta e tesa è un segno di sfida. Se, al contrario, è sempre tesa però in orizzontale, significa che è disposto ad ascoltarvi.

 

Orecchie

Quando le orecchie sono ritte all’insù, vuol dire che il cane sta prestando attenzione. Probabilmente è incuriosito da quel che state facendo o dicendo.

Se sono appiattite all’indietro, sta esprimendo paura. Sia che lo stiate sgridando, sia che ci sia un elemento nei dintorni che suscita in lui timore.

Se le orecchie sono volte all’indietro ma non appiattite, il vostro cane è scontento per qualcosa, ma gli passerà presto.

Bocca

Mostrare i denti è il segnale più comune e impossibile da fraintendere: in quel caso è meglio allontanarsi subito da lui, visto che è arrabbiato. A differenza degli uomini, che sbadigliano quando sono stanchi, un cane che sbadiglia può rappresentare un tentativo di eludere qualcosa, ma è anche un sintomo di stress.

Se mostra i denti ma senza grugnire, vuol dire che sta proteggendo il suo territorio. La sua mossa successiva sarà quella di mordere, perciò sarà meglio lasciarlo in pace.

Occhi

cane-bambino

Dicono che gli occhi siano lo specchio dell’anima, e di certo un cane riesce a dire molto attraverso questa parte del corpo. Se vi guarda con gli occhi ben aperti e reattivi, sta semplicemente cercando la vostra attenzione.

 

Quando guarda nel vuoto, sta cercando di dirvi che chi comanda è lui e che non obbedirà ai vostri ordini, qualunque essi siano.

Se sbatte le palpebre con entrambi gli occhi all’unisono, significa che è pronto a giocare. Se al contrario il suo sguardo è triste e sembra quasi che provi vergogna a guardarvi, ebbene sta mostrando sottomissione.

Questi sono soltanto alcuni segnali del linguaggio corporale del vostro cane. Assicuratevi di impararli per bene tutti, così da porteli insegnare ai vostri figli.