Le razze di cani più vulnerabili al cancro

18 luglio, 2020
Sapere quali sono le razze di cani più vulnerabili al cancro vi permetterà di aumentare, qualora necessario, i controlli dal veterinario del vostro amico a quattro zampe. 
 

Sebbene questa malattia possa colpire qualsiasi cane, esistono alcune razze di cani più vulnerabili al cancro. Sapere questo dato vi consentirà di adottare le giuste misure precauzionali e, se necessario, aumentare le visite di controllo dal veterinario.

Ecco le principali razze di cani più vulnerabili al cancro. Se il vostro amico a quattro zampe fa parte di queste, è meglio sottoporlo a controlli veterinari regolari.

Quali razze di cani sono più vulnerabili al cancro?

Purtroppo questa brutta malattia colpisce anche i nostri amici cani che, ahi-noi, non sono esseri invincibili. Essere informati sui rischi e le possibili malattie che possono colpire il vostro animale, tuttavia, è fondamentale per assicurare che riceva un giusto e tempestivo trattamento.

Sapere quali sono le razze di cani con più casi di cancro registrati non deve trattenervi dall’adottare un cane, né influenzarvi sulla razza che desiderate. È utile semplicemente per aiutarvi a prendervene cura al meglio. Ecco il nostro elenco:

1. Bovaro del Bernese

La speranza di vita di un cane di questa razza è all’incirca otto anni, infatti si tratta purtroppo di una razza particolarmente vulnerabile al cancro. Nel concreto, può soffrire di istiocitosi, una delle forme più aggressive della patologia.

Quando al Bovero del Bernese – foto principale dell’articolo – viene diagnosticato un cancro, questo può colpire i polmoni, i gangli linfatici, il fegato, il midollo osseo, il sistema nervoso centrale o la milza. In quest’ultimo caso, l’intervento più comune è l’asportazione della milza, anche se il rischio è che il tumore si sia già esteso agli altri organi.

 

L’unico modo per prevenire il cancro nel Bovero del Bernese è portandolo periodicamente dal veterinario per un controllo completo. Il medico saprà individuare per tempo i segnali della malattia prima che entri in stadio avanzato.

2. Boxer, tra le razze di cani più vulnerabili al cancro

Un’altra razza di cane particolarmente vulnerabile al cancro è il boxer, in particolare per quanto riguarda il tumore alla pelle (mastocitoma) o ai gangli linfatici (linfoma o linfosarcoma). Queste malattie colpiscono generalmente gli esemplari adulti con più di otto anni di età.

Muso di un cane boxer, una delle razze di cani più vulnerabili al cancro
Il cancro è una delle principali cause di morte dei boxer, numeri maggiori rispetto a qualsiasi altra razza.

3. Bullmastiff

Questa razza di cane gigante è un’altra tra le più inclini ad avere un cancro, soprattutto linfomi e mastocitomi, entrambi a carattere ereditario.

Bullmastiff che trotta in un prato

Il linfoma è un tipo di cancro caratterizzato dal proliferare di linfociti maligni in determinati organi, come i gangli linfatici, il fegato, la milza o il midollo osseo. In alcuni casi, può colpire anche la vista, il tratto intestinale o la pelle dell’animale.

 

4. Schnauzer gigante

Oltre a richiedere particolari attenzioni legate al tipo di pelo e all’eccessiva produzione di bava, è fondamentale portare di frequente il nostro Schnauzer gigante dal veterinario, per scartare l’apparizione di malattie più gravi.

Cane nero su un prato

Questa razza è infatti propensa a soffrire di problemi oculari e di malattie dermatologiche, come il cancro alla pelle, soprattutto negli esemplari a pelo scuro. Il melanoma alle estremità e il carcinoma nei polpastrelli è più frequente di quanto si creda. Talvolta possono sviluppare anche tumori cutanei cancerogeni o non cancerogeni.

5. Barboncino

L’ultima razza di cane del nostro elenco di oggi è il famoso barboncino, in tutte le sue dimensioni (dal quello più piccolo al barbone). Una delle principali cause di decesso di questa specie è infatti proprio il tumore.

Barboncino, tra le razze di cani più vulnerabili al cancro
Inoltre, il barboncino è incline a sviluppare un cancro che nasce nelle zampe e si diffonde in tutto il corpo.
 

Se avete deciso di adottare un cane o ne avete già uno in casa appartenente a una delle razze elencate, è molto importante che effettuiate delle visite di controllo regolari. Soltanto così potrete individuare per tempo un eventuale cancro e aumentare la possibilità di guarirlo o, almeno, di aumentare la sua speranza di vita.

Campuzano-Granados, J., Mancera-Padilla, M. Y., & Reyes-Matute, A. (2012). Carcinoma prostático en perro. Informe de un caso Prostatic carcinoma in dog. Case report Palabras clave: CARCINOMA, PRÓSTATA, PERROS, METÁSTASIS. Vet. Méx.