Maple, la cagnolina musicista che ha commosso i social network

30 marzo, 2017

È ben noto quanto i nostri cani siano intelligenti ed abili. Ma la verità è che non smettono mai di stupirci,  soprattutto ora che disponiamo  dei social network, che ci permettono di scoprire rapidamente di tutto e vedere come certi animali diventano famosi. È il caso di Maple, la cagnolina musicista che sorprende e commuove accompagnando il suo padrone nei suoi video.

Un duo molto particolare: Trench e Maple, la cagnolina musicista

Fonte: pagina Facebook di AcousticTrench

Trench è il nome con il quale si presenta il padrone di Maple. Questo chitarrista, arpista e multistrumentista è diventato famoso su internet con brevi video caricati sulla piattaforma Vine.

L’artista interpreta cover di canzoni famose – di Lady Gaga, Bob Marley o Leonard Cohen, tra gli altri – e anche alcune sue personali creazioni.

E che cosa fa Maple, la cagnolina musicista? A volte tocca lo xilofono, altre fa le percussioni e, a volte, accompagna anche le canzoni con un opportuno abbaiare.

Ma è ancora più tenero vederla tranquillamente sdraiata tra le gambe del suo padrone, magari dormendo, mentre lui realizza qualche interpretazione con la sua chitarra. E secondo quanto racconta Trench, in alcuni casi nelle registrazioni si sente anche il russare della pelosa.

Vi raccontiamo la storia di Maple, la cagnolina musicista che fa furore nei social network accompagnando il suo padrone, un multistrumentista di nome Trench.

Maple, dal rifugio al successo nei social network

Maple, la cagnolina musicista, vive con Trench da quando questi l’ha adottata in un rifugio, quando era ancora una cucciola.

È un bell’incrocio di Border Collie, Golden Retriever e Sheltie che si è guadagnata la simpatia di migliaia di seguaci su:

  • Instagram
  • Youtube
  • Facebook
  • Twitter

Nelle varie reti, non solo si può vedere la pelosa accompagnare il musicista, ma si può osservarla in varie immagini quotidiane. Qui vi presentiamo un link per vederla in azione insieme a Trench.

Cani e musica, un argomento in fase di studio

Al di là del fatto che Maple si diverta moltissimo mentre il suo padrone interpreta diversi temi musicali, e che addirittura si diverta accompagnandolo in alcuni, qual è il rapporto dei cani con la musica?

Gli esseri umani, che non smettono mai di concentrarsi su se stessi, ritengono che gli animali domestici, da membri della famiglia quali sono, abbiano i nostri stessi gusti o percepiscano la musica esattamente come noi.

Come sempre, ci dimentichiamo il piccolo dettaglio che appartengono ad una specie diversa. Sono cani, in questo caso. Tuttavia, vari studi sembrano dimostrare che questi animali non siano indifferenti alla musica.

I cani hanno preferenze musicali?

Tutto sembra indicare che i cani abbiano le loro preferenze musicali e che alcune melodie tendano a rilassarli e altre a renderli più attivi.

La cosa certa è che molti proprietari sono soliti lasciare una musica tranquilla che li accompagni nei momenti in cui devono restare soli in casa.

Si è anche arrivati ad elaborare melodie specifiche per cani, in base al fatto che ascoltano su frequenze diverse dalle nostre.

E, per esempio, esiste la zoomusicologia, che è una disciplina che studia l’uso estetico della comunicazione sonora presso gli animali

Che novità, i classici

Fonte: pagina Facebook di AcousticTrench

Tutto sembra indicare che la cosiddetta musica classica tende a dare buoni risultati con i nostri amici a quattro zampe, soprattutto nel momento in cui decidono di farsi un bel pisolino.

Ad esempio, ricercatori della Scuola di psicologia dell’Università del Queens (USA), hanno concluso che questo stile di musica fa sì che i cani:

  • Si rilassino
  • Abbaino di meno
  • Aumentino il tempo dedicato al riposo

Al contrario, se vi piace l’heavy metal, dovete sapere che nel vostro cane ciò aumenterà i livelli di agitazione e il suo abbaiare diventerà costante.

Comunque, ogni animale è un mondo a sé e sui gusti non si discute. A Maple sembra piacere moltissimo la musica di Trench, tanto che a volte lo accompagna nelle sue interpretazioni.

Fonte delle immagini: pagina Facebook di AcousticTrench