Naso asciutto nel cane: quali sono le cause?

18 maggio, 2020
Il naso asciutto nel cane può dipendere da molti fattori e non necessariamente indica una patologia. Scoprite il perché dell'umidità del tartufo dei vostri amici a quattro zampe.
 

Nella maggior parte dei casi, chi ha un cane si preoccupa quando nota che il proprio animale ha il naso asciutto. Ci si chiede, infatti, se si tratta del sintomo di un problema di salute. Ma il naso asciutto nel cane può essere causato da molteplici fattori, non necessariamente malattie.

È importante sapere cosa è normale e cosa non lo è per tenere sotto controllo la salute dei nostri animali domestici. Ciò non vale solo per il naso del cane, ma anche per altre parti del suo corpo. Vediamo a seguire le cause più comuni per cui il cane può avere il naso asciutto.

Cause del naso asciutto nel cane

1. La disidratazione è la prima causa da considerare

Alcuni cani non bevono sufficiente acqua durante la giornata; bisogna ricordare inoltre che si tratta di animali che possono disidratarsi con facilità. Un naso asciutto e screpolato può essere il primo indizio di disidratazione. In questo caso, tuttavia, è comune notare anche la pelle secca.

Assicuratevi che i vostri cani abbiano sempre a disposizione la giusta somministrazione di acqua pulita. Ricordate che la disidratazione nuoce ad alcuni organi dell’animale, come i reni.

Cane che beve acqua
 

2. Naso asciutto nei cani che dormono

Il naso dei cani in genere è umido anche perché sono soliti leccarlo di continuo. Quando un cane dorme, è ovvio, smette di leccarsi costantemente il naso. Ciò può ridurne il grado di umidità.

Quando l’animale si sveglia, è normale che il naso sia asciutto, ma sarà di nuovo umido con il passare delle ore.

A differenza di quello che possiamo pensare, il naso asciutto nel cane non indica un problema di salute.

3. Un problema di stagione

Durante le stagioni fredde, i cani adorano dormire vicino a fonti di calore. L’aria calda che esce dai riscaldamenti li conforta e li riscalda. Se vi si avvicinano troppo, però, finiranno per avere il naso asciutto e screpolato.

Per fortuna, dopo qualche tempo lontano dai riscaldamenti, il naso asciutto del cane recupererà il suo stato abituale. Applicare un po’ di lubrificante per animali può favorire la guarigione.

Naso e salute del cane

4. Naso asciutto nel cane allergico

Le reazioni allergiche rappresentano un altro motivo per cui il cane può avere il naso asciutto. In questo caso, per prevenire il problema l’ideale è disfarsi dell’allergene, ovvero l’elemento che scatena l’allergia. Se ciò non dovesse essere d’aiuto, potete consultare un veterinario che prescriverà dei farmaci per l’allergia del cane.

 

Una causa comune del naso asciutto nel cane in seguito ad allergia è la sensibilità alla plastica. Se la ciotola da cui il cane mangia o beve è di plastica, provate a cambiarla. La ceramica o l’acciaio inossidabile sono due valide opzioni per sostituire la plastica.

Preoccupatevi di mantenere le ciotole pulite e sterili, inoltre eliminate gli articoli in plastica, giocattoli compresi, presenti nell’ambiente in cui si muove il cane.

Il naso del mio cane è molto asciutta e leggermente caldo, cosa gli sta succedendo?

Quando un padrone nota che il naso del proprio animale è stranamente asciutto, in genere si preoccupa. Sta male? Perché il naso del cane non è freddo e umido? Non temete. Secondo diversi studi, non esiste una correlazione diretta tra l’umidità del naso del cane e il suo stato di salute.

Il naso asciutto nel cane, pertanto, non deve essere subito considerato il sintomo di una patologia. A volte il naso di un cane perfettamente sano fluttua tra freddo e umido a caldo e asciutto. Queste variazioni possono essere notate durante il corso della stessa giornata.

Cane con la febbre

Un naso asciutto che si presenta anche inusualmente caldo nel cane non è motivo di preoccupazione se l’animale è attivo e felice. Se invece è accompagnato da un cane letargico o inattivo può indicare la presenza di febbre. Ricordate che alcune malattie della pelle e diversi disturbi immunitari possono essere notati attraverso vari sintomi che si manifestano a livello del naso.

 

Quando analizzate il naso di un cane per valutarne lo stato di salute, verificate la presenza di secrezioni nasali, visto che si tratta di un fattore determinante. Se nel naso dell’animale vi è traccia di muco chiaro e poco viscoso, sta bene, anche se è un po’ asciutto o caldo. Viceversa, se le secrezioni nasali sono nere, gialle, verdi o viscose, bisogna subito consultare il veterinario.

  • Tress, B., Dorn, E. S., Suchodolski, J. S., Nisar, T., Ravindran, P., Weber, K., … Schulz, B. S. (2017). Bacterial microbiome of the nose of healthy dogs and dogs with nasal disease. PLOS ONE, 12(5).
  • Hoffmann, A. R., Patterson, A. P., Diesel, A., Lawhon, S. D., Ly, H. J., Stephenson, C. E., … Olivry, T. (2014). The Skin Microbiome in Healthy and Allergic Dogs. PLOS ONE, 9(1).
  • Hensel, P., Santoro, D., Favrot, C., Hill, P., & Griffin, C. E. (2015). Canine atopic dermatitis: detailed guidelines for diagnosis and allergen identification. BMC Veterinary Research, 11(1), 196–196.
  • Js, W. (1980). Toxic myopathy in a dog associated with the presence of monensin in dry food. Canadian Veterinary Journal-Revue Veterinaire Canadienne, 21(1), 30–31.