Ney, un cane che ricorderemo per sempre

26 gennaio, 2017
 

Se siete passati qualche volta per Plaza de Lugo, a La Coruña, forse avrete incrociato Ney, un cane così amato da farsi ereggere addirittura una statua. L’animale è morto già da due anni, ma si mantiene vivo nel ricordo della sua padrona. E anche in quello di tutti i vicini e i passanti che gli hanno voluto bene.

Scoprite la storia di Ney, il cane di Plaza de Lugo

Ney era un bel Golden retriever che ha rubato il cuore agli abitanti di La Coruña con il suo carattere generoso e la sua buona predisposizione nei confronti di bambini e adulti. Era il cane di Marisol, la proprietaria di un negozio di fiori che ha chiuso di recente.

Il negozio era situato vicino a Plaza de Lugo. Lì si poteva sempre vedere il peloso, che accompagnava la sua padrona e rendeva felici clienti e passanti.

Tanto fu l’affetto guadagnato dall’animale, che gli abitanti di La Coruña avevano deciso di costruirgli una statua quando era ancora in vita. Si formò una commissione e si cominciarono a raccogliere i fondi.

Ma, nonostante la buona volontà, non si raccolse abbastanza denaro. E, tre mesi dopo aver festeggiato i suoi 13 anni, Ney è morto, ma non era stato possibile costruire la statua.

Scoprite la storia di Ney, un cane che ha saputo rubare il cuore degli abitanti di La Coruña.

Ney, un cane immortalato nel bronzo

Fonte: www.lavozdegalicia.es
Fonte: www.lavozdegalicia.es
 

Poco dopo la morte del peloso, una coppia di sposi – che hanno chiesto di restare nell’anonimato – ha donato i 12 mila euro necessari per creare la scultura. L’opera appartiene all’artista Miguel Couto e ora rende immortale l’animale in Plaza de Lugo.

Fu così che tutti hanno potuto avere sempre presente Ney, un cane davvero amato. Addirittura la statua di bronzo sta perdendo il colore, all’altezza della testa, perché nessuno riesce a smettere di accarezzarla, come facevano con il bellissimo e simpatico Golden Retriever.

Il denaro precedentemente raccolto dalla commissione è stato donato ad un’organizzazione senza fini di lucro che lavora in difesa degli animali.

Ricordando Ney

Dopo la morte di Ney, Marisol ha pensato che non avrebbe più avuto cani. Tuttavia, poco tempo dopo è entrato nella sua vita Coco, un meticcio che era stato abbandonato dai suoi padroni.

Il nuovo animale della donna si è guadagnato presto l’affetto dei vicini, che sicuramente sentiranno la sua mancanza tanto quanto quella di Ney, ora che il negozio ha chiuso definitivamente.

Ma resta il ricordo dei bei momenti. Per esempio, quando Ney confortava un vicino che aveva l’Alzheimer. La famiglia lo portava tutti i giorni con la sua sedia a rotelle e l’uomo sorrideva quando accarezzava il cane.

O la cerimonia delle foto scattate con bambini e adulti, che ora si ripete accanto alla sua statua. E le marachelle di rubare i panini ai bambini, anche se negli ultimi anni il cane aveva dovuto seguire una dieta più rigorosa. Per questo motivo, a volte aveva un cartello appeso al collo per chiedere alla gente di non dargli da mangiare.

 

L’eredità di un cane

Tra aneddoti e bei ricordi, Ney rimane vivo nel cuore di tutti coloro che lo hanno conosciuto e che hanno beneficiato della sua amicizia. Ora raccontano la sua storia a chiunque voglia ascoltarla, mentre si scattano delle foto accanto alla scultura.

Ma la fama di Ney ha oltrepassato i limiti della piazza e della città. La sua immagine apparve sul canale internazionale della televisione spagnola. E i contributi per la statua arrivarono dai luoghi più lontani.

Inoltre, la sua pagina Facebook (Ney, il cane di Plaza de Lugo), oggi è diventata un punto di incontro per coloro che amano gli animali e se ne prendono cura.

Qui vi lasciamo alcune immagini di Ney, un cane tranquillo, simpatico e giocherellone. E che ha saputo guadagnarsi l’affetto di tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo.

Fonte delle foto: La voz de Galicia