Non bisogna mai dare degli alcolici al gatto!

05 aprile, 2020
Dare alcolici al gatto può causare cambiamenti nel suo comportamento, danni al suo organismo e persino la morte del felino.
 

Gli alcolici sono una delle sostanze più tossiche per i nostri animali domestici e possono danneggiare seriamente la loro salute. In questo articolo analizzeremo i danni causati dagli alcolici al gatto: vi consigliamo di non lasciarne mai in giro in casa per evitare spiacevoli incidenti. Non bisogna mai dare degli alcolici al gatto!

Conseguenze dell’assunzione di alcolici per il gatto

Il consumo di bevande, dolci e prodotti contenenti alcol è estremamente pericoloso per i nostri animali a quattro zampe. Infatti, le conseguenze del dare alcol al gatto vanno da un cambiamento nel comportamento alla morte improvvisa.

Ma non tutti i padroni di felini lo sanno. Per aumentare la consapevolezza della gravità di un simile gesto, ecco le principali possibili conseguenze dell’assunzione di alcol sulla salute del gatto:

Alterazioni e problemi comportamentali

Come accade alle persone, il consumo di alcolici produce effetti collaterali sul sistema nervoso dei gatti, che si riflettono nelle loro capacità e comportamenti. Quando consumano bevande alcoliche o dolci, i felini presentano alterazioni e persino problemi comportamentali.

Iperattività, nervosismo, ansia e aggressività sono alcuni dei problemi comportamentali che gli alcolici possono scatenare nei gatti. Inoltre, l’assunzione prolungata avrebbe un impatto negativo sulla salute mentale e ciò comporterebbe la perdita progressiva delle sue capacità cognitive.

Problemi cardio respiratori

 

Gli alcolici compromettono l’efficacia e il funzionamento degli organi interni del gatto. Consumando bevande alcoliche, praticamente tutte le funzioni organiche del vostro gatto ne risentiranno immediatamente.

Di conseguenza, osserveremo vari sintomi che vanno da una possibile lentezza nei movimenti a difficoltà respiratorie. L’alcol colpisce organi vitali come cuore, polmone e reni, che possono causare un quadro di insufficienza epatica.

Inoltre, se la capacità delle funzioni cardiache viene compromessa, aumenta anche il rischio di problemi cardiaci. Nei casi più gravi, somministrare alcol al gatto potrebbe portare ad un arresto cardio respiratorio e alla morte improvvisa.

Per questo motivo, se sospettate che il vostro gatto possa aver consumato qualsiasi bevanda, cibo o prodotto contenente alcol, non esitate a portarlo immediatamente dal veterinario.

Danni ai reni ed insufficienza epatica

Il fegato e i reni agiscono come una sorta di sistema di filtraggio, che disintossica e pulisce il corpo. Se il vostro gatto beve accidentalmente degli alcolici, queste molecole dannose dovrebbero essere metabolizzate dal suo fegato.

Quindi, percependo una sostanza potenzialmente tossica, il suo corpo vorrà eliminarla rapidamente. Questo processo richiede l’azione dei reni.

Vino al gatto
 

Il consumo di alcol può danneggiare i reni e il fegato del gatto, il che li costringerebbe a lavorare sodo per preservare l’equilibrio del resto del corpo. Pertanto, i danni al fegato e ai reni sono alcune delle conseguenze più comuni dell’assunzione di alcolici.

Come sapere se il gatto ha consumato degli alcolici?

Non dovrebbe accadere, ma è possibile che un gatto consumi alcolici senza che il padrone lo sappia o quando è assente. In questi casi sarà essenziale sapere come riconoscere rapidamente i sintomi del consumo di alcolici nei gatti. Solo in questo modo potrete capire se è il caso di andare dal veterinario e prendere provvedimenti urgenti.

I principali segnali che il gatto ha consumato delle sostanze alcoliche sono:

  • Movimenti lenti o imprecisi.
  • Difficoltà ad alzarsi e muoversi.
  • Vomito o nausea.
  • Stordimento.
  • Disidratazione, che può essere accompagnata da sete eccessiva.
  • Mancanza di respiro.
  • Disturbi comportamentali: iperattività, ansia, nervosismo, paura eccessiva, ipersensibilità, aggressività, ecc.
  • Svenimento.
  • Diarrea.
  • Dolore addominale.
  • Convulsioni.
  • Schiuma dalla bocca.
  • Collasso.
Birra gatto

Come impedire al gatto di consumare alcol?

 

Logicamente, non dovreste mai offrire alcolici al vostro gatto, poiché è una sostanza tossica per il suo organismo. Se volete offrirgli una dieta più varia, potreste ricorrere ai cibi che mangia l’uomo, sempre stando attenti a selezionare quelli che non sono dannosi per la sua salute.

Per evitare che il vostro gatto consumi accidentalmente degli alcolici, è essenziale adottare le opportune misure di prevenzione a casa. Non dovrete lasciare alcun prodotto, cibo, bevanda o eventuale sostanza tossica alla portata del gatto.

Naturalmente, sarà anche essenziale offrirgli una dieta completa ed equilibrata, che soddisfi completamente le sue esigenze nutrizionali. Questo perché, in caso di cattiva alimentazione, il gatto potrebbe sentire più forte la tentazione di cercare altri cibi, per soddisfare la sua fame e da integrare nella dieta. Inoltre, una dieta equilibrata è la chiave per una vita sana, attiva e felice.

Inoltre, vale la pena ricordare ancora una volta che, come tutti gli animali domestici, anche i gatti hanno bisogno di un’adeguata medicina preventiva durante il corso della loro vita. Le visite dal veterinario ogni sei mesi sono essenziali per mantenere sempre aggiornate le vaccinazioni e il processo di sverminazione.