Parassiti intestinali, un pericolo per la salute del cane

26 gennaio, 2017
 

Anche se non sono visibili, come pulci e zecche, i parassiti intestinali sono un vera minaccia per i cani. Stiamo parlando di batteri capaci di provocare seri problemi di salute al vostro animale domestico. Possono persino arrivare a contagiare bambini o adulti in momenti di debolezza immunitaria. Vale dunque la pena conoscere più da vicino questa patologia, per poter intervenire adeguatamente e in tempo.

Parassiti intestinali: come sapere se il vostro cane ne soffre?

Purtroppo, è assai complicato sapere se un cane è colpito da questi parassiti interni. Ad ogni modo, fate attenzione a questa serie di segnali:

parassiti-intestinali-canini-cosa-sono

  • Mancanza di appetito
  • Perdita di peso
  • Vomito
  • Diarrea

Diventa di fondamentale importanza agire senza perdere tempo. Portate immediatamente il vostro cane dal veterinario. Lo specialista vi indicherà come comportarvi e quali strumenti adottare per eliminare questo attacco parassitario. L’obiettivo è evitare le proliferazione dei batteri nell’intestino prima che possano pregiudicare la salute dell’animale e di voi stessi.

I parassiti intestinali canini provocano danni gravi al cane e anche alla famiglia. Occorre adottare contromisure antiparassitarie in tempo e in modo contundente.

 

Ecco i parassiti intestinali più comuni nei cani

Esistono diverse famiglie di parassiti che sono soliti attaccare l’intestino del cane. Tra quelli presenti con maggior frequenza, troviamo:

  • Vermi cilindrici (nematodi). Sono i più comuni e provocano diarrea nei cuccioli o addirittura vomito, qualora maggiormente diffusi. Nei casi più gravi arrivano a incidere sull’apparato respiratorio, provocando forte tosse. Il contagio avviene tramite l’evacuazione delle uova attraverso le feci dell’animale.
  • Vermi piatti (tenie). Anch’essi molto frequenti, hanno un aspetto più schiacciato e, singolarmente, hanno un aspetto simile a chicchi di grano. La principale forma di contatto avviene per le uova presenti nelle pulci. Ecco dunque l’importanza di tenere sempre sotto controllo il vostro cane. In questa famiglia, come se non bastasse, troviamo i parassiti responsabile della trasmissione dell’idatidosi cistica agli esseri umani.
  • Coccidi. Questi sono responsabili della diarrea con perdite di sangue, specie nei cuccioli. La trasmissione avviene attraverso acque poco pulite o il contatto con altri cani già infettati.
  • Giardia. Sono parassiti unicellulari microscopici che provocano diarrea cronica, a volte con sangue, nei cani colpiti. Anche l’uomo può esserne vittima, specialmente i bambini, e gli effetti, anche in questo caso, appaiono con la diarrea.

Altre conseguenze dell’infezione per parassiti intestinali

La presenza di questi ospiti indesiderati può causare al vostro cane anche altri problemi. Tra quelli più pericolosi, troviamo:

 
  • Distruzione dei tessuti su cui proliferano i parassiti.
  • Ostruzioni intestinali per l’accumulo di microrganismi in zone dell’intestino.
  • Rallentamento della crescita per la sottrazione di nutrienti.
  • Anemia.
  • Allergie varie.

Come prevenire i parassiti intestinali nei cani

Evidentemente, il modo migliore per prevenire e curare i parassiti intestinali nel vostro cane è rivolgersi al vostro veterinario. Allo stesso modo, comunque, esistono una serie di precauzioni che potrete adottare autonomamente. Per esempio:

  • Raccogliere le feci del vostro cane dalla strada. Oltre ad essere un gesto di educazione, protegge altri cani dal contagio.
  • Esaminare gli escrementi per verificare la presenza di vermi.
  • Eliminare la carne cruda dalla sua alimentazione.
  • Mantenere pulita la cuccia e disinfettare le zone usate dall’animale.

Parassiti intestinali: come evitare il contagio cane-uomo

curare-i-parassiti-intestinali-nel-cane

La prima misura di sicurezza che vale la pena adottare è semplice. Ricordate sempre che i membri della famiglia devono lavarsi regolarmente le mani con il sapone. Dopo una passeggiata, le coccole o aver giocato con il cane.

Il contagio dei parassiti dall’animale all’uomo, specie nei bambini, avviene per l’ingestione accidentale di uova o larve.

 

I piccoli di casa, quando passano del tempo con il cane, mantengono un contatto molto stretto con l’animale. Portando frequentemente le mani alla bocca, le possibilità di trasmissione dei parassiti è assai elevata, quindi vale la pena aumentare le precauzioni igieniche.

I consigli sono semplici e chiari: prendetevi cura del vostro cane in modo serio e controllate che la famiglia prenda tutte le precauzioni necessarie nel caso in cui il vostro amico soffra di parassiti intestinali.