Perché ci sono delle scimmie che diventano gialle?

03 aprile, 2020
Esiste una specie di scimmie il cui pelo diventa giallo. Sebbene non influenzi direttamente la salute di questi primati, questo fenomeno potrebbe avere delle conseguenze a livello ecologico.
 

Riuscite ad immaginare delle persone castane che di colpo diventando bionde? Beh, non proprio, eppure qualcosa del genere sta accadendo in Costa Rica, dove ci sono delle scimmie che diventano gialle.

La scimmia urlatrice, un animale unico

Stiamo parlato dell’alouatta, meglio conosciuta come scimmia urlatrice, in particolare delle specie di scimmia urlatrice a pelo lungo. Questo animale vive in gran parte del Centro e del Sud America ed è noto per avere un grande osso ioide che gli consente di produrre il suono più stridente tra tutti i primati.

Ci sono delle scimmie che diventano gialle in Costa Rica, almeno quelle di questa specie. La comparsa di macchie giallastre sulla pelliccia di questi animali è iniziata nel 2013 ed è la prima prova dei rapidi cambiamenti di pigmentazione che avvengono nei primati.

Queste macchie contrastano con la pelliccia scura delle scimmie urlatrici di questa specie, quindi il fatto che queste scimmie diventino gialle non è passato inosservato agli studiosi. Ecco perché un gruppo di ricercatori ha pubblicato un articolo che analizza questo processo.

Scimmia nera


Le scimmie che diventano gialle

 

Per realizzare questo studio sono stati prelevati campioni di pelo degli animali e sono stati osservati i cambiamenti avvenuti nella pigmentazione a livello chimico. Il cambiamento di colore può essere spiegato mediante l’eumelanina che si riduce a favore della feomelanina.

Il pelo dei mammiferi è di un determinato colore grazie a questi pigmenti. Il pelo scuro in genere ha più neomelanina rispetto al pelo chiaro. Le tonalità rossastre e chiare sono causate dalla feomelanina.

Questo cambiamento non era mai stato osservato nei primati prima d’ora. Si ritiene che potrebbe essere causato dai pesticidi che vengono utilizzati nelle piantagioni che circondano l’habitat delle scimmie che diventano gialle e che contengono un’elevata quantità di zolfo.

Perché le scimmie diventano gialle?

È possibile che le scimmie diventino gialle perché mangiano le foglie delle piantagioni coltivate dagli umani. Si tratta principalmente di ananas, olio di palma e banana. Gli autori stanno ancora studiando dei campioni e confrontando il pelo di animali appartenenti a diverse regioni.

Lo zolfo è un composto utilizzato sia nei sistemi di coltivazione intensivi che nell’agricoltura biologica. Sebbene i livelli di zolfo non minaccino la salute umana, sembra che lo zolfo nelle foglie di queste piante stia colpendo i primati. Ecco spiegato perché ci sono delle scimmie che diventano gialle.

Purtroppo, sembra che le scimmie stiano diventando sempre più gialle. I primi avvistamenti includevano animali con piccole macchie sulla coda o sugli arti, ma ora sono stati visti almeno due animali con il pelo completamente giallo.

 
Scimmie su un albero

Anche se questo cambiamento non sembra influenzare la salute delle scimmie urlatrici, la verità è che gli studiosi non ne sono ancora completamente certi. Inoltre, questo cambiamento influenzerebbe negativamente l’ecologia della specie.

Sebbene le scimmie urlatrici non subiscano grandi minacce da parte dei predatori, i cambiamenti di colore renderebbero questi animali più visibili e quindi più facili da cacciare.

Questo ci mostra ancora una volta che, sebbene la salute umana non corre alcun rischio con i pesticidi, ci possono essere centinaia di effetti ecologici di cui non siamo a conoscenza. Per questo motivo, è importante che la scienza continui ad approfondire gli effetti di questi composti chimici in natura.

 

Galván, I., Jorge, A., Sánchez-Murillo, F., & Gutiérrez-Espeleta, G. (2018). A recent shift in the pigmentation phenotype of a wild Neotropical primate. Mammalian Biology.