Perché non bisogna nutrire un cane con il pollo crudo

12 luglio, 2020
Forse non lo sapete, ma alcuni batteri che possono essere contenuti nel pollo crudo causano enormi problemi di salute.
 

Sempre più persone sono convinte che ai cani faccia bene mangiare alimenti naturali e non cotti. Ma non è sempre così. Anzi, nutrire un cane con il pollo crudo può essere addirittura pericoloso.

Al giorno d’oggi, sempre più padroni scelgono di offrire cibo crudo e naturale ai loro animali domestici. Nella dieta BARF ad esempio, il pollo è uno degli ingredienti principali. Ma i rischi possono essere molti

In questo articolo spiegheremo se il pollo crudo è un alimento adatto ai cani o no. Logicamente, chiariremo anche le precauzioni che dobbiamo prendere quando offriamo carne cruda al nostro migliore amico.

Il pollo fa bene al cane?

Sebbene non siano dei carnivori rigorosi come i gatti, i cani hanno bisogno di un buon apporto giornaliero di proteine ​​per garantire un’alimentazione completa ed equilibrata. Per questo motivo, i mangimi della linea premium di solito contengono almeno il 25% di proteine.

Il pollo, in particolare il petto di pollo, è un’ottima fonte di proteine ​​di alta qualità e con pochi grassi. La sua carne è facile da digerire per i cani e i suoi nutrienti possono essere assorbiti e assimilati in modo ottimale dal loro corpo.

Considerando le sue proprietà nutritive, possiamo affermare che il pollo fa bene al cane, purché la carne sia di buona qualità e non in cattive condizioni. Inoltre, è essenziale escludere la possibilità che il nostro cane sia allergico al pollo.

Vale la pena notare che la dieta deve contenere anche altri alimenti che forniscano i nutrienti essenziali per il suo corpo, come fibre, vitamine, minerali e grassi di buona qualità.

 
Cane che mangia pollo crudo


I cani possono mangiare il pollo crudo?

La carne di pollo, i sottoprodotti e la farina di pollo sono ampiamente utilizzati nella produzione dei cibi per gli animali domestici. Inoltre, ci sono diverse ricette fatte in casa che possiamo preparare usando il pollo, come cibo umido, torte, patè, ecc.

Biologicamente, il corpo dei cani è perfettamente preparato per digerire la carne cruda e sintetizzare i suoi nutrienti. Pertanto, non possiamo dire che il pollo crudo sia un alimento cattivo o inappropriato per i cani.

In realtà, durante il processo di cottura la carne di pollo subisce alcune trasformazioni e perde alcuni nutrienti essenziali. Al contrario, il pollo crudo mantiene tutti gli enzimi, le vitamine e i minerali, rendendolo altamente nutriente per i nostri cani.

D’altra parte, una dieta BARF naturale offre numerosi vantaggi e benefici per i nostri migliori amici. Oltre a non contenere ingredienti sintetici o industriali, è anche un ottimo alleato per mantenere la salute orale e aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Quali sono i pericoli di nutrire un cane con il pollo crudo?

 

Secondo una recente ricerca dell’Ospedale veterinario U-Vet Werribee dell’Università di Melbourne, potrebbe esserci un legame tra il consumo abituale di pollo crudo e una predisposizione a sviluppare un tipo di paralisi grave, chiamata sindrome APN.

La sindrome APN (polradiculoneurite acuta) è un disturbo che colpisce il sistema nervoso dei cani. Il suo punto di partenza sarebbe uno squilibrio del sistema immunitario che porterebbe a un progressivo deterioramento delle strutture nervose.

Cane che mangia pollo

I primi sintomi si manifestano solitamente nelle zampe posteriori, che si indeboliscono fino alla paralisi locale. Il disturbo raggiunge rapidamente le zampe anteriori e si diffonde anche alla testa e al collo. Nei casi più gravi, colpisce gli organi vitali, causando insufficienza cardiaca e respiratoria.

Come notano gli scienziati, il pericolo non si trova nel pollo crudo, ma in un batterio chiamato Campylobacter, che si trova comunemente nella carne di pollo e nelle ossa. Può essere presente anche nei formaggi e nei latticini non pastorizzati e nelle acque non igientizzate.

Si stima che il consumo prolungato del pollo contaminato da questo agente patogeno renderebbe il corpo dei cani più vulnerabile allo sviluppo della sindrome APN. Soprattutto se consideriamo i cani di piccola taglia, che di solito sono i più colpiti da questo sintomo.

 

Attenzione alle allergie alimentari!

Un altro gesto essenziale prima di offrire del pollo crudo o cotto al vostro cane è assicurarsi che non sia allergico a questo alimento. Per fare questo, basta andare dal veterinario e sottoporlo ad un test.

Quando ci si accorge che l’animale ha problemi digestivi, come diarrea, gas o vomito, o altri sintomi di allergia alimentare, la somministrazione del pollo deve essere immediatamente sospesa e dovrete portarlo dal veterinario.

Ultimo ma non meno importante, non dovreste mai dare da mangiare del pollo crudo al cane se non sapete da dove proviene la carne. Se non siete sicuri dell’origine del pollo acquistato, è meglio cucinarlo bene prima di offrirlo al vostro migliore amico.