Poecilia formosa: un pesce piccolo, ma dal grande impatto

20 novembre, 2020
La Poecilia formosa è un piccolo pesce che abita le acque dolci del sud del Texas. Andiamo a scoprire perché i ricercatori la trovano così affascinante. Forse, perché questo pesce clona se stesso da generazioni?

La Poecilia formosa è un pesce curioso che negli anni ha attirato l’attenzione di vari gruppi di ricercatori. Conosciuto anche come Amazon molly, è una delle poche specie al mondo che ha una riproduzione asessuata.

L’Amazon molly è una specie di pesci di acqua dolce che ha una dieta onnivora. Ogni giorno questi pesci trascorrono il loro tempo nutrendosi di piccoli organismi invertebrati nelle acque del Golfo del Messico e del sud del Texas. Inoltre, si nutrono anche di alghe e di altri vegetali presenti sulla superficie dell’acqua.

Nonostante il suo nome, l’Amazon molly non vive nella foresta pluviale amazzonica, in Sud America. A differenza del nome dato a molte specie, il suo non si riferisce alla posizione geografica dove vive.

La Poecilia formosa è chiamata Amazon molly in onore delle mitologiche guerriere greche. Come ci mostra il noto film Marvel, Wonder Woman, le amazzoni erano delle guerriere molto potenti. Il loro esercito era composto esclusivamente da donne.

Le Poecilia formosa, tuttavia, non si uniscono in banchi violenti né sono delle grandi guerriere (da sole o in gruppo). Come il resto delle specie di questa famiglia, le Amazon molly sono dei pesciolini abbastanza amichevoli e pacifici.

Il punto in comune con le mitologiche guerriere amazzoni è il sesso. Nella specie Amazon molly non esiste un individuo di sesso maschile, sono tutte femmine.

È ancora un mistero per gli scienziati capire esattamente come questi piccoli pesci abbiano potuto sviluppare una comunità così fiorente attraverso la riproduzione asessuata.

Due Amazon molly in un acquario.
Fonte: https://goliadfarms.com

Come si riproduce la Poecilia formosa?

Sono pochi i vertebrati che usano la riproduzione asessuata per moltiplicarsi. All’interno del regno animale, l’Amazon molly è una delle poche specie che non ha bisogno dei geni di un maschio per riprodursi. Come abbiamo accennato in precedenza, non esistono individui maschi nella specie Poecilia formosa.

Le Poecilia formosa si riproducono attraverso la ginogenesi, un tipo di riproduzione asessuata. L’Amazon molly, tuttavia, ha bisogno dello sperma di un maschio per iniziare il processo riproduttivo.

La cosa incredibile del processo riproduttivo delle Poecilia formosa è che riescono a riprodurre nei piccoli solo il proprio DNA. Sebbene una Amazon molly utilizzi lo sperma di un maschio di una specie simile, il contenuto genetico del maschio non viene trasmesso alla prole.

Quando un’Amazon molly si accoppia con un maschio, si attiva un un processo riproduttivo grazie al quale il materiale genetico materno si riproduce nella sua interezza. In sostanza, la Poecilia formosa si clona nei suoi piccoli.

A differenza di altri pesci, la Poecilia formosa non depone le uova. Quando partorisce, dà alla luce una serie di giovani vive e quasi completamente sviluppate. Secondo i ricercatori, questo processo si è verificato per più di 500.000 generazioni di Amazon molly. Ciò equivale a un periodo di tempo compreso tra i 100.000 e i 200.000 anni.

Il modo in cui questa specie che clona se stessa è riuscita a prosperare è una grande sorpresa per i ricercatori. Quali sono i segreti genetici dell’Amazonian molly?

Amazon molly in un acquario.
Fonte: https://goliadfarms.com

Cosa significa questa scoperta per la scienza?

A breve termine, è chiaro che la riproduzione asessuata presenta dei vantaggi. Una specie potrebbe sopravvivere (a breve termine) con lo stesso materiale genetico.

Sicuramente c’è una ragione per cui in natura una specie si è evoluta adattandosi ai cambiamenti ambientali. Darwin già secoli fa ci parlò della “selezione naturale”.

Cosa significa “selezione naturale”? In un dato ambiente, e all’interno della stessa specie, ci sono individui che si adattano meglio sviluppando dei punti di forza.

Questi vantaggi si tradurranno in una maggiore capacità riproduttiva. Pertanto, di generazione in generazione, si trasmetterà solo il materiale genetico del “più forte”.

La selezione naturale consente alle specie di cambiare e adattarsi meglio agli ecosistemi. In questo senso, cosa succede a una specie che clona il suo materiale genetico infinite volte senza permettere che avvengano i cambiamenti evolutivi?

Secondo vari ricercatori, una specie che si riproduce allo stesso modo della Poecilia formosa dovrebbe scomparire in meno di 20.000 generazioni.

I ricercatori non sono stati in grado di determinare quale sia il meccanismo genetico che consente all’Amazon molly di sopravvivere e prosperare come specie attraverso la clonazione. La risposta a questa domanda potrebbe portare nei prossimi anni a grandi progressi nella genomica.

  • Warren, W.; García-Pérez, R. (2018) Clonal polymorphism and high heterozygosity in the celibate genome of the Amazon molly. Nature Ecology & Evolution.