Come proteggere il cane da un colpo di calore

15 aprile, 2017
 

Arriva l’estate e tutti noi dobbiamo proteggerci dalle elevate temperature termiche, ed i nostri amati amici pelosi non possono fare eccezione, soprattutto se consideriamo quanto possono essere sensibili alle alte temperature. Per questo motivo, dovete stare molto attenti al fine di proteggere il vostro cane da un colpo di calore.

Informazioni sul colpo di calore nei cani

Tenete in considerazione che la stagione estiva non è l’unica nella quale il vostro amico peloso può soffrire di questo problema. Esporre il cane ad un’intensa sessione di attività fisica oppure lasciarlo solo in un luogo chiuso e senza ventilazione, come una gabbia o un’automobile, può causare un colpo di calore in qualsiasi periodo dell’anno. 

Ricordate che i cani sudano tramite i cuscinetti delle loro zampe, ma la maggior parte del calore del corpo viene liberata tramite la bocca, grazie al loro ansimare.

Quando un cane ha un colpo di calore, la sua temperatura corporea, che in uno stato normale raggiunge una media di 38 gradi centigradi, può arrivare a raggiungere i 42 gradi.

Questa situazione può causare gravi conseguenze in seguito alle lesioni cellulari che sono solite prodursi per assenza di ossigeno e che possono danneggiare distinti organi.

 

Un colpo di calore può causare gravi conseguenze al vostro cane. Per questo motivo, anche in situazioni del genere, è meglio prevenire che curare.

Segnali che ci fanno capire che un cane ha un colpo di calore

Tra i sintomi che ci aiutano a capire che il nostro cane sta soffrendo di un colpo di calore, troviamo: 

  • Mucose arrossate o inscurite nella bocca e negli occhi.
  • Respirazione molto accelerata ed ansimare eccessivo.
  • Diarrea con sangue.
  • Vomito.
  • Debolezza nei movimenti.
  • Convulsioni.
  • Prostrazione.
  • Perdita di coscienza.

Come prevenire un colpo di calore negli animali?

Per quanto riguarda un colpo di calore, la cosa migliore che potete fare è evitare che il cane ne soffra. Come riuscirci? Prestando attenzioni ai seguenti punti:

  • Assicuratevi che il vostro amico a quattro zampe abbia sempre a disposizione acqua pulita e fresca.
  • Badate che non si esponga al sole durante le ore più calde.
  • Scegliete le ore meno calde per fare le passeggiate, giocare e svolgere attività fisica con il vostro cane.
  • Se l’animale ha accesso ad un cortile, un balcone o una terrazza, assicuratevi che abbia a disposizione zone d’ombra ed una ciotola d’acqua.
  • Dentro casa, riservategli luoghi ben ventilati.

Non lasciate mai il vostro cane solo dentro l’automobile

Un argomento che merita un paragrafo apposito per quanto riguardo i colpi di calore ed i cani sono le dovute precauzioni quando andiamo in giro in auto.

Non dovete mai, per nessun motivo, lasciare da solo il vostro animale dentro l’automobile, anche se il veicolo è all’ombra o le temperature non sono alte. 

 

Il rischio che il vostro cane muoia in queste circostanze è molto elevato, dato che l’auto tende a concentrare molto calore in pochissimo tempo e può, così, trasformarsi in una trappola mortale.

Scoprite quali sono i cani che corrono un rischio maggiore di soffrire di un colpo di calore

Sebbene tutti i cani possano soffrire di un colpo di calore, ve ne sono alcuni più predisposti rispetto ad altri; pertanto, bisogna riservarvi maggiori attenzioni. Prendete nota:

  • I brachicefali, ovvero i cani dal muso schiacciato come il Carlino, il Boxer o il Bulldog.
  • Gli animali anziani, soprattutto quelli che presentano problemi respiratori.
  • I cuccioli.
  • I cani obesi.

Come agire dinanzi ad un cane con un colpo di calore?

Se vi ritrovate davanti ad un cane con un colpo di calore, dovete agire con urgenza. Per tale motivo, gli interventi di primo soccorso che potrete fornirgli finché non riceva attenzione medica possono fare la differenza tra la vita e la morte. Prendete appunti:

  • Adagiatelo in un luogo che sia il più fresco possibile.
  • Provate a fargli bere dell’acqua, ma non obbligatelo se non riesce a farlo da solo.
 
  • Rinfrescate il cane. Tuttavia, attenzione: l’acqua non deve essere molto fredda, men che meno ghiacciata. Non dovete nemmeno fargli il bagno né coprirlo con asciugamani bagnati.

In qualsiasi caso, consultate telefonicamente il veterinario sui passaggi da seguire fin quando l’animale non potrà ricevere aiuto da parte di un professionista.