Proteggere la salute cardiaca del cane grazie a 6 consigli

07 agosto, 2020
La buona salute cardiaca del cane è un elemento indispensabile affinché sia felice e contento. A seguire presentiamo alcuni consigli per prendercene cura al meglio. 

Alla pari degli umani, anche i nostri amici a quattro zampe possono soffrire di malattie cardiache. Seguire alcuni consigli per proteggere la salute cardiaca del cane sarà essenziale per poter trascorrere molti anni insieme.

Le malattie cardiache sono più comuni tra i cani anziani, obesi e in certe razze. Pur così, questo non significa che i più giovani siano esenti da pericoli. La causa di queste cardiopatie in genere è da ricercare nella genetica o nell’età, e nel primo caso risultano più difficili da trattare.

Per esempio, in razze piccole come il bull terrier o il cocker l’affezione cardiaca più comune è la degenerazione valvolare cronica; nella razze di grande taglia, come il boxer e l’alano, in genere la cardiopatia più frequente è la miocardite.

Nella  maggior parte dei casi non riusciamo a rilevare sintomi evidenti quando i nostri cani sono affetti da insufficienza cardiaca, motivo per cui non è facile intervenire.

Tenendo conto di quanto detto, è importante accudire i nostri animali domestici per migliorare la loro qualità di vita e prevenire questi disturbi indesiderati. A tale scopo, a seguire presentiamo alcuni consigli per proteggere la salute cardiaca del cane.

6 consigli per proteggere la salute cardiaca del cane

1. Alimentazione

L’alimentazione è un aspetto molto importante per la buona salute di qualsiasi cane ed è determinante per mantenere il suo cuore forte e sano.

In commercio è presente una grande varietà di cibi per soddisfare i fabbisogni alimentari del cane. Alcuni sono appositamente preparati tenendo conto delle cardiopatie proprie della specie. Questi alimenti specifici, ottimizzati per proteggere il cuore del cane, contengono proteine di origine animale (come la taurina e la carnitina) e un basso contenuto di sale.

Anche le ricette caserecce con la supervisione del veterinario sono una buona opzione in questi casi. Quest’alternativa, tuttavia, richiede sforzo e costanza da parte dei padroni che dovranno adattare gli ingredienti e le dosi ai bisogni dell’animale. Si tratta di una buona opzione per i cani che si mostrano inappetenti.

2. Obesità

L’obesità può scatenare o peggiorare i problemi cardiaci del cane. Il segreto è ancora una volta ricorrere al cibo adatto.

In questo caso sarebbe conveniente optare per del cibo povero di calorie e misurare le razioni per adattarle ai bisogni dell’animale. Talvolta i cani si mostrano inappetenti come conseguenza dei malesseri accusati, ma possiamo trovare cibi saporiti che aiuteranno il nostro amico peloso a mangiare normalmente.

Se decidiamo di nutrirlo con ricette preparate in casa, dovremo evitare a tutti i costi lo zucchero. Sarà meglio non dargli frutta come cocomero, cibi con carboidrati in abbondanza o eccedere con i premi a base di farina.

Eccedere con le quantità di cibo non fa bene al cane.

Oltre alla qualità del cibo, bisogna sempre tenere conto della quantità.

3. Attività fisica per proteggere la salute cardiaca del cane

Se il cane soffre di un disturbo a carico del cuore, non significa che non può fare movimento, bensì che dovrà farlo con moderazione e senza affaticarsi. Quando lo vediamo ansimare, dovremo tornare a casa così che possa riposarsi.

L’attività fisica non è da scartare, perché aiuterà il cane in sovrappeso a dimagrire.

Camminare è un’attività fisica semplice e l’unica da cui il corpo trae beneficio senza sforzare il cuore. Oltre a ciò, aiuta anche a rivitalizzare e pulire il sistema circolatorio.

4. Visite dal veterinario

Una diagnosi precoce di un eventuale disturbo cardiaco da parte del veterinario è fondamentale per adottare le migliori soluzioni al problema.

Periodici controlli dello stato di salute generale del cane possono aiutare a ottenere per tempo una diagnosi. Come detto all’inizio dell’articolo, non sono molti i segnali che indicano che il nostro animale soffre di una malattia cardiaca.

Tra questi, tuttavia, è bene fare attenzione a fatica, decadimento fisico, tosse notturna, difficoltà respiratoria o addome gonfio.

5. Medicinali

Talvolta per proteggere la salute cardiaca del cane non è sufficiente ricorrere ad alimenti sani e ad attività fisica moderata. Questi due elementi devono essere accompagnati dalla somministrazione di alcuni farmaci prescritti dal veterinario. 

Quando il cane soffre di cardiopatia, difficilmente sarà possibile curarla. In questi casi i trattamenti specifici aiuteranno l’animale a condurre una vita normale.

Medicinali per le cardiopatie del cane.

6. Amore incondizionato per proteggere la salute cardiaca del cane

I cani chiedono e hanno sempre bisogno di attenzioni da parte di chi li circonda. È provato che i cani che trascorrono molto tempo da soli o che non ricevono sufficienti attenzioni presentano segni di ansia e/o nervosismo. Questa situazione può compromettere la loro salute cardiaca.

Ma i cani non chiedono solo coccole e attenzioni, approfittano di qualsiasi occasione per donarci il loro affetto. Per rendere i nostri animali felici e sani, l’ideale è ricambiare l’amore incondizionato che ci offrono.

Insuficiencia cardíaca, MedlinePlus. Recogido a 2 de Mayo en https://medlineplus.gov/spanish/ency/patientinstructions/000364.htm

Taurina, NCBI. Recogido a 2 de Mayo en https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10098250