Qual è il miglior antiparassitario esterno?

24 luglio, 2020
Esistono in commercio molti tipo di antiparassitari esterni, tra cui collari, pipette e spray. Vi guidiamo nella scelta di quello giusto per il vostro animale.
 

Adottare un animale comporta una serie di responsabilità riguardo la sua salute e in generale la sua cura. Oltre a dovergli garantire un’alimentazione accurata e tutto il nostro affetto e attenzioni, è importante anche proteggerli dai parassiti, ad esempio usando un antiparassitario esterno.

Tra le attenzioni fondamentali che vanno attuate troviamo naturalmente i vaccini, così come l’eliminazione dei parassiti, sia interni che esterni, che è indispensabile.

L’uso di un antiparassitario esterno o interno serve a prevenire e combattere in maniera efficace ogni tipo di parassita che può colpire il nostro animale. Per questo è importante scegliere sempre i migliori prodotti per qualità ed efficacia.

Vediamo di seguito alcuni consigli per scegliere l’antiparassitario esterno migliore per il nostro cane.

I parassiti esterni negli animali

I parassiti esterni degli animali sono quelli che vivono sulla pelle o nella loro pelliccia. I più comuni sono pulci, pidocchi, zecche e insetti volanti. La maggior parte di questi sono inoffensivi e si limitano a causare prurito e disturbi lievi; alcuni, tuttavia, possono dare luogo ad affezioni anche gravi.

Il fatto che i parassiti non si vedano non vuol dire che non esistano. Quando sono molto pochi, è difficile individuarli a prima vista. Se invece vi saltano subito all’occhio, significa che l’infestazione è già avanzata e sarà più difficile da curare.

Il pericolo dei parassiti esterni

I parassiti possono essere molto fastidiosi per i nostri amici a quattro zampe, causando disturbi più o meno gravi a seconda del tipo di parassito e di quanto è diffuso. In generale, con i loro morsi causano prurito e irritazione alla pelle. Possono anche determinare affezioni dermatologiche importanti e severe.

 
Zecca sulla pelle

I problemi più gravi sono legati alla trasmissione di malattie anche gravi, alcune delle quali possono portare al decesso dell’animale.

I parassiti esterni sono spesso vettori di malattie come l’erlichiosi, la leishmaniosi, la filariosi e l’anemia infettiva felina, tra le altre. Sono trasmesse tramite puntura all’ospite finale, che può essere un animale o un uomo.

Una delle malattie più comuni negli animali causata dai parassiti esterni è la dermatite allergica. Questa è causata da una reazione allergica dell’animale alla puntura di un parassito, generalmente pulci.

Questa malattia alla pelle dell’animale gli causa una grande irritazione portandolo a grattarsi senza rimedio, talvolta provocandosi da solo importanti ferite.

Antiparassitario esterno: le varie tipologie

Quando si parla di parassiti esterni, l’approccio migliore che possiamo prendere è quello di prevenire anziché curare. Una volta che l’infestazione è in stato avanzato, infatti, curarla è molto più difficile. Per questo vi consigliamo di utilizzare periodicamente degli antiparassitari esterni da applicare su cani e gatti per evitare l’arrivo degli ospiti indesiderati.

 

Prima di scegliere un prodotto è necessario capire bene contro quali tipi di parassiti agisce e per quanto tempo. È importante anche verificare che il prodotto contenga insetticida e non soltanto repellente; così facendo vi garantirà l’eliminazione dei parassiti e non soltanto l’allontanamento.

Cane a cui viene dato un antiparassitario esterno

I prodotti esterni per eliminare i parassiti sono molti e vari. I principali e più efficaci sono i collari, le pipette e gli spray.

I collari antipulci e anti parassiti sono molto comodi e hanno una durata che varia tra i tre e gli otto mesi. Le pipette per uso esterno sono un prodotto relativamente nuovo e, di solito, richiedono una somministrazione mensile. Applicarle è facile e veloce.

In ultimo, gli spray sono antiparassitari esterni ad azione immediata. Più che per prevenire un’infestazione, sono raccomandati nel caso in cui il vostro cane o gatto abbia già delle pulci, pidocchi o zecche. Per applicarli bisogna avere molta cura e pazienza, però sono molto efficaci.

Come scegliere il miglior antiparassitario esterno?

Sul mercato esiste un’ampia varietà di antiparassitari esterni a diversi prezzi. La scelta di quelli più economici, tuttavia, non sempre è l’idea migliore; i prodotti di dubbia efficacia e provenienza possono rivelarsi nocivi per i nostri animali.

 

È importante ricordare che questi prodotti sono a base di potenti sostanze chimiche, motivo per cui si raccomanda sempre di consultare il veterinario prima di farne uso.

Il miglior antiparassitario può variare di caso in caso, a seconda se l’animale è un cane o un gatto, in base all’età, al luogo in cui viviamo (zona urbana o di campagna), in base alla stagione dell’anno… E, naturalmente, anche a seconda del prodotto più tollerato dal vostro animale.