Quali sono i bisogni nutrizionali di un cane?

07 aprile, 2020
I passi avanti nel campo dell'alimentazione animale avuti negli ultimi tempi ci permettono di sapere di più sui bisogni nutrizionali di un cane, anche se le domande a cui rispondere sono ancora tante.
 

Molti animali domestici dipendono dall’uomo per la loro alimentazione. Nell’antichità, la maggior parte degli animali era in grado di selezionare un’ampia gamma di alimenti fra cui nutrirsi. A seguito dell’addomesticamento, tuttavia, la maggior parte di loro ha perso questa capacità. Per questo motivo è importante conoscere i bisogni nutrizionali di un cane.

In generale, i cani hanno bisogno di tutta una serie di nutrienti che inizia con l’acqua, fondamentale per restare idratati e trasportare nell’organismo il resto dei nutrienti. Alla base della loro struttura e del loro motabolismo troviamo poi gli idrati di carbonio, i lipidi e le proteine.

Infine, troviamo le vitamine e i minerali, essenziali per il benessere completo dell’animale. Tutte queste sostanze permettono al cane di svolgere le sue funzioni vitali. Scopriamo di più su tutti i bisogni nutrizionali di un cane.

L’acqua è alla base dei bisogni nutrizionali di un cane

Cane beve: l'acqua è tra i principali bisogni nutrizionali di un cane

L’acqua non è fondamentale soltanto per mantenere l’idratazione. Grazie ad essa, infatti, l’organismo del cane riesce a svolgere le reazioni necessarie per sintetizzare e assimilare i nutrienti durante la digestione. Possiamo dunque dire che l’acqua è la linfa vitale dei nostri amici a quattro zampe.

 

È importante sapere che il bisogno di idratazione degli animali varia a seconda che siano cuccioli, adulti o cani anziani. I cani possono assumere acqua bevendola direttamente così come attraverso gli alimenti, oppure grazie alla cosiddetta acqua metabolica. Questa viene generata dalle reazioni chimiche di ossidazione tipica degli organismi.

L’energia del nutrimento

La densità energetica o calorica è la quantità di energia che possiamo trovare in un’unità di alimento. Questa viene identificata nelle calorie o nelle kilocalorie (Kcal). A seconda della propria formulazione, ciascun alimento può fornire più o meno energia agli animali.

  • 1 grammo di grasso apporta 9,4 kcal
  • 1 grammo di proteine apporta tra le 5,3 e le 5,8 kcal
  • 1 grammo di idrati apporta tra le 3,3 e le 4,3 kcal

Affinché il cane sia sano, è fondamentale evitare lo squilibrio energetico. Bisogna quindi evitare di dare al cane un apporto energia più o meno elevato rispetto a quanta ne riuscirà a smaltire in un giorno. Altrimenti, si rischia lo stato di obesità o denutrizione.

Idrati di carbonio per il cane

Gli idrati di carbonio sono composti da carbonio, idrogeno e ossigeno. I carboidrati possono classificarsi in diversi modi, come a seconda del loro grado di assorbimento, se si digeriscono o passano direttamente all’apparato digerente, se fermentano nell’intestino e via dicendo.

Queste sostanze sono fondamentali per il mantenimento dell’organismo e si assimilano sotto forma di glicogeno. Da qui deriva il glucosio, indispensabile per il funzionamento del sistema nervoso.

 

Le necessità in merito agli idrati di carbonio nei cani non sono del tutto note, l’unica cosa che si sa è che variano a seconda dell’età o dello stato fisiologico.

Ad ogni modo, i cani hanno delle vie metaboliche che sintetizzano i carboidrati, per questo non è necessario che li ottengano attraverso la dieta. Sono animali principalmente carnivori, e in natura ottengono gli idrati a partire dal glicogeno immagazzinato nelle loro prede.

Visto che non sono un bisogno necessario nella dieta di un cane, per dar loro i cereali potete scegliere un alimento ricco di carboidrati come i cereali oppure del semplice mangime trattato per cani, che è molto più economico.

Cane e padrone di fronte al cibo

Lipidi o grassi nell’alimentazione dei cani

I grassi rientrano tra i bisogni nutrizionali di un cane. Oltre ad essere la principale riserva di energia, hanno moltissime funzioni strutturali e metaboliche per l’organismo:

  • Si trovano attorno alle fibre nervose per proteggerle.
  • Il colesterolo, un tipo di lipide, è precursore di certi ormoni.
  • Costituiscono le lipoproteine, che favoriscono il movimento dei grassi nel sangue.
  • Sono elementi strutturali delle membrane delle cellule, sotto forma di fosfolipidi e glicolipidi.
 
  • Trovandosi nelle membrane, hanno il compito di trasportare i nutrienti dentro e fuori dalle cellule.

Attraverso i lipidi, i cani ottengono gli acidi grassi essenziali, come l’omega-6 e l’omega-3. Ancora non si conoscono con esattezza le quantità di questi nutrienti da inserire nella dieta di un cane. Si sa però che la concentrazione di omega-3 deve essere più alta.

Bisogni nutrizionali di un cane: le proteine

Le proteine sono macromolecole la cui unità di base è l’aminoacido. Le funzioni che le proteine svolgono all’interno dell’organismo sono innumerevoli, eccone sintetizzate alcune:

  • Fanno parte degli anticorpi.
  • Formano molti ormoni.
  • Sono parte fondamentale dei muscoli.
  • Il collagene è formato da proteine.
  • Nel sangue trasportano ossigeno e diossido di carbonio.
  • Sono imprescindibili nella digestione e nell’assimilazione dei nutrienti.
  • Come enzimi, hanno proprietà catalitiche nelle reazioni metaboliche.
  • Formano i capelli, le unghie, i tendini, i legamenti e le cartilagini.

La capacità di un cane di digerire e assimilare le proteine incluse nella sua dieta dipende, principalmente, dal valore biologico di queste. Anche se un mangime può essere molto ricco di proteine, può essere che il cane non riesca ad assorbirne nessuna.

Recipiente pieno di carne. Le proteine sono tra i bisogni nutrizionali di un cane più importanti
 

Vitamine e minerali

Le vitamine sono sostanze richieste in quantità minime, ma se presenti in quantità eccessive o insufficienti, possono rovinare l’organismo. Ciò è dovuto alle loro funzioni strutturali o metaboliche molto specifiche.

Esistono vitamine liposolubili che si assimilano e si immagazzinano principalmente nel fegato. Sono le vitamine dei gruppi A, D, E e K. Dall’altra parte esistono le vitamine idrosolubili, che si assorbono e si espellono rapidamente attraverso l’urina. È il caso delle vitamine del gruppo B e C.

Infine, troviamo i minerali o sali minerali, un insieme di elementi inorganici essenziali per i bisogni nutrizionali di un cane. Sono i seguenti: calcio, fosforo, magnesio, zolfo, ferro, rame, zinco, manganese, iodio, selenio, cobalto, sodio e potassio.

 
  • Freeman, L., Becvarova, I., Cave, N., Mac-Kay, C., Nguyen, P., Rama, B., & Yathiraj, S. (2011). Guía para la evaluación Nutricional. Clínica veterinaria de pequeños animales: revista oficial de AVEPA, Asociación Veterinaria Española de Especialistas en Pequeños Animales, 31(2).
  • Hirakawa, C., & Daristotle, C. (2001). Nutrición Canina y Felina.
  • Risso, A. L. (2016). Conceptos Básicos de Nutrición en perros y gatos.