Quali vitamine sono essenziali per i cani?

23 ottobre, 2020
Le vitamine e i minerali spesso vengono trascurati nella dieta di un cane. Tuttavia, sono composti essenziali per il corretto sviluppo e il benessere degli animali domestici.

Ci sono numerose opinioni sulle diete per cani e quali vitamine sono essenziali per loro. Come sapete, il mercato offre una grande varietà di prodotti alimentari per animali domestici.

Tuttavia, ogni animale domestico è unico e può richiedere più sostanze nutritive di altri. Ecco perché in questo articolo ci soffermiamo sull’importanza che ricoprono le vitamine nella dieta dei nostri migliori amici.

Quali vitamine sono essenziali nei cani?

Gli esseri viventi, in particolare gli animali, richiedono una dieta con un’alta qualità nutrizionale. Devono essere presenti acqua, carboidrati, proteine, lipidi, minerali e vitamine. Anche se tutte queste sostanze nutritive sono indispensabili per l’alimentazione di questi animali, in questo articolo ci soffermiamo sulle vitamine.

Un po’ di storia

Come è noto, i cani discendono dagli antichi lupi. Questi loro antenati si nutrivano preferibilmente di carne fresca, dilaniando i tessuti dell’animale cacciato. Probabilmente, consumavano completamente la loro preda senza sciupare nulla.

Più tardi, con il processo di addomesticamento dei canidi da parte dell’uomo, la loro dieta è cambiata. Con il passare del tempo e con l’adattamento alle nuove condizioni, si sono verificate alcune variazioni fisiologiche.

Confrontando il genoma di lupi e cani, sono state osservate alcune differenze strutturali. A livello di alimentazione, il metabolismo dei grassi e la digestione dell’amido sono stati modificati.

In altre parole, con l’adattamento ai nuovi habitat, i cani hanno cominciato a consumare una proporzione inferiore di carne. Per questo motivo, è necessario prestare grande attenzione alle diete per cani, poiché si possono causare squilibri nutrizionali se non si ha un’idea precisa delle loro abitudini alimentari.

Pertanto, una dieta completa ed equilibrata richiede una quantità adeguata di nutrienti essenziali. Questi nutrienti essenziali includono le vitamine.

Il cibo offre le vitamine essenziali per i cani.

Cosa sono le vitamine?

Le vitamine sono componenti alimentari che sono coinvolti in molti processi biologici. La loro mancanza o il loro eccesso possono portare a gravi problemi di salute. Tuttavia, anche se sono elementi così necessari, non sono prodotti autonomamente dal corpo. Infatti, il corpo produce solo le vitamine K e D, ma in quantità insufficiente per le funzioni necessarie all’organismo.

Ciò significa che le vitamine devono essere assunte esternamente attraverso una dieta equilibrata. L’intero gruppo di questi elementi è suddiviso in vitamine idrosolubili (B, C) e liposolubili (A, D, E, K).

Quante vitamine esistono e quali sono essenziali per i cani?

Come abbiamo già detto, le vitamine sono molecole organiche che agiscono come enzimi essenziali nei processi dell’organismo. Tuttavia, ogni specie animale ha bisogno di una maggiore concentrazione di alcune vitamine rispetto ad altre.

Ad esempio, le vitamine essenziali per i cani non lo sono per i gatti. Per questo motivo, menzioneremo più dettagliatamente quelle vitamine che sono primarie nella dieta dei cani.

Retinolo o vitamina A

Il retinolo o vitamina A, gioca un ruolo chiave nella protezione degli occhi, così come nella crescita. Per di più, collabora con i processi del sistema immunitario per combattere i microrganismi infettivi. Gli alimenti che sono ricchi di vitamina A e che dovrebbero essere inclusi nella dieta sono i seguenti:

  • Fegato e oli di fegato di pesce.
  • Tuorlo d’uovo.
  • Frutta.
  • Verdure a foglia verde.
  • Ortaggi.

Vitamine del complesso B

In natura sono presenti nove diverse vitamine che compongono il complesso B. Questi composti intervengono nel metabolismo energetico, così come nella moltiplicazione cellulare e nella conseguente sintesi dei tessuti dell’organismo.

Acido ascorbico o vitamina C

Ad eccezione dell’uomo e di specifiche specie animali, è una delle vitamine generate dal corpo. Nel caso dei cani, sono in grado di sintetizzarla da loro stessi.

Pertanto,  non è necessario incorporare nella loro dieta alimenti contenenti questa vitamina. Ha un ruolo importante nella produzione di collagene, il principale componente del tessuto connettivo.

Vitamina E tra le vitamine essenziali nei cani

Questa vitamina svolge un ruolo indispensabile nella difesa dell’organismo. Pertanto, deve essere assunta attraverso alcuni alimenti, come oli vegetali, cereali o frutta secca.

Colecalciferolo o vitamina D

Questa vitamina, in una certa misura si produce durante l’esposizione al sole prolungata per un certo periodo di tempo. Tuttavia, deve essere inclusa anche attraverso la dieta. È presente nei seguenti alimenti:

  • Uova.
  • Pesce azzurro (salmone o sgombro)
  • Olio di fegato di pesce.

Con il consumo di questi alimenti, si ripristinano i livelli di vitamina D richiesti dall’organismo. Questo nutriente, insieme al calcio, è coinvolto nel mantenimento del sistema nervoso.

Vitamina K

La vitamina K è coinvolta nei processi di coagulazione del sangue ed è prodotta da alcuni batteri nel corpo. Pertanto, ad eccezione delle indicazioni veterinarie, non è necessario includerla nella dieta del nostro animale. 

Cane mangiando vitamine attraverso una carota.

In conclusione, le vitamine sono essenziali nella dieta dei cani. Anche se solo in piccole quantità, svolgono un ruolo importante nei processi del corpo.

Per questo motivo, è essenziale consultare il veterinario prima di apportare qualsiasi modifica alla dieta del vostro cane. Solo il veterinario può determinare quali alimenti sono consigliati per l’alimentazione del vostro animale.

  • Mitos y dietas alternativas en perros y gatos. Revisión sobre sus efectos y recomendaciones. Universidad Católica de Valencia. Recogido a 6 de septiembre de 2020 en: https://riucv.ucv.es/bitstream/handle/20.500.12466/58/Mara_Sillero_Vizcaino_pdf.pdf?sequence=1&isAllowed=y
  • Conceptos básicos de nutrición en perros y gatos, CVPBA. Recogido a 6 de septiembre de 2020 en: https://ri.conicet.gov.ar/bitstream/handle/11336/53482/CONICET_Digital_Nro.d26d43e9-7be4-40f6-84b0-e44797b2d9d0_B-29-36.pdf?sequence=5&isAllowed=y