Quanti cuccioli possono dare alla luce i cani?

26 marzo, 2017
 

Molte persone si domandano quanti cuccioli potrebbe arrivare ad avere una cagna. La numerosità della cucciolata di un cane dipende da vari fattori, tra cui l’età e la razza. Nell’articolo di oggi vi diremo tutto quel che c’è da sapere al riguardo.

Le dimensioni dell’animale e il numero di cuccioli

Uno dei fattori determinanti per sapere approssimativamente quanti cuccioli può avere la vostra cagnolina sarà la sua dimensione. Sebbene la media del numero di cuccioli per parto sia 6, questa cifra può cambiare a seconda se la femmina è piccola, media o grande.

Alcune razze riescono ad avere soltanto 1 o 2 cagnolini, mentre altre possono arrivare a partorirne 15. Il Guinness Record della cucciolata più “voluminosa” è stato realizzato da una femmina di Mastino Napoletano, che nel 2004 diede alla luce ben 24 cuccioli.

Nel caso di cani di taglia piccola o di razze miniatura, la media è dai 3 ai 4 cuccioli per gravidanza. Le razze grandi o giganti partoriscono di media 7 cuccioli, anche se non è raro che arrivino ad averne fino a 12.

La razza dei Rhodesian Ridgeback è, secondo uno studio realizzato negli Stati Uniti, una delle più prolifere (all’incirca 9 a cucciolata). Al contrario, la razza del Barbone Toy o Pomerania, si caratterizza per partorire in media solo 2 cuccioli.

Ecco alcuni esempi di razze con il rispettivo numero di cuccioli:

  • Labrador: tra i 6 e i 10 cuccioli
  • Pastore Tedesco: tra i 7 e i 9 cuccioli (senza pedigree) o tra 4 e 6 (con pedigree)
 
  • Maltese: tra i 3 e gli 8 cuccioli
  • Chihuahua: tra i 3 e i 5 cuccioli
  • Dalmata: tra i 6 e gli 8 cuccioli
  • Golden Retriever: tra gli 8 e i 14 cuccioli
  • Yorkshire Terrier: tra i 3 e i 6 cuccioli
  • Pinscher nano: tra i 2 e i 3 cuccioli
  • Bull Terrier inglese: tra i 4 e i 5 cuccioli
  • Shih Tzu: tra i 6 e i 10 cuccioli

Un ottimo metodo per scoprire il numero di cuccioli che la vostra cagnolina darà alla luce è quello di portarla dal veterinario a fare un’ecografia. La risposta non sarà sicura al 100% ma vi potrete fare un’idea di quanto numerosa sarà la cucciolata.

Anche la salute, l’età e il padre influiscono sul numero di cuccioli

Oltre alla razza dell’animale, esistono altri fattori che determinano il numero di cuccioli in una gravidanza. Fra questi, l’età della madre non è da sottovalutare. Una cagnolina giovane ha più possibilità di partorire più cuccioli (soprattutto se è la sua prima gestazione). Al contrario, una gravidanza in età adulta ridurrà drasticamente la quantità degli stessi.

La salute della femmina è anch’essa fondamentale. Prendendo come esempio i cani randagi, sebbene potrebbero avere molti cagnolini, spesso alcuni di essi nascono morti o muoiono poco dopo il parto, poiché non hanno ricevuto i nutrienti necessari durante la gestazione. Se la mamma è malata o malnutrita, inoltre, la cucciolata sarà probabilmente ridotta.

 

Un altro fattore da tenere in considerazione è il padre. Secondo alcuni veterinari, la qualità dello sperma del maschio può influire sulla quantità di cuccioli. Conterà inoltre la sua razza, la dimensione e l’età.

Infine, non va dimenticato il processo attraverso cui la cagna è rimasta incinta – se c’è stato un accoppiamento naturale, probabilmente i cuccioli in arrivo saranno di più rispetto ai casi di inseminazione artificiale.

Sebbene si tenda a credere che una cucciolata inferiore sia più facile da gestire per la cagna durante il parto, in realtà un numero troppo ridotto di cuccioli potrebbe far sì che il canale del parto non sia sufficientemente stimolato affinché inizi il travaglio. In questo caso, il processo potrebbe durare più a lungo rispetto alle cucciolate più numerose. Queste, di contro, potrebbero stancare di molto la femmina, che potrebbe passare un giorno intero dando alla luce i suoi piccoli.