Come riconoscere i problemi cardiaci nel cane

11 novembre, 2016
 

Le malattie cardiache colpiscono molti cani, soprattutto quando stanno invecchiando. Tuttavia, i problemi di cuore non sono gli stessi per i cani grandi e per quelli piccoli. Per questo conviene saper riconoscere i segnali dell’insufficienza cardiaca nei cani, e imparare a “prendere il battito” al vostro amico.

Problemi di cuore
dottore-con-cane

Proprio come per gli esseri umani, anche il cuore dei cani può avere dei problemi. I motivi alla base delle varie patologie e malattie possono essere molteplici, a seconda della dimensione dell’animale. A volte sono le valvole cardiache a causare danni, soprattutto nel caso di cani di piccole dimensioni.

A differenza dei cani grandi, le razze di piccole dimensioni riscontrano problemi riguardanti principalmente le valvole del cuore. I batteri che proliferano nella bocca dei cani piccoli, infatti, finiscono per infettare le valvole del cuore, che controllano l’entrata e l’uscita del sangue, dando origine ad una malattia chiamata insufficienza valvolare.

Nei cani di taglia grande, al contrario, i problemi riguardano solitamente la cavità cardiaca, che non riesce a portare il giusto flusso di sangue al resto del corpo. Ciò accade quando il cuore cresce a tal punto da impedire alle valvole di toccarsi tra loro. In questi casi, il muscolo non riesce ad inviare il sangue al resto del corpo.

 

Segnali che indicano un’insufficienza cardiaca nel cane

Un animale che si stanca in modo eccessivo quando fa attività fisica, quando gioca o durante le sue passeggiate all’aria aperta, potrebbe soffrire di un problema cardiaco. Il cuore di un animale che soffre di insufficienza cardiaca, infatti, deve lottare per pompare ossigeno nel sangue, visto che quest’ultimo non riesce a raggiungere i muscoli nella giusta quantità. Ciò si traduce in problemi respiratori e nella necessità di inalare aria con una frequenza sempre maggiore.

La tosse nel cane è un altro segnale del fatto che stia soffrendo di una malattia del cuore. Sarà il veterinario a dirvi se si tratta o meno di una malattia cardiaca.

Come prendere il battito ad un cane

Sentire le pulsazioni del nostro animale è un ottimo modo per localizzare con sufficiente preavviso un’eventuale insufficienza cardiaca. Per effettuare questa operazione, dovete fare sì che l’animale si sdrai di lato, senza forzarlo, in modo che si senta rilassato. In seguito, dovrete premere le dita (tranne il pollice) all’incirca a metà coscia dell’animale, dato che in quella zona è più facile percepirne il battito.

Contate il numero di battiti che avvengono nell’arco di 15 secondi, poi moltiplicate il numero di battiti percepiti per quattro, ed otterrete il numero di pulsazioni in un minuto. Sarà opportuno ripetere l’operazione, per assicurarvi che il conteggio sia corretto, così da intercettare gli eventuali problemi di cuore in modo efficace. 

 

Come parametro, tenete conto del fatto che un cane intorno ai 13 chili oscilla tra le 100 e le 160 pulsazioni al minuto. Se l’animale supera questo peso, i battiti si ridurranno a 60-100 al minuto.

Abitudini salutari per la salute cardiovascolare del cane

Così come per gli esseri umani, l’esercizio fisico è fondamentale per mantenere al meglio la salute fisica del nostro animale. Il consiglio è che passi almeno mezz’ora al giorno all’aria aperta. In questo modo, oltre alla salute del cuore, lo starete aiutando anche a debellare l’obesità, un problema pericoloso per l’animale ed i suoi organi vitali.

Occorre ricordare la peculiarità dei cani dal muso schiacciato, i quali, a causa della costituzione della loro testa e del loro muso, tendono a presentare spesso problemi di respirazione. Per queste razze è ancora più importante prevenire qualsiasi tipo di malattia cardiaca.

Una corretta alimentazione
cane-mangia

Anche l’alimentazione incide sulla salute del cuore del cane. Per questo motivo è importante variarla, così da adattarla ad ogni tappa del suo sviluppo. È bene considerare che i cani di piccola taglia hanno un metabolismo accelerato, e che quindi sono maggiormente esposti al rischio di soffrire di problemi cardiaci.

 

Di nuovo, proprio come accade per l’uomo, anche la dieta animale deve essere a basso contenuto di sale. Inoltre, la taurina è un nutriente aminoacido che si trova nelle proteine del pesce, carne di pollo e vitello, e in altri alimenti. Lo si può trovare anche in alcuni integratori alimentari. La taurina è un’eccellente modo per prevenire i problemi di cuore nei cani.