Salvata una cagnolina ferita rimasta in catene

01 febbraio, 2017
 

I fenomeni dell’abbandono e del maltrattamento sugli animali, purtroppo, ad oggi continuano a fare notizia. Ciò nonostante, per fortuna esistono ancora persone che si preoccupano e aiutano le creature più indifese. Oggi vi raccontiamo l’episodio del salvataggio di una cagnolina rinchiusa in casa.

Scoprite il caso della cagnetta incatenata nel cortile di una casa disabitata

husky-siberiano

Il fatto ha avuto luogo a Chapinero, uno dei distretti di Bogotà, in Colombia.

Una femmina di razza Husky Siberiano, che a quanto pare riportava una frattura all’anca, era legata nel cortile di una casa disabitata.

L’animale, di età intorno ai cinque anni, non riusciva a smettere di piangere. Non aveva cibo e l’unica acqua che poteva bere era quella piovana, alla quale era per giunta costantemente esposta.

Spinti dal richiamo dell’animale, un gruppo di vicini della zona ha chiamato i pompieri affinché provvedessero a salvare la cagnolina rinchiusa.

Scoprite la storia di una cagnolina trovata incatenata nel cortile di una casa disabitata nella città di Bogotà, salvata in ultimo dai pompieri grazie al rapido intervento di un gruppo di vicini. L’animale adesso si sta riprendendo da un grave caso di denutrizione e disidratazione, e dalla frattura ad un’anca.

 

Il momento del salvataggio

La chiamata è stata presa in carico dal capo dei pompieri Álvaro Acevedo, il quale è accorso prontamente sul luogo insieme a cinque dei suoi uomini e ad alcuni poliziotti.

Gli agenti si sono introdotti all’interno dell’appartamento passando dal secondo piano, per scoprire che la casa era completamente vuota.

Hanno dunque proceduto a slegare e liberare dal luogo la cagnolina. Nel frattempo, i vicini si sono organizzati per portare urgentemente l’animale ad una clinica veterinaria.

Alla ricerca dei padroni responsabili

Oltre al problema all’anca, l’animale si trovava in serio stato di denutrizione e di disidratazione.

Dei proprietari dell’abitazione non si sa nulla, se non supposizioni. Si crede infatti vi risiedessero due signore anziane mandate in casa di riposo dai loro figli.

Ciò che è sicuro è che a quanto pare non erano interessate al destino della cagnolina, già che l’hanno lasciata legata ed esposta alle intemperie, senza acqua né cibo, oltre che con una lesione all’anca.

Adesso l’Husky sta cercando di superare il brutto periodo passato e resta in attesa di trovare una nuova casa dove sia amata e rispettata, come dovrebbe essere. Speriamo che la vita le dia una nuova opportunità.

Colombia: una nuovissima legge contro il maltrattamento animale

La Colombia è uno dei paesi in cui negli ultimi anni sono stati fatti i maggiori passi avanti per quanto riguarda i diritti degli animali.

Nei primi mesi del 2016, il presidente Juan Manuel Santos ha sancito la Legge contro il Maltrattamento Animale. La norma prevede multe e incarcerazione per coloro che esercitano violenza contro questi esseri innocenti, prevedendo un intervento da parte della Polizia di Stato per sottrarre gli animali vittime di abusi ai loro padroni.

 

Con la modifica dell’articolo 655 del Codice Civile, inoltre, gli animali cessano definitivamente di essere considerati cose. Per questo motivo spetta loro una protezione speciale contro ogni forma di dolore e sofferenza, in particolar modo se causata dalle persone – che sia dirattamente o indirettamente.

Ad ogni modo, i miglioramenti vengono poco a poco. Infatti, la legge colombiana non prevede ancora provvedimenti in relazione a temi come:

  • Corrida di tori
  • Combattimenti tra galli
  • La Corraleja
  • Il trattamento riservato agli animali destinati alla produzione di alimenti.

Bogotà investe sul recupero di animali abbandonati

husky-siberiano

Anche a Bogotà, la città colombiana patria della cagnolina che è stata trovata legata nel cortile di una casa abbandonata, sono stati fatti dei grandi passi avanti al riguardo.

Il Comune ha deciso di investire, per esempio, circa 23 milioni di euro da destinare agli animali non protetti abitanti della capitale sudamericana. L’iniziativa contempla misure quali:

  • Sterilizzazione degli animali
  • Campagne a favore dell’adozione di cani, gatti e altri animali da compagnia abbandonati
 
  • Sensibilizzazione verso il possesso responsabile di animali
  • Vigilanza e controllo al fine di combattere il maltrattamento nelle sue diverse forme.