Residenze e centri di cura per animali

01 gennaio, 2016
 

Al momento di prendersi un po’ di vacanze o quando bisogna viaggiare per varie ragioni, un problema che va risolto è se portare con voi o dove lasciare il vostro cane. Anche se con il tempo è sempre più facile trovare una soluzione per portare con voi il vostro animale da compagnia e le opzioni per viaggiare insieme si stanno moltiplicando, le residenze per cani e i centri di cura per animali continuano ad essere una buona opzione quando bisogna allontanarsi di casa per qualche giorno e non si riesce né a portare con se il proprio amico a quattro zampe, né ad affidarlo a qualcuno di fiducia. Ma come scegliere il posto più adeguato? In questo articolo vi daremo una serie di informazioni che vi aiuteranno a scegliere con cura il migliore centro di cura o la miglior residenza per il vostro animale.

Alcuni consigli

cani aggressivi

Il vostro cane dovrà godere di una permanenza piacevole, piena di svago e priva di traumi, mentre aspetta per il vostro ritorno. Quindi:

  • Chiedete un parere ad amici e conoscenti poiché, se hanno già dovuto affrontare una situazione simile,  potranno consigliarvi una buona residenza.
 
  • Dovete iniziare a cercare con il dovuto anticipo e visitare numerose residenze,
    per poter poi compararle.
  • Dato che le tariffe dipendono dai servizi offerti, alcune residenze dispongono addirittura di piscine e di telecamere a circuito chiuso, per poter osservare il cane attraverso la rete. Diffidate di quelle eccessivamente economiche.

Una volta sul posto, controllate attentamente:

  • Le condizioni igienico-sanitarie delle installazioni. Se non sono pulite, meglio passare alla prossima opzione.
  • Lo stato dei cani ospitati. Devono essere felici, puliti e devono avere a disposizione acqua pulita.
  • Che la residenza abbia un servizio di attenzione veterinaria e una licenza che autorizzi l’attività. Non siate timidi e chiedete di vedere le autorizzazioni, se non sono disponibili a prima vista.
  • Che ci siano ampi spazi dove i cani possano giocare e correre. Chiedete anche se vengono portati a passeggio e in che condizioni.
  • Che lo stabilimento abbia una buona ventilazione, così da evitare il contagio di malattie respiratorie.
  • Che disponga di riscaldamento.
  • Che il suolo dove i cani trascorrono il loro tempo non sia poroso, in modo da evitare gli accumuli di urina e di parassiti.

Prestate particolare attenzione alle gabbie dedicate ad ogni animale. Devono essere ampie e individuali, per evitare possibili incidenti con altri animali. Se avete più di un cane, potete richiedere un recinto più grande per farli stare insieme, in modo che non si sentano soli.

Inoltre assicuratevi che le gabbie siano ombreggiate e coperte, che permettano l’osservazione di ciò che li circonda e che abbia a disposizione uno spazio in cui cane possa mettersi in disparte e riposarsi se ne ha bisogno. Verificate anche la possibilità di lasciare a disposizione del vostro cane la sua coperta e i suoi giocattoli preferiti, così che si senta a suo agio.

 

È indispensabile, inoltre, che nel recinto sia presente un sistema di vigilanza permanente, notte e dì, così che i cani rimangano sempre al sicuro. Non dimenticatevi di verificare questo dettaglio.

Cosa bisogna aspettarsi da una buona residenza per cani

Un luogo sicuro deve inoltre:

  • Esigere la tessera sanitaria, che certifichi che il vostro cane sia vaccinato e sverminato.
  • Chiedere più di un contatto telefonico, nel caso vi sia qualche emergenza. L’ideale è che, oltre al vostro, lasciate il numero di qualche persona di fiducia che viva vicino alla residenza.
  • Metta a disposizione un contratto dove, oltre a specificare il prezzo giornaliero dell’alloggio, si indichino le condizioni in cui il cane verrà mantenuto e le precauzioni che si prenderanno per la cura dell’animale.
  • Richiedere diverse informazioni riguardo il vostro cane: come alimentarlo, il suo carattere, il suo modo di relazionarsi con i suoi simili, attitudine di fronte agli sconosciuti, necessità speciali, se soffre di malattie o allergie e se sta seguendo qualche trattamento.

Il personale della residenza dovrà conoscere il maggior numero di informazioni possibili sul vostro animale da compagnia, per potergli assicurare un buona permanenza. Diffidate se queste informazioni non vi vengono richieste.

Se la residenza è buona, il vostro cane si adatterà facilmente al nuovo ambiente e, in qualche giorno, si abituerà alla nuova routine. Non smetterete di mancargli, ovviamente. Però, se il vostro cane passerà un periodo sereno nel posto da voi scelto, potrete riportarlo lì in futuro.