Scoiattolo di Prevost: alimentazione e habitat

19 ottobre, 2020
Lo scoiattolo di Prevost è un roditore famoso per il bel colore della sua pelliccia.

Conosciuti anche come ‘scoiattoli magnifici’ o ‘tricolori’, gli scoiattoli di Prevost appartengono a un’ampia famiglia che accoglie 300 sottospecie. Continuate a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere sullo scoiattolo di Prevost.

Caratteristiche, almientazione e habitat dello scoiattolo di Prevost

Lo scoiattolo tricolore, il cui nome scientifico è Callosciurus prevostii, è un roditore appartenente alla famiglia degli Sciuridi.

Vive nei boschi del sud-est asiatico e si può trovare nella penisole di Tailandia e Malesia, così come nel Borneo, a Sumatra e nelle isole più piccole della regione. Esiste anche una grande famiglia di questi scoiattoli introdotta dall’uomo nell’isola di Celebes (Indonesia).

In quanto all’alimentazione, lo scoiattolo di Prevost ha una dieta molto varia composta da frutta, noci, semini, germogli, fiori, insetti e persino piccole uova di uccello. La integra anche con i frutti come il durian o la graviola.

Grazie alla sua abitudine di portarsi lontano dal nido la frutta che mangia e di spargerne i semi ovunque, è ritenuta una specie responsabile dello sviluppo e proliferazione della vegetazione locale.

Esemplare di scoiattolo di Prevost che si arrampica su un albero.

Sono animali solitari e costruiscono i loro nidi sugli alberi usando materia vegetale. Nella stagione della fecondazione la femmina può dare alla luce da uno a cinque cuccioli.

Un’altra caratteristica interessante dello scoiattolo di Prevost è che si tratta di uno dei mammiferi più colorati al mondo, in particolare la sottospecie che vive nella penisola tailandese e malese. Nonostante il dorso e la coda siano neri, infatti, il ventre e le aree inferiori del corpo sono ricoperte da pelliccia arancione, rossa e bianca.

La tonalità, più o meno vivace, dipende dalla sottospecie.

La famiglia dello scoiattolo di Prevost

All’interno di questa grande famiglia di colorati roditori conosciuti come Callosciurus troviamo 15 specie e 300 sottospecie.

Vivono tutte nel sud-est asiatico, preferibilmente nei boschi e nelle foreste tropicali, anche se possono essere viste anche nei parchi o nei giardini delle città. Le dimensioni non variano: nessuna specie supera i 25 centimetri di lunghezza, oltre ai 25 centimetri della coda.

Oltre allo scoiattolo di Prevost, esistono altre specie che vale la pena menzionare appartenenti alla famiglia Callosciurus.

1. Scoiattolo variabile

Il suo nome scientifico è Callosciurus Finlaysonii ed è ampiamente diffuso in Indocina, in concreto in Birmania, Laos, Cambogia, Vietnam, Singapore e Tailandia. Inoltre, è stato introdotto in Italia e predilige foreste, boschi aperti e piantagioni.

Scoiattolo mangia una ghianda su un prato.

È una specie arboricola dalle abitudini diurne, e si nutre di frutta e semini. In periodi di scarsità rosicchia la corteccia delle conifere o degli alberi caducifoglie, causando importanti danni.

Lo scoiattolo variabile è di color rossiccio con sfumature crema sul ventre, misura circa 22 centimetri ed ha una coda di 24 centimetri. Pesa al massimo 250 grammi.

2. Scoiattolo orientale

Conosciuto anche come scoiattolo delle banane (Callosciurus notatus), si trova in Indonesia, Tailandia, Singapore e Malesia. Può abitare nelle paludi di mangrovie, nei boschi, in parchi e giardini e persino in campagna, diventando una piaga per i contadini.

Esemplare di scoiattolo orientale scende giù da un albero.

Lo scoiattolo orientale misura al massimo 30 centimetri con altri 30 centimetri di coda, e passa la maggior parte del suo tempo sugli alberi: si sposta da uno all’altro con grandi salti. Si nutre di foglie, frutta, insetti e uova di uccello. È in grado di consumare frutti più grandi di lui, come il cocco o il mango.

3. Scoiattolo di Pallas

Questo roditore, il cui nome scientifico è Callosciurus erythraeus, è originario di India, Cina, Taiwan, Tailandia, Hong Kong, Indocina e Malacca. A partire dagli anni ’70 è stato introdotto anche in Argentina, mentre l’Unione Europea la considera una specie invasiva che causa seria preoccupazione.

Esemplare di scoiattolo di pallas.

Tutti gli esemplari della famiglia dello scoiattolo di Prevost hanno una pelliccia dai colori sgargianti, ma sono anche dei maestri della mimetizzazione tra gli alberi.

  • Nakagawa, M., Miguchi, H., Sato, K., Sakai, S., & Nakashizuka, T. (2007). Population dynamics of arboreal and terrestrial small mammals in a tropical rainforest, Sarawak, Malaysia. Raffles Bulletin of Zoology. https://doi.org/Cited By (since 1996) 3 Export Date 5 April 2011 Source Scopus Language of Original Document English Correspondence Address Nakagawa, M.; Laboratory of Forest Ecology and Physiology, Graduate School of Bioagricultural Sciences, Nagoya University, Nagoya 464-8601, Japan; email: miko@agr.nagoya-u.ac.jp References Abe, M., Miguchi, H., Honda, A., Makita, A., Nakashizuka, T., Short-term changes affecting regeneration of Fagus crenata after the simultaneous death of Sasa kurilensis (2005) Journal of