Scoprite tutti i segreti dei baffi del gatto

28 dicembre, 2017
 

Si dice che proprio come se a Sansone fossero stati tagliati i capelli avrebbe perso la forza, se si tagliano i baffi del gatto smette di essere sé stesso, perdendo parte della sua vitalità, forza e personalità. Che hanno di speciale i baffi per il gatto? Sarà vero che non si possono tagliare?

Parleremo in maniera più approfondita dei baffi del gatto e conosceremo tutti i loro segreti.

Quanti sono i baffi del gatto?

Se avete un gatto, vi sarete divertiti più di una volta nel cercare di contare i suoi baffi. Perché il numero è proprio quello, e perché non sono di più o di meno? Credete che sia importante? Approfondiamo insieme.

Su ogni lato del muso, i gatti hanno tra gli otto e i dodici baffi: questi sono molto diversi dal resto dei peli del corpo. Perché? Sono più rigidi e spessi, restano rigidi anche al vento e con qualsiasi movimento dell’animale.

Inoltre, i baffi del gatto giocano un ruolo molto importate secondo quando afferma Angela Prieto, dell’Università Complutense di Madrid, e autrice di uno studio specifico sui baffi felini. Secondo la studiosa, questi giocano l’importante ruolo di recettori per l’animale. Gli permettono di avere un senso simile al tatto e sono fondamentali per percepire l’ambiente che li circonda.

Tagliare i baffi del gatto sarebbe come privarlo dei punti di riferimento in un mondo a lui sconosciuto.

gatto grigio con occhi verdi
 

I baffi non solo sul muso

Se guardate attentamente un gatto, vedrete che i baffi, o del pelo simile a questi, è presente anche in altre parti del suo corpo, come gli occhi, il mento e dietro le zampe.

Sempre secondo Angela Prieto, questi peli di maggior spessore vanno molto più in profondità degli altri. Grazie a questa loro caratteristica sono più resistenti e impossibili da perdere, poiché necessari per la sensibilità dell’animale e per poter percepire tutto quello che gli succede.

I baffi del gatto lo aiutano a vedere da vicino

La vista dei gatti non è delle migliori: in effetti, fanno difficoltà a focalizzare oggetti o persone che siano più vicine di 30 centimetri da loro.

I baffi hanno un ruolo importante in questa seria limitazione dei gatti. Quando la loro vista non basta, i baffi si stirano in avanti agendo da captatori di stimoli; così, ricevono un’immagine 3D trasmessa direttamente al cervello che gli permette di immaginare in modo molto concreto ciò che hanno davanti.

E per infilarsi in un buco?

Quante foto divertenti e video di gatti che si infilano ovunque avete visto su internet? Sapete che i loro baffi sono gli indicatori che gli permettono di sapere se entreranno o meno in un posto stretto?

Vi spieghiamo come: la lunghezza dei baffi dipende da diverse ragioni, una di queste è che hanno la stessa larghezza del corpo, per questo quando vogliono giocare e infilarsi in posti stretti, controllano grazie ai baffi se il buco è adatto a loro. Tuttavia, state attenti che il vostro gatto non sia in sovrappeso, in questo caso i baffi non funzionano. E ricordate: non tutto ciò che entra poi riesce ad uscire.

 

Esprimono il loro stato d’animo

gatto grigio con due ciotole

I baffi sono fondamentali nel loro linguaggio del corpo, poiché i gatti riescono ad esprimere molte cose attraverso di essi.

Secondo la loro posizione e i loro movimenti, il gatto potrà indicarvi se è contento, arrabbiato o triste. Attenti ai baffi del gatto! Se sono rilassati, non c’è niente da temere, il vostro micio è a suo agio e probabilmente inizierà presto a fare le fusa.

Se li punta in avanti è in allerta, ha sentito o visto qualcosa che non gli piace. Al contrario, se li tiene all’indietro è un segnale che è arrabbiato o ha paura.

Come vedete, i baffi del gatto sono molto importanti nella sua vita di tutti i giorni. Come tutti gli altri organi, anche loro hanno un ruolo di rilievo, fanno parte del suo corpo e non dovremmo mai tagliarli per nessun motivo.