Sindrome vestibolare nel coniglio: di cosa si tratta?

19 giugno, 2020
I conigli, come qualsiasi altro animale da compagnia, possono contrarre particolari malattie. In questa occasione parliamo della sindrome vestibolare nel coniglio. 
 

I conigli sono palle di pelo adorabili, morbide e delicate; non c’è da stupirsi, quindi, se un numero sempre maggiore di persone desiderano tenerli in casa come fonte di coccole giornaliere. Ma è bene sapere che in quanto esseri viventi possono contrarre malattie che devono essere convenientemente trattate. In questo articolo parliamo della sindrome vestibolare nel coniglio. 

La sindrome vestibolare nel coniglio è una patologia su cui vale la pena di spendere qualche parola. Questo quadro clinico, di fatto, rappresenta talvolta una vera sfida diagnostica per i veterinari a causa della sua complessità.

Coniglio domestico marrone

La sindrome vestibolare nel coniglio

Si tratta di una delle malattie neurologiche più frequenti e più studiate in questa specie. Questo quadro clinico consiste in una serie di sintomi che interessano, soprattutto, il sistema vestibolare. Quest’ultimo è un insieme di strutture che si trova nell’orecchio e incaricato di mantenere l’equilibrio negli animali.

La sindrome vestibolare colpisce anche altre specie, come cani e gatti. Sebbene presenti diverse similitudini in tutti gli animali colpiti, sono diversi gli aspetti che rendono la sindrome vestibolare nel coniglio un quadro clinico a sé stante.

 

Sintomatologia della sindrome vestibolare nel coniglio

Come già spiegato, la patologia compromette l’equilibrio e la postura del corpo, motivo per cui molti sintomi riguarderanno questi due aspetti.

La sintomatologia può presentarsi con una certa gradualità o meno, in funzione del fattore scatenante della patologia. Poiché questa sindrome ha un’origine multiple, i sintomi accusati dipenderanno in gran misura dalla sua eziologia e da come si manifesterà. A seguire presentiamo i sintomi più comuni della sindrome vestibolare nel coniglio:

  • Torcicollo, forse il sintomo più frequente. L’animale tiene la testa inclinata sul lato destro o sinistro a seconda della regione interessata.
  • Perdita dell’equilibro. Poiché la malattia colpisce il sistema dell’equilibrio, l’animale presenta serie difficoltà a stare in piedi, motivo per cui c’è da aspettarsi che cada con più frequenza. Nelle fasi avanzate della malattia può sopravvenire una totale incapacità dell’animale di sollevarsi.
  • Alterazioni nell’andatura. L’animale può essere incapace di camminare in linea retta, aspetto facilmente riscontrabile perché cammina di lato o con un’andatura circolare. 
  • Nistagmo. È un sintomo frequente che consiste in un movimento involontario e ripetitivo degli occhi. Potremmo dire che si tratta di un tic agli occhi.
Sindrome vestibolare nel coniglio
 

Cause della malattia

Come già anticipato, sono diversi i fattori che possono provocare questo quadro clinico nei conigli. A seguire presentiamo i più importanti e frequenti:

  • Encephalitozoon cuniculi. Parassita comune tra i conigli, può causare problemi ai reni, agli occhi o, come nel caso che ci interessa, al sistema nervoso. Provoca una encefalite da prognosi riservata che si manifesta con sintomi tipici della sindrome vestibolare. Il trattamento prevede farmaci antinfiammatori e antiparassitari.
  • Pasteurella multocida. È un batterio coinvolto nello sviluppo di malattie respiratorie nei conigli. In genere non compromette gravemente la salute, ma in determinate occasioni può migrare verso l’orecchio causando infiammazione e alterando l’apparato vestibolare. Per il suo trattamento sono necessari potenti antibiotici, sebbene in determinati casi possa essere contemplato anche l’intervento chirurgico.
  • Traumi cranio-encefalici: i conigli sono animali molto delicati, soprattutto in seguito a un trauma. È frequente, dunque, che dopo un urto o una caduta in apparenza di poco conto, l’animale soffra di gravi lesioni. A seconda del grado e della gravità della lesione, il coniglio può accusare sintomi vestibolari come conseguenza di un trauma cranio-encefalico.
  • Neoplasie: un’eccessiva e anomala crescita di tessuto è tra le possibili cause di questa malattia nei conigli. Queste masse vengono rivelate tramite tecniche di imaging come radiografie, TAC o risonanza magnetica.
 
Cuccioli di coniglio con la madre

Come avete avuto modo di leggere, possono esservi diverse cause alla base della sindrome vestibolare nel coniglio. Tutte esse richiedono una diagnosi precoce per una prognosi migliore. In presenza di qualsiasi anomalia nell’andatura o nella postura del coniglio, si consiglia di rivolgersi il prima possibile al veterinario.