Sistemare la casa creando spazio per il gatto

08 febbraio, 2017
 

Affinché il vostro gatto si senta felice a casa, dovete pensare a sistemarla per lui. Create dello spazio per il vostro gatto, uno spazio dove si senta a proprio agio.

La curiosità dei gatti

gatto-guarda-dalla-finestra

I gatti, e soprattutto i cuccioli, sono curiosi per natura ed esplorano sempre gli oggetti che li circondano. Li esplorano toccandoli, annusandoli e usandoli.

Se avete da poco preso un gatto, dovrete tener conto del fatto che sarà curioso verso qualsiasi cosa. Ma, a differenza delle persone, non sarà in grado di distinguere tra ciò che è pericoloso e ciò che non lo è.

Se non siete sicuri di come preparare una casa a prova di micio, potete quantomeno fare una lista di tutti gli oggetti che vanno controllati. Solo allora il vostro gatto sarà fuori pericolo e in grado di adattarsi al meglio nello spazio che gli avete ritagliato.

A prima vista, tenere un gatto può sembrare più semplice che tenere un cane. In fondo sono animali indipendenti, molto puliti e adatti ai piccoli spazi. Inoltre sono affascinanti, nonché dei grandissimi compagni di vita. Ma sono al contempo molto curiosi, e possono facilmente correre dei pericoli.

 

Alcune precauzioni di base

Bisogna fare molta attenzione in particolare ad alcuni elementi della casa che possono essere affilati. È il caso delle gambe dei tavoli.

Anche i cavi elettrici sono elementi molto pericolosi, per cui bisogna prendere delle precauzioni. Devono essere nascosti nella parete, o ben coperti da un tubo. In questo modo impedirete al gatto di graffiarli o morderli, rischiando così di prendere la scossa.

Le tende sono un altro elemento molto attraente per i nostri mici. La voglia di arrampicarvisi può essere molto grande, così come il rischio che si facciano male.

La lettiera assolve una funzione molto importante, visto che si tratta del recipiente dove il gatto espleta i suoi bisogni. Può però diventare anche un grande recipiente di sporcizia. La cosa migliore è svuotare frequentemente la lettiera dalla sabbia. Così facendo, impediremo al contenuto di spargersi per tutta casa a causa della vivacità di un gatto irrequieto.

I conflitti che possono nascere tra felini e cani per la ciotola del cibo, o per lo spazio dedicato al vostro gatto, possono invece essere evitati collocando la ciotola del micio in un posto in alto. In questo modo, il cane non riuscirà a raggiungerla.

Uno spazio adatto ai gatti

Se arriva il momento di fare il bagno al felino, la cosa migliore è farlo nel lavandino. In questo modo non avrà spazio a sufficienza per muoversi o per graffiarvi mentre lo sciacquate.

Il gatto, per natura, è un animale selvaggio e quindi cacciatore. Per questo, è abituato a simulare l’atto del cacciare come fosse un gioco, e si diverte quindi a incidere ed affilare le unghie su vari oggetti, così come farebbe sugli alberi.

 

L’attività del nostro piccolo amico solitamente è più notturna che diurna. Si dimostra inoltre estremamente intollerante e territoriale verso gli altri gatti, e la sua relazione con gli esseri umani può essere quasi inesistente, limitata ad una muta accettazione.

Per un ottimale adattamento del gatto alla vostra casa, dovrete conoscerne le necessità elementari. Non potete per esempio pretendere che sia un animale silenzioso, che viva con noi adattandosi all’ambiente senza aver bisogno di nulla.

L’arrivo del gatto

Se portate in casa un gatto per la prima volta, indipendentemente dalla sua età, dovete metterlo in un’unica stanza con la porta chiusa. Per il micio sarà molto più facile adattarsi, senza lo stress che accuserebbe qualora lo lasciaste libero per tutta la casa fin dal primo momento.

Se il nostro piccolo amico si trovasse solo, probabilmente correrebbe a nascondersi nel primo nascondiglio, con la possibilità che ci resti per diversi giorni.

Un territorio tutto per lui

spazio-per-il-gatto

Tra i motivi che giustificano questo desiderio territoriale del gatto c’è lo sviluppo dei feromoni, che incidono sulla sua sicurezza e sulla sua sensazione di controllo.

 

Passato qualche giorno, il gatto si sarà adattato al suo nuovo spazio, facendolo diventare un punto di riferimento. A quel punto, se vediamo che è tranquillo e notiamo in lui una voglia di curiosare, potremo aprire la porta della stanza, lasciando che esca ad esplorare il resto della casa.

Avere a disposizione un rifugio sicuro è molto importante per il gatto, perché rappresenterà il suo punto di riferimento, il luogo dove rifugiarsi davanti ad un pericolo o a qualsiasi cosa lo spaventi.

In assenza di questo spazio sicuro, se il gatto dovesse spaventarsi, correrebbe senza meta fino ad in incontrare un posto dove nascondersi, probabilmente inaccessibile per noi.